Sampdoria logo PNG

I motivi ricorrenti sul logo della squadra di calcio italiana Sampdoria erano storicamente una croce rossa su uno sfondo bianco, così come la combinazione di strisce bianche, blu, rosse e nere, mentre l’attuale emblema presenta un marinaio. Ciascuno dei simboli ha un significato unico.

Significato e storia

historia Sampdoria logo


Il logo originale della Sampdoria presentava l’iconica croce rossa in campo bianco. Conosciuto anche come Croce di San Giorgio, è stato a lungo un simbolo della città natale del club, Genova. La croce è posta in uno scudo blu.

1946 — 1947

Sampdoria logo 1946

Il logo della Sampdoria, disegnato nel 1946, rimase con il club solo per pochi mesi. Era una cresta bianca leggera e semplice con una croce rossa sottile e un contorno blu della stessa larghezza delle linee rosse dell’elemento principale del logo. Alcuni angoli dello scudo erano arrotondati, mentre quelli centrali erano appuntiti sia dalla parte superiore che da quella inferiore. Ciò ha elevato l’aspetto della composizione semplice e ha aggiunto stile ed eleganza ad essa.

1947 — 1949

Sampdoria logo 1947
La riprogettazione del 1947 ha reso lo stemma del club più forte e audace. I contorni della cresta sono stati perfezionati e la parte superiore è stata ora allargata e colorata in blu, facendo da sfondo a una scritta sans-serif bianca ristretta. Per quanto riguarda la Croce Rossa, anche questa è stata ridisegnata con linee più spesse, che ora sembravano massicce e creavano un giusto equilibrio geometrico tra gli elementi. La cornice della cresta bianca è rimasta in blu ma è diventata più sottile.

1949 — 1953

Sampdoria logo 1949
Anche semplice che la versione originale sia stata introdotta dal club nel 1949. Era lo stesso stemma bianco con una Croce Rossa come elemento principale, ma il colore blu era ormai scomparso e l’inquadratura era appena visibile. Anche se il lettering è rimasto ed è stato ancora posto sulla parte superiore, “corona”, parte del logo, scritto in maiuscoletto di un tradizionale carattere sans-serif, con l’uso di una sfumatura blu chiaro.

1953 — 1961

Sampdoria logo 1953

Qualcosa di completamente diverso è stato utilizzato dal club come logo dal 1953 al 1961. Una forma più quadrata dello stemma è stata ora colorata in azzurro e aveva un motivo a strisce orizzontali nella sua parte centrale. Le strisce sono state eseguite nei colori bianco, rosso e nero e i contorni in oro. Nella stessa tonalità dell’oro è stata disegnata anche la cornice dell’intero logo, così come il forte ed elegante lettering sans-serif, posto sullo sfondo bianco della parte superiore dello stemma.

1961 — 1962

Sampdoria logo 1961
Dopo quasi otto anni di utilizzo del nuovo scudetto, il club decide di tornare alle origini nel 1961. Lo stemma liscio bianco con la Croce Rossa e il contorno blu è stato utilizzato come logo ufficiale della Sampdoria per alcuni mesi ancora. Era semplice e luminoso, senza scritte aggiuntive e con la Croce Rossa ingrandita e incoraggiata.

1962 — 1965

Sampdoria logo 1962

Con il restyling del 1962 il logo, creato nel 1953, torna ad essere ufficiale. Sebbene i contorni e la tavolozza dei colori fossero raffinati e la sfumatura dorata fosse sostituita da una arancione intensa, lo scudetto quadrato della società sportiva della Sampdoria sembrava leggero ed elegante. Le strisce orizzontali su questa versione erano un po’ più larghe rispetto a quella originale e l’inquadratura più sottile. Per quanto riguarda il lettering, ora è stato anche impostato in arancione e il suo carattere sans-serif è stato perfezionato e modernizzato.

1965 — 1966

Sampdoria logo 1965
La versione del logo della Sampdoria del 1965 era una combinazione di due distintivi della squadra principale. Il nuovo concetto prevedeva uno stemma quadrato blu in un contorno dorato, con strisce orizzontali bianche, rosse e nere che attraversavano la sua parte centrale, e un piccolo scudo bianco con una croce rossa posizionata proprio sull’elemento a strisce. Il marchio in tutte le maiuscole è stato eseguito in grassetto sans-serif, in oro chiaro e scritto su uno stendardo rettangolare bianco, posto sulla parte superiore del distintivo blu.

1966 — 1971

Sampdoria logo 1966
La riprogettazione del 1966 ha cambiato le forme dei due stemmi della Sampdoria e ora lo scudo principale era liscio e allungato, mentre quelli più piccoli al centro erano disegnati come un quadrato. Il concetto non è cambiato molto, ma le strisce rosse e nere sono diventate più larghe, mentre due bianche più sottili. La cornice d’oro fu cambiata in una sottile nera e anche l’iscrizione era ora incastonata in nero, con le sue lettere maiuscole che diventavano più larghe e più massicce. Proprio sul fondo dello scudo, ora c’era un pallone da calcio d’oro disegnato, per mostrare l’affiliazione del club a questo particolare tipo di sport.

1971 — 1977

Sampdoria logo 1971
All’inizio degli anni ’70, il team ha introdotto per la prima volta un badge con una vista laterale di un marinaio con una pipa. Il personaggio, che si chiama Baciccia (John-Baptist), sembra abbastanza ragionevole sul logo della Sampdoria poiché la squadra ha sede nella città portuale.

1977 — 1980

Sampdoria logo 1977
Lo stemma azzurro, disegnato nel 1953, torna come logo ufficiale della Sampdoria nel 1977 e rimane per altri tre anni. Non sono state apportate molte modifiche al logo, solo i contorni sono stati puliti e rifiniti. La tavolozza dei colori originale e tutti gli elementi sono rimasti intatti e sono rimasti al loro posto.

1984 — 1997

Sampdoria logo 1984
Il profilo Baciccia in tinta unita nero ha ripreso ad essere utilizzato dal club nel 1984. Questa volta l’elemento bordato di bianco è stato posizionato su uno stemma bianco con un motivo a strisce diagonali in blu rosso e nero. Le strisce nere e rosse erano più sottili di quelle bianche e blu, che bilanciavano il colore scuro del ritratto del marinaio. Il delicato ma audace “U.C. “Sampdoria” in minuscolo è stato posizionato diagonalmente sotto la linea blu inferiore, eseguito in rosso.

1997 — Oggi


Il restyling del 1997 ha mantenuto la versione precedente del logo della Sampdoria ma ha ampliato tutti i suoi componenti e reso i loro contorni più puliti e audaci. Lo stesso sfondo a righe, con la sagoma nera del marinaio che fuma la pipa, in un contorno bianco liscio. L’iscrizione rossa in minuscolo utilizza un carattere sans-serif ampio e audace, che evoca un senso di stabilità e solidità.

Simbolo negli anni ’50 -’70

La croce ha subito un paio di aggiornamenti; poi negli anni ’50 fu sostituito da uno scudo con strisce bianche, nere e rosse tra due campi blu. I colori sono stati presi in prestito dalle creste dei club che erano i predecessori della Sampdoria. Durante i due decenni seguenti, il team ha sperimentato la croce e le strisce.

Emblema Baciccia

All’inizio degli anni ’70, il team introdusse per la prima volta un badge con una vista laterale di un marinaio con la pipa. Il personaggio, che si chiama Baciccia (Giovanni Battista), sembra abbastanza ragionevole sul logo Sampdoria poiché la squadra ha sede nella città portuale.

Colori

L’attuale tavolozza – bianco, blu, rosso e nero – è stata presentata per la prima volta sul logo degli anni ’50. È stato ispirato dai colori ufficiali delle due squadre che si sono fuse per formare la Sampdoria.