Twitter logoTwitter logo PNG

Twitter è apparso nel 2006, non è stato il primo social network al mondo, ma è diventato probabilmente quello che ha guadagnato più rapidamente popolarità, scalzando i suoi concorrenti dalle posizioni di primo piano. Sia i social media che il suo iconico emblema blu sono oggi conosciuti in tutto il mondo. Il logo di Twitter ha subito una serie di modifiche. Oggi l’uccello di Twitter è così noto che non ha bisogno di testo per essere riconoscibile.

Qual è l’uccello dal logo di Twitter?
L’uccello, raffigurato nel logo di Twitter, ha più o meno lo stesso aspetto dell’uccello azzurro di montagna, che può essere trovato in Nord America. L’uccello rappresenta la libertà e la creatività, riflettendo l’essenza del marchio e il suo carattere.

Significato e storia

storia del logo Twitter

Nel 2005, la società di podcasting Odeo ha tenuto una sessione di brainstorming, durante la quale uno dei dipendenti, Jack Dorsey, ha avuto l’idea di un servizio di testo che può essere utilizzato da una persona per inviare un messaggio a un piccolo gruppo. Noah Glass, uno sviluppatore di software americano, che all’epoca lavorava anche per Odeo, suggerì di chiamare il servizio “twttr”.

Il pioniere del microblogging ha pubblicato il suo primo tweet ufficiale il 21 marzo 2006 da San Francisco. Era un messaggio del fondatore del servizio, Jack Dorsey, che diceva “Sto solo creando il mio twttr”.

A proposito, questo primissimo tweet realizzato su Twitter è stato messo in vendita tramite un’asta. È stato venduto sotto forma di token NFT, il 6 marzo 2021. Sono arrivate molte offerte e presto il prezzo del lotto è salito a un milione di dollari. Il vincitore dell’asta è stato Hakan Estami, ha offerto 2,9 milioni di dollari per il tweet e il ricavato è andato ad aiutare le persone in Africa, colpite da COVID.

Due mesi dopo il primo messaggio, Twitter contava solo 5mila utenti registrati, ma il fondatore non si sarebbe arreso. E già nel 2007, il servizio ottiene la sua popolarità internazionale.

Il miliardesimo tweet è stato pubblicato a metà del 2009. E da allora, è stato difficile immaginare l’industria dei social media senza Twitter.
Durante i Mondiali del 2010, il numero di tweet inviati a volte superava i 3mila al secondo, anche se un paio di anni prima gli utenti ne pubblicavano poco più al giorno.

Cos’è Twitter?
Twitter è il nome di una delle piattaforme di social media e microblogging più popolari al mondo, fondata nel 2006 e che oggi conta oltre 1,3 miliardi di utenti in tutto il mondo. Twitter è stata fondata da Jack Dorsey, Noah Glass, Evan Williams e Biz Stone.

L’era del Musk

Il 28 ottobre 2022, Elon Musk ha acquistato ufficialmente il social network Twitter per 44 miliardi di dollari. Il co-fondatore di PayPal, proprietario di Tesla e SpaceX, lo ha fatto sei mesi dopo la sua offerta iniziale di acquisto della piattaforma. Come prima azione intrapresa da Musk come capo della nuova società, ha twittato “l’uccello è stato liberato” e ha licenziato l’intero management della piattaforma, incluso il CEO Parag Agrawal. Inoltre, Musk ha sciolto il consiglio di amministrazione di Twitter e ha annunciato il licenziamento del 50% dello staff.

Ed è qui che una delle acquisizioni più rumorose del 2022 ha iniziato a suscitare sempre più risentimenti e opposizioni. Il mondo è diviso in due categorie: quelli che supportano la visione Musk dei social media e quelli che votano per la vecchia gestione e approccio.

Perché Musk ne aveva bisogno? Come ha spiegato l’imprenditore, Twitter per Musk è una città digitale, la cui base dovrebbe essere la libertà di parola e la democrazia. Subito dopo l’acquisizione, il nuovo CEO ha annunciato i compiti più urgenti, ovvero aggiungere nuove funzionalità al prodotto, implementare algoritmi aperti, sconfiggere i bot spam e autenticare tutte le persone.

2005 – 2006

Twitter Logo 2005

Nel 2005, la società di podcasting Odeo ha tenuto una sessione di brainstorming, durante la quale uno dei dipendenti, Jack Dorsey, ha avuto l’idea di un servizio di testo che può essere utilizzato da una persona per inviare un messaggio a un piccolo gruppo. Noah Glass, uno sviluppatore di software americano, che all’epoca lavorava anche per Odeo, suggerì di chiamare il servizio “twttr”.

Alcune delle prime versioni del logo Twitter, che non hanno mai raggiunto lo status di emblema ufficiale, riflettono il nome “twttr”. Questi loghi sono stati progettati da Biz Stone e variavano per stile e combinazioni di colori. Ad esempio, c’era un emblema ispirato alla natura con i colori verde chiaro e scuro e le gocce di rugiada sui personaggi. Inoltre, c’era un luminoso logo multicolore ispirato ad Atari.

Possiamo citare due modelli di bolle. Uno di loro presentava una bolla magenta con la parola bianca “twitter” inserita all’interno, mentre l’altro aveva un riempimento verde con un nome alternativo del servizio – “smssy” – anch’esso in bianco. Entrambi i design delle bolle includevano uno slogan “An Odeo Thingy” proprio sotto il nome del servizio.

Il primo prototipo di Twitter è stato utilizzato come servizio di rete interno per Odeo.

2006 – 2010

Twitter Logo 2006

Quando il sito è stato lanciato pubblicamente nel 2006, la società aveva sviluppato un emblema sulla base di un carattere a bolle blu. Il carattere tipografico è stato progettato da Linda Gavin. Il nome del servizio è stato dato nel modo in cui è usato ora – “twitter” (con entrambe le vocali e senza lettere maiuscole). Le lettere celesti con un contorno bianco sono state collocate all’interno di una forma rettangolare con un riempimento azzurro.

2010 – 2012

Twitter Logo 2010

2012 – Oggi

logo Twitter

Larry Bird

Accanto al wordmark, si poteva vedere un uccellino blu. Il primo vero uccello è stato acquistato da uno dei dipendenti di Twitter per soli $ 15 sul sito iStock. Era tra le illustrazioni messe in vendita da un grafico britannico Simon Oxley. L’uccello sembrava molto diverso dalla versione attuale. Era una creatura snella con un occhio stilizzato e due zampe. L’icona originale è rivolta a sinistra. Si chiamava Larry dopo Larry Bird dei Boston Celtics della NBA.

È interessante notare che lo stesso Simon Oxley non sapeva nemmeno che una società così promettente avesse scelto la sua foto fino a quando non gli fu detto da un amico. Tuttavia, poiché le aziende non sono autorizzate a trasformare le icone di iStock nei loro loghi ufficiali senza alcuna modifica, Twitter ha dovuto riprogettare completamente l’uccello.

Questa volta, Larry rivolto a destra, aveva un ventre azzurro e due ali ma senza zampe. La versione seguente sembrava piuttosto simile in termini di forma, ma acquisì diversi dettagli a fumetti che probabilmente avrebbero dovuto renderla più amichevole. Il becco si è aperto, mentre l’occhio ha una pupilla nera. Inoltre, l’uccello ha ricevuto una peluria sulla testa, un sopracciglio e due sottili zampe nere.

Il fumetto Larry non è durato a lungo ed è stato presto sostituito da un’immagine della silhouette più pulita. Probabilmente il cambiamento più notevole si è riferito alla forma delle ali. Le zampe sono state rimosse ancora una volta e l’uccello ha acquisito un aspetto classico che è piuttosto simile a come appare oggi.

Emblema attuale

Il 6 giugno 2012, la società ha introdotto un logo aggiornato sostenendo che non apporterà altre modifiche per un po ‘. La persona responsabile del progetto era il direttore creativo di Twitter, Doug Bowman.

La prima cosa, i designer si sono sbarazzati del nome del servizio, supponendo che l’uccello da solo fosse sufficiente per identificare immediatamente il marchio. Il becco è stato puntato più in alto, verso il cielo, mentre la peluria in cima è scomparsa. Inoltre, la testa è diventata più piccola, mentre il numero delle piume sull’ala è stato ridotto di uno. L’uccello ha anche cambiato il suo nome da Larry the Bird a Twitter Bird.

Geometria dietro il simbolo

Il logo di Twitter, per quanto semplice possa sembrare a prima vista, ha alle spalle una geometria molto interessante. In effetti, l’immagine è costituita da parti di cerchi perfetti. Ciò significa che ogni parte dell’uccello può essere definita con l’aiuto di porzioni di archi circolari (uno o due cerchi). Se confrontiamo il logo del 2012 con quello precedente, vedremo che questo non era vero per la versione precedente. Sebbene ci fossero parecchi archi circolari, alcune delle curve non corrispondevano.

Ovviamente questo non è in alcun modo un approccio innovativo. È già stato utilizzato in diversi loghi molto popolari, inclusi quelli di Apple, Pepsi-Cola (una versione precedente) e iCloud.

Logo e sezione aurea

Un altro concetto artistico su cui si basa il logo di Twitter è il rapporto aureo. Le proporzioni dei cerchi più piccoli e più grandi sono piuttosto vicine alla sezione aurea, e ci sono tutte le possibilità che queste proporzioni siano state scelte intenzionalmente dai designer.

Font

Nel 2012 l’azienda si è sbarazzata del testo nel proprio logo. Come hanno spiegato i designer, “Non è più necessario che il testo rappresenti Twitter”. Le versioni precedenti del logo utilizzavano un carattere tipografico a bolle creato da Linda Gavin.

Colore

Il blu è un colore molto popolare per i servizi di rete, quindi la scelta sembra abbastanza naturale nel caso di Twitter.

Cosa simboleggia il logo di Twitter?
L’iconico logo blu e bianco di Twitter con un uccellino giocoso rappresenta prima di tutto il nome di questa piattaforma di social media, poiché è sinonimo del cinguettio degli uccelli. Oltre a questo significato letterale, l’uccellino di Twitter è anche un simbolo di libertà e comunicazione, e la sua tavolozza di colori blu e bianco è sinonimo di affidabilità e sicurezza.

Qual è l’attuale logo di Twitter?
Dal 2010, l’elemento principale del badge di Twitter è un uccellino blu su sfondo bianco, che può diventare bianco se posizionato sopra un quadrato blu pieno dell’icona della piattaforma. L’uccello sembra un tenero colibrì giocoso, che simboleggiava amicizia, carezza e comunicazione.

Il logo di Twitter è un uccello?
Sì, il logo di Twitter raffigura un uccello, disegnato in azzurro cielo su uno sfondo bianco, con le sfumature nella versione secondaria alternate, e l’uccello che diventa bianco, con lo sfondo che si colora di blu. Questo distintivo di uccello è già diventato iconico ed è considerato una delle icone più riconoscibili al mondo. L’uccello del logo di Twitter ha persino un nome: si chiama Larry Hird.