I motivi ricorrenti sul logo della squadra di calcio italiana Sampdoria erano storicamente una croce rossa su uno sfondo bianco, così come la combinazione di strisce bianche, blu, rosse e nere, mentre l’attuale emblema presenta un marinaio. Ciascuno dei simboli ha un significato unico.

Logo di significato e storia

La squadra di calcio Unione Calcio Sampdoria è stata creata nel 1946 da vecchie squadre di successo, Sampierdarenese e Andrea Doria. Il logo originale Sampdoria presentava l’iconica croce rossa su un campo bianco. Conosciuta anche come la croce di San Giorgio, è da sempre un simbolo della città natale del club, Genova. La croce è posta in uno scudo blu.

Simbolo negli anni ’50 -’70

La croce ha subito un paio di aggiornamenti; poi negli anni ’50 fu sostituito da uno scudo con strisce bianche, nere e rosse tra due campi blu. I colori sono stati presi in prestito dalle creste dei club che erano i predecessori della Sampdoria. Durante i due decenni seguenti, il team ha sperimentato la croce e le strisce.

Emblema Baciccia

All’inizio degli anni ’70, il team introdusse per la prima volta un badge con una vista laterale di un marinaio con la pipa. Il personaggio, che si chiama Baciccia (Giovanni Battista), sembra abbastanza ragionevole sul logo Sampdoria poiché la squadra ha sede nella città portuale.

Colori

L’attuale tavolozza – bianco, blu, rosso e nero – è stata presentata per la prima volta sul logo degli anni ’50. È stato ispirato dai colori ufficiali delle due squadre che si sono fuse per formare la Sampdoria.