VK logo

VK logo PNG

Il logo del social network VK è passato da un emblema più lungo in russo a un monogramma in alfabeto latino.

Significato e storia

storia del logo VK

2006 – 2012

VK Logo 2006

La storia del logo VKontakte è iniziata nel 2006. È stato sviluppato dal fondatore dell’azienda Pavel Durov. In seguito ha affermato che gli ci sono voluti appena dieci minuti per creare l’emblema da zero. Ha optato per un semplice tipo sans serif e colori discreti, bianco e blu. La combinazione ha già dimostrato di funzionare bene come i colori di Facebook.
La lettera iniziale è stata collocata in una scatola blu con angoli arrotondati (o è stata utilizzata una combinazione di colori inversa). Anche se non era un approccio unico, il risultato è stato perfettamente discendente: un logo semplice e leggibile che non ti irritava anche se passavi molto tempo sul sito web (cosa che molti utenti facevano).
Nel corso del tempo, sempre più utenti hanno acquisito familiarità con il social network. Ora, non era necessario includere l’intero nome del servizio nel suo logo principale: bastava solo la lettera iniziale.
Quindi, la società si è sbarazzata della scritta blu lasciando solo la “В” (sta per “V” in cirillico). Come nella versione precedente, la lettera bianca in grassetto era collocata all’interno di una casella blu con angoli arrotondati (oppure veniva utilizzata la combinazione di colori inversa). Gli angoli rispecchiavano le curve della “B” creando un’atmosfera piacevole e morbida.
Tuttavia, una versione completa, in cui l’icona era abbinata al wordmark, era ancora spesso utilizzata.

2012 – 2016

VK Logo 2012

La tonalità del blu è diventata più grigia, mentre il bordo bianco attorno al logo è scomparso. A parte questo, l’emblema sembra lo stesso.

2016 – 2020

VK Logo 2012

Verso l’inizio del 2013, l’azienda ha subito un significativo aggiornamento dell’identità del marchio. Il sito web è stato spostato nella zona dot com. Invece del vecchio indirizzo “VKontakte.ru”, ora utilizzava un equivalente di due lettere più semplice “Vk.com”. Secondo il commento ufficiale del fondatore, questo passaggio era necessario per rendere il nome del servizio più comprensibile per gli utenti al di fuori della Russia.
Il nuovo nome richiedeva un nuovo emblema. L’autore del logo VK ha deciso di basarsi sull’eredità del marchio, quindi la scatola blu con angoli arrotondati è rimasta l’elemento base nella struttura del logo. Le lettere “v” e “k” erano collocate con orgoglio all’interno. I glifi in parte si sovrapponevano e per questo sembravano un unico monogramma. Rispetto al vecchio emblema, quello nuovo aveva un aspetto più unico e riconoscibile.

2020 – Oggi

logo VK

Il logo attuale combina l’icona “VK” con il nome completo del marchio, che è impostato in un semplice sans.
A differenza del tipo nelle versioni precedenti, questo ha meno curve (nota la forma della “k”, per esempio). Inoltre, il wordmark sembra più un elemento indipendente, mentre nelle versioni precedenti era incluso nella stessa cornice dell’icona, che univa le due parti in un unico insieme.

Critica dell’emblema

Al rovescio della medaglia, possiamo dire che è solo un po ‘troppo complicato per un logo in alto. Non riesci a pensare a un semplice oggetto o forma con cui potrebbe creare un’associazione, un collegamento nella tua mente. Confronta la “M” del logo MacDonald’s, il logo Mazda o lo Swoosh Nike con la loro forma minimalista e facile da ricordare, gli emblemi Apple o Twitter con il loro chiaro significato simbolico.

Probabilmente, se il piccolo dettaglio simile a un serif sulla parte superiore della “v” fosse stato rimosso, ciò avrebbe potuto contribuire a migliorare l’impatto generale. Mentre la rima visiva tra la “V” e la forma simile sulla parte superiore della “K” è percepibile, avrebbe potuto essere più pronunciata e diventare uno dei modi per rendere il logo più minimalista e facile da ricordare.

Inoltre, se confronti il ​​logo VK con altri popolari servizi di social network, potresti scoprire somiglianze nella tavolozza con progetti come Linkedin, MySpace, Behance, Skype, Twitter, Tumblr, Discus e, naturalmente, Facebook. Quindi, mentre il blu è molto confortevole per gli occhi, il che lo rende una scelta intelligente per un progetto di social networking, è anche un po ‘generico. Inoltre, la forma del logo ricorda leggermente l’icona di Vimeo (soprattutto quando si tratta dell’elemento serif).

Colori

Fin dall’inizio del sito web, è sempre stato costruito sulla combinazione di blu e bianco. La sfumatura tenue del blu crea un contrasto morbido e discreto con lo sfondo bianco, il che è molto vantaggioso per questo tipo di sito web. Rispetto al modello di design di Facebook, il vecchio logo VK presentava una tonalità di blu più grigia, mentre la versione attuale è piuttosto leggera.