Instagram logoInstagram logo PNG

Instagram è una popolare piattaforma di condivisione dei media e social network, che esiste dal 2010. Introdotto da Kevin Systrom, è cresciuto fino a diventare un enorme network internazionale entro il 2012, quando Facebook lo ha acquistato.

Quale carattere viene utilizzato nel logo di Instagram?
L’elegante scritta Instagram è eseguita con il carattere Billabong Regular, che assomiglia a caratteri tipografici come Bluestar Regular e Avangard Regular, con le loro lettere arrotondate lisce, collegate da linee morbide ed eleganti.

Significato e storia

storia del logo Instagram

Il logo di Instagram ha praticamente spianato la strada alla piattaforma. Nel corso della sua breve storia, la rete ha cambiato un paio di loghi. Tutte basate sulla forma di una fotocamera istantanea, le note versioni del logo di Instagram riflettono la designazione chiave della rete: la condivisione di fotografie.

2010

Instagram Logo 2010

Il logo originale di Instagram è stato progettato dal co-fondatore dell’azienda, Kevin Systrom. C’era una fotocamera Polaroid knock-off con una striscia arcobaleno. Poiché il progetto era originariamente utilizzato per scattare e condividere foto (oltre che per applicare filtri), la scelta del design sembrava piuttosto naturale.

2010

Instagram Logo 2010-2011

Eppure, nello stesso anno Systrom decise di avvalersi di un aiuto professionale e assunse il designer e fotografo Cole Rise. È stato ispirato dalla fotocamera Bell & Howell degli anni ’50.

2011

Instagram Logo 2011-2016

L’emblema è stato leggermente aggiornato, ma l’aspetto generale è rimasto lo stesso. Questa versione ha debuttato su Instagram v2.0.

2016

logo Instagram

Il nuovo logo di Instagram è stato svelato insieme a un’interfaccia aggiornata dell’applicazione. Sebbene molti utenti abbiano criticato il design, è rimasto invariato per anni.

Significato e storia Logotipo di Instagram

Instagram logo storia

L’idea per l’applicazione di elaborazione e pubblicazione delle foto è venuta da Kevin Systrom, un laureato americano alla Stanford University. Kevin è nato nel dicembre 1983 a Holliston, nel Massachusetts. È un classico WASP – (“bianco, anglosassone, protestante”) – generazioni dei suoi antenati vivevano nel nord-est degli Stati Uniti e lavoravano in grandi società. Lo stesso Kevin ha lavorato come marketer presso Google ed è letteralmente entusiasta di creare la sua startup di successo. Ha studiato programmazione, ha partecipato a seminari e conferenze di ogni genere e ha incontrato venture capitalist e altre giovani start-up.
Systrom è sempre stato interessato alla fotografia e al design e, se necessario, ha fatto presentazioni eccellenti. Al terzo anno si trasferì a Firenze per studiare fotografia.
Niente è cambiato particolarmente nella carriera di Systrom e ha continuato a sognare qualcosa che potesse davvero cambiare il mondo delle app mobili. Nel 2005, Kevin ha cenato per la prima volta con Mark Zuckerberg. Mark gli ha chiesto di lasciare il suo ultimo anno a Stanford per sviluppare un servizio fotografico per Facebook, ma Systrom ha rifiutato.
Alla fine, ha avuto l’idea di creare un nuovo social network con elementi di un gioco online. Kevin ha persino inventato un nome per la sua applicazione: Burbn. Le prime versioni di Burbn erano sorprendentemente diverse da Instagram che vediamo ora. Il risultato non è stato molto soddisfacente per il creatore, che ha deciso di passare alla creazione di un’applicazione con elementi di gioco online. Non ha funzionato nemmeno con il gioco: non è stato considerato troppo complicato. Dopo aver subito un fallimento dopo l’altro, Systrom non ha rinunciato all’idea, ma ha continuato a pensare. È così che è nata la storia di Filters.
È così che è nato Instagram, ormai conosciuto in tutto il mondo.
Instagram ha visto il mondo il 6 ottobre 2010, quando l’app è diventata disponibile per il download nell’AppStore.

Cos’è Instagram?
Instagram è uno dei social network più popolari, con oltre 1 miliardo di utenti da tutto il mondo. Oltre alle solite foto condivise dagli utenti, l’app ha sempre più funzionalità aggiuntive, aggiunte dai suoi creatori per consentire alle persone di divertirsi ancora di più nell’usarla.

2010

Instagram Logo 2010 2013

Il marchio denominativo del logo originale di Instagram è stato eseguito con un carattere tipografico scritto a mano di fantasia con le lettere corsive scritte in modo ordinato e accurato. Le linee allungate e le code curve di alcune lettere erano bilanciate da alcuni tratti audaci più brevi. Non tutti i simboli dell’iscrizione erano collegati tra loro, e questo è ciò che ha aggiunto lo stesso squilibrio alla composizione. Nella versione originale, il logo di Instagram era eseguito in un semplice colore nero.

2013

Instagram Logo 2013-2015

La riprogettazione del 2013 ha cambiato sia la tavolozza dei colori che il carattere tipografico del logo di Instagram. Ora era una calma tonalità blu mare per i caratteri corsivi raddrizzati e ammorbiditi. L’iscrizione era posta in linee più grasse con tutte le lettere (tranne quella maiuscola) collegate tra loro. Il labra si è accorciato, quindi la curva principale (sulla prima “I” e “G”) era scomparsa, e ora il marchio verbale sembrava professionale e più moderno.

2015

Instagram Logo 2015-206

Nel 2015 le insegne di Instagram sono state nuovamente leggermente rifinite, ma questa volta il carattere tipografico non è stato toccato, solo la sfumatura di blu è diventata più scura e profonda, sinonimo di creatività, lealtà e professionalità. Nella nuova tonalità, l’intera scritta ha iniziato a sembrare più sicura e chic.

2016 – Oggi

Instagram Logo

L’iconico carattere tipografico di Instagram è rimasto intatto con la riprogettazione del 2016, ma il colore è stato riportato al nero originale, che sembra più logico con il nuovo emblema sfumato luminoso. La scritta monocromatica è un’aggiunta perfetta alla parte grafica vivida e colorata del logo, che sembra anche molto equilibrata nell’applicazione stessa, lasciando tutti gli accenti alle foto degli utenti.

Logo dell’app
Instagram Logo

Il nuovo design del logo di Instagram si basa sul precedente. Sebbene mantenga tutte le caratteristiche chiave del vecchio logo, è drammaticamente diverso. Il cambiamento ha acceso accesi dibattiti nella community di Instagram.

Simbolo

Ora, il logo di Instagram è un contorno minimalista color tramonto dell’immagine originale della videocamera Polaroid.

Bianco e nero

La versione in bianco e nero dell’identità visiva di Instagram ripete la sua versione colorata ufficiale in termini di linee e stile, anche se sembra completamente diversa senza un iconico gradiente rosa e giallo.

Il logo monocromatico del più famoso servizio di social media è disponibile in due versioni: un quadrato nero pieno con angoli arrotondati, che vanta una figura sagomata bianca spessa, che ripete la forma dell’icona, un cerchio bianco sagomato al centro e un piccolo solido punto bianco posto nell’angolo in alto a destra del quadrato più piccolo; e la versione più recente, progettata nel 2020, in cui il logo Instagram sagomato è eseguito in nero e posizionato su uno sfondo bianco.

La second stemma sembra più elegante e fresco, grazie all’uso di più colore bianco e meno linee nella composizione, poiché il quadrato sagomato con angoli arrotondati è posizionato direttamente sugli sfondi essendo una cornice dell’emblema e dell’emblema stesso.

La versione monocromatica del logo Instagram funziona esattamente come quella originale e può essere vista con o senza la scritta.

Font

Il logotipo di Instagram è riconoscibile quanto la parte grafica dell’identità visiva dei social media e le sue lettere corsive personalizzate sono associate a momenti luminosi e amicizia.

Le lettere di Instagram sono eseguite con un carattere tipografico liscio ed elegante, progettato esclusivamente per l’app, anche se sembra abbastanza simile a caratteri come Avangard Regular e Blue Vinyl Regular, ma con alcune linee modificate e allungate. I contorni del logotipo sono puliti ed eleganti, il che rende le forme classiche delle lettere tenere e amichevoli.
Logo Instagram Nonostante la sua visibile semplicità e ingenuità, l’iscrizione di Instagram sembra molto sicura e moderna e, se utilizzata nella versione monocromatica, ottiene ancora più potenza e distinzione, con il forte contrasto tra bianco e nero, che rende il logo senza tempo e iconico.

Icone

L’icona di Instagram è la parte principale dell’identità visiva del marchio. Ed è il concetto che non è cambiato dall’inizio della prima versione nel 2010. La prima icona era una fotocamera marrone, semplice, abbastanza realistica ma elegante, quanto basta per soddisfare il pubblico dell’applicazione, che all’inizio consisteva principalmente in fotografi.

Nel 2016, tuttavia, il marchio ha deciso di aggiornare le sue politiche e identità quando si è reso conto di quanto fosse diventato diversificato il suo pubblico nel corso degli anni. Gli utenti non erano più fotografi, ora sono i millennial, la Generazione Z e i marchi troppo influenti. I colori accesi del nuovo logo riflettevano lo spirito di questo pubblico in continua evoluzione ed estremamente diversificato e sono diventati una vera calamita per la creatività.

L’icona di Instagram è composta da uno sfondo quadrato sfumato luminoso con angoli arrotondati, con uno spesso contorno bianco al centro e un cerchio delineato in bianco, posizionato all’interno del quadrato. A destra del cerchio c’è un punto bianco pieno. Semplice ma efficace e memorabile.