Tutti i loghi utilizzati dal Cagliari Calcio dagli anni ’50 sono stati ispirati dalla bandiera dell’isola di Sardegna, dove si trova la squadra di calcio italiana.

Logo di significato e storia

La bandiera della Sardegna presenta quattro teste e la croce rossa, che è nota in araldica sotto il nome di Croce di San Giorgio. La spiegazione più nota dell’emblema è che queste sono le teste dei principi moreschi sconfitti dagli aragonesi.

Evoluzione del simbolo

Mentre la squadra di calcio è stata fondata ufficialmente nel 1920, c’è poco da dire sui suoi primi loghi. Il primo notevole logo di Cagliari fu probabilmente quello usato dagli anni ’50 al 1971. Qui puoi vedere uno scudo diviso in due campi, uno rosso (a sinistra) e un blu molto scuro (a destra). Sul campo blu scuro si possono vedere i mitici Quattro Mori della bandiera della Sardegna. Nella parte superiore dello scudo, la scritta d’oro “U.S. Cagliary ”sullo sfondo bianco.
Nella versione usata nel 1971-1993, le teste si ingrandirono, mentre il blu divenne più chiaro.
Dal 1993 al 2014, il club ha giocato con un logo ovale che ospitava uno scudo più piccolo che, a sua volta, ospitava i Quattro Mori.

Emblema dal 2015

Questa versione è ancora una volta uno scudo con una prominente croce rossa su sfondo bianco. Le teste sono ora rivolte a destra.

Font

L’attuale logo del Cagliari Calcio presenta un tipo sans serif, che è di gran lunga migliore leggibile rispetto al suo predecessore.

Colori

Mentre la combinazione di blu, rosso e bianco è stata presente su tutti i loghi, le sfumature sono state modificate nel tempo.