Lazio logoLazio logo PNG

Quasi tutti i venti loghi che la Lazio ha attraversato nei suoi 120 anni di storia presentavano un’aquila di qualche tipo. Il motivo è perfettamente semplice: il team è soprannominato Le Aquile (The Eagles).

Significato e storia

L’identità visiva della squadra di calcio italiana può essere suddivisa in due periodi principali: dal 1900 al 1925 quando era una “Società Podistica”, che è una società sportiva multidisciplinare; e dal 1925 ad oggi, quando sul logo è apparsa la scritta “SS” che stava per “Societa Sportiva”.

L’elemento portante del logo del club laziale, e l’Aquila, ha lasciato l’identità visiva del club solo quattro volte, essendoci presente fin dai primi giorni della sua fondazione. L’uccello simboleggia coraggio e libertà, e riflette anche lo spirito combattivo della squadra, poiché era un animale totem per tutti i guerrieri e le legioni romane.

1900 – 1914

Lazio logo 1900

Il logo originale della Lazio è stato eseguito in una tavolozza di colori blu e bianco e disegnato con una precisa attenzione ai dettagli. Era composto da uno scudo triangolare con un motivo a strisce verticali e un’enorme aquila, seduta su di esso di profilo, rivolta a ovest. L’aquila aveva in mano un nastro blu con un segno bianco nel becco.

Il nastro era incurvato diagonalmente sullo scudo e comprendeva una “S. “Podistica Lazio” in un carattere serif vecchio stile.

Era un logo di classe e tradizionale, elegante e tagliente, che rimase con il club per 14 anni.

1914 – 1921

Lazio logo 1914

Nel 1914 il logo ha cambiato la sua composizione, ma gli elementi principali e la tavolozza dei colori sono rimasti. Ora lo scudo a strisce era racchiuso in uno spesso cerchio e l’aquila volava al centro di esso, con le ali spiegate ai lati. L’iscrizione “Societa Podistica Lazio” è stata posta attorno al perimetro della cornice, e il marchio “Roma” è stato scritto su uno striscione rettangolare sotto l’uccello in volo.

1921 – 1925

Lazio logo 1921

Il logo è stato semplificato nel 1921. Ora era uno scudo minimalista pulito con quattro strisce verticali blu profondo e tre bianche. La parte superiore dello stemma è stata eseguita in grigio metallizzato e comprendeva l’azzurro “S. P. Lazio ”in tutte le maiuscole. Nessuna aquila è stata aggiunta a questa versione.

1925 – 1940

Lazio logo 1925

Nel 1925 il nome del club fu cambiato in “Societa Sportiva Lazio” e si rifletté sul nuovo design del logo. La tavolozza dei colori blu e bianco della versione originale è rimasta invariata, così come lo scudo a strisce, ma il nastro si è trasformato in uno striscione diagonale rigoroso e audace con la “S. Targhetta S. Lazio ”in maiuscolo. Le strisce verticali centrali sono state sostituite da una colonna.

1940 – 1941

Lazio logo 1940

L’aquila è tornata allo stemma della Lazio nel 1949x ora lo scudo è stato rimosso e il logo era composto da un rettangolo, diviso orizzontalmente in due parti uguali: blu e bianco. L’uccello in oro era posto al centro di un rettangolo ed era seduto su una colonna di legno orizzontale con un martello attaccato ad essa.

1941 – 1943

Lazio logo 1941

La versione del 1941 riporta l’iconica forma dello scudo ma rimuove di nuovo l’aquila. Ora lo scudo a strisce blu e bianco è eseguito in modo più pulito e geometrico e ha la sua iscrizione in lettere d’oro sottili e un martello d’oro posto su uno sfondo bianco nella parte superiore dello scudo.

1943 – 1958

Lazio logo 1943

Nel 1943 fu progettata la versione semplificata dell’identità visiva: il rettangolo posizionato verticalmente presenta tre strisce blu verticali e quattro bianche, e un rettangolo bianco pieno nella sua parte superiore, dove la “S. S. Lazio ”in tutte le maiuscole con un carattere sans-serif delicato e semplice.

1958 – 1960

Lazio logo 1958

Nel 1958 l’aquila torna per restare. Eseguito in linea dorata con le ali spiegate ai lati, l’uccello si trova sopra lo scudo a strisce. Il wordmark usa lo stesso colore dell’aquila ed è scritto su una riga sopra lo stemma.

1960 – 1961

Lazio logo 1960

Il logo viene nuovamente ridisegnato nel 1970. La tavolozza dei colori passa a tonalità più luminose e più chiare e il colore rosso appare nello schema. Ora la scritta rossa è posizionata su una borsa bianca rotonda, proprio sotto l’immagine stilizzata e liscia dell’uccello.

1961 – 1962

Lazio logo 1961

L’emblema del 1961 presentava uno scudo liscio diviso verticalmente in parti blu e bianche, con la scritta “SS” nera sulla parte superiore. La metà sinistra celeste ha una diagonale bianca in grassetto con un delicato contorno nero, mentre la parte destra vantava un’immagine dell’aquila reale in alto e il pallone giallo con la scritta “1900” sopra di esso.

1962 – 1963

Lazio logo 1962

La stessa composizione fu utilizzata nel 1962 ma racchiusa in una forma a cresta più geometrica e rigorosa. La “S.S.” il marchio è stato sostituito da “Lazio” in tutte le capitali. Era un logo nitido ed elegante, che rifletteva il carattere forte del club.

1963 – 1973

Lazio logo 1963

Il logo, creato nel 1963, è rimasto al club per altri dieci anni. Era una cresta liscia e arrotondata, appuntita nella parte inferiore e appiattita nella parte superiore. La cresta era colorata di azzurro cielo ed era divisa diagonalmente in due parti da una linea bianca in una cornice nera. Nella parte sinistra è stata posta l’aquila reale, in quella destra il pallone.

1973 – 1979

Lazio logo 1973

La grande aquila d’oro è stata nuovamente posizionata sopra lo scudo nel 1973. Con questa riprogettazione, il club è tornato alla sua identità visiva dagli anni ’50, ma lo ha reso più moderno e potente. Lo scudo ora presentava sei strisce in blu e bianco, ognuna delle quali era delineata in una tonalità di blu più scura. La “S. La scritta S. Lazio ”è stata eseguita nello stesso colore, in un carattere serif di classe.

1979 – 1988

Lazio logo 1979

Lo stile completamente nuovo arrivò all’identità visiva del Lazio nel 1979. Era un’aquila blu modernizzata posta all’interno di un esagono bianco con angoli arrotondati. La parte inferiore dell’esagono era colorata di blu cielo, simile all’acqua. L’iscrizione “Lazio” in un sans-serif personalizzato con linee arrotondate è stata disegnata in blu scuro e posta sopra la testa dell’aquila.

1988 – 1993

Lazio logo 1988

Nel 1988 il club riporta il suo emblema del 1973 ma in una nuova tavolozza di colori blu e bianco. I contorni della cresta divennero più audaci e distinti, mentre l’aquila dorata divenne blu.

1993 – 1998

Lazio logo 1993

Il design del logo introdotto nel 1993 è rimasto con il team per altri cinque anni e ha la stessa composizione “aquila su cresta”, ma con linee e tavolozza di colori modificati. La tonalità dell’oro giallo è tornata all’uccello, mentre il contorno dello scudo è diventato viola e giallo. Il numero di strisce verticali è stato ridotto a tre per quelle blu e due per quelle bianche.

1998 – Oggi

Lazio logo

Il logo della Lazio che tutti conosciamo e amiamo oggi è stato disegnato nel 1998, sulla base di diverse versioni precedenti. È composto da uno scudo bianco liscio con un sottile contorno blu, con la scritta “S.S. Scritta Lazio ”in serif in alto. La parte centrale dello scudo presenta la stessa forma e contorno ed è composta da tre spesse strisce verticali: due in azzurro e una bianca.

L’aquila è di nuovo dorata, le sue ali allargate sono forti e pulite, riflettendo potere e coraggio.

Per il suo centenario, il club ha progettato un nuovo logo, che ripete la versione ufficiale principale, ma ha un corsivo “100” in bianco e oro e una linea orizzontale dorata sotto lo stemma, dove le date “1900-2000 “Sono scritti in bianco.

Evoluzione del simbolo

L’emblema del 1921 era molto più semplice: solo una forma a scudo con spesse strisce nere e il testo blu “S.P. Lazio ”su toppa dorata in alto.

Il logo adottato quattro anni dopo era di nuovo basato su una forma a scudo, ma questa volta era tutto blu su sfondo bianco. Inoltre, il design potrebbe essere interpretato come strisce blu su sfondo bianco, quindi possiamo sottolineare che fu allora che iniziò l’era delle linee blu.

L’aquila ricomparve sul logo della Lazio nel 1940 e rimase per una sola stagione. Dopo essere tornato alla ribalta nel 1958, da allora è rimasto lì.

Emblema attuale

Sul logo della Lazio 1998, l’aquila reale ad ali spiegate regge uno scudo impreziosito da strisce blu e il nome della squadra.