Car brands that start with P

Peugeot
Peugeot logo

Peugeot è uno dei più antichi marchi automobilistici francesi. Il loro modello di automobile più antico è stato rilasciato nel 1889. Attualmente, la produzione è per lo più incentrata su crossover e furgoni, ma storicamente l’azienda ha prodotto una varietà di autovetture e auto sportive. I loghi Peugeot raffigurano notoriamente leoni. Per molto tempo, l’immagine di un leone rampante (come nell’araldica) è stata la loro immagine principale. Ora, è un contorno leggermente sfumato della testa del predatore, colorato di bianco. È posizionato su uno scudo nero con il nome dell’azienda in alto. Quest’ultimo è scritto in bianco utilizzando lettere sottili e brusche.

Pontiac
Pontiac Logo

Pontiac è stato uno dei principali marchi di General Motors per tutto il 20° secolo. Era un marchio americano che produceva una varietà di autovetture, per lo più compatte. Molti dei loro prodotti erano anche auto ad alte prestazioni o di lusso. Nel 21 ° secolo, l’azienda ha sofferto di difficoltà finanziarie e ha chiuso. Il loro logo raffigura una punta di freccia stretta rivolta verso il basso. Il suo centro era di un rosso brillante, delineato da una spessa cornice argentata. Vicino alla parte superiore della sezione rossa, hanno anche posizionato una stella a 4 punte, di colore bianco.

Porsche
Porsche logo

Porsche è il più grande produttore di auto ad alte prestazioni in Germania. L’attuale elenco comprende in gran parte auto sportive e crossover sportivi. L’azienda ha anche una presenza notevole nel motorsport. Le loro vetture, insomma, sono considerate tra le migliori in questa categoria. Il loro emblema è riempito con i simboli della loro città natale e regione natale. È fondamentalmente uno stemma con uno stemma di Stoccarda (il cavallo nero di uno scudo dorato) con intorno i simboli del Wurttemberg.

Plymouth
Plymouth logo

Plymouth è stato uno dei grandi marchi automobilistici americani fino al 2001. Era di proprietà di Chrysler, che ha utilizzato il marchio per affermare la sua presenza nel mercato delle auto più piccole ed economiche. Le autovetture compatte (più alcune auto sportive) sono state il fulcro della loro produzione per molti anni. L’ultimo logo di Plymouth raffigurava un cerchio nero con all’interno l’immagine bianca di una nave. È un riferimento diretto a “Mayflower”, che salpò da Plymouth, che è in Inghilterra. C’è anche il nome del marchio, scritto lungo il bordo superiore.

Packard

logo Packard
Packard era un importante marchio automobilistico nella prima metà del 20° secolo. Era un’azienda americana che produceva veicoli premium. La classica Packard terminò negli anni ’50, sebbene il marchio visse tecnicamente più a lungo sotto le società successive. Il logo della Packard è un ovale nero verticale con una cresta lussureggiante al centro. Raffigurava uno scudo, coronato da alcune foglie e un cigno in cima. I colori erano esclusivamente rosso e oro.

PAG

PAG Automoveis era una casa automobilistica brasiliana, attiva nel 1988-1991. Hanno costruito una manciata di veicoli compatti, alcuni basati su auto costruite dalla Volkswagen per il Brasile. PAG Nick è probabilmente il loro modello più popolare, basato su Volkswagen Gol, un’esclusiva brasiliana. Il logo raffigurava uno scudo con un raggio giallo che lo attraversava ad angolo. Questo raggio ha diviso l’emblema in due sezioni di rosso. Uno conteneva l’immagine di una mazza chiodata, l’altro – un leone rampante. Entrambi erano neri.

Pagani
Pagani Logo

Pagani è un piccolo produttore di auto sportive dall’Italia. Attualmente, hanno due modelli di auto: modelli di auto sportive aerodinamiche con polimero di carbonio. Ciò significa che sono più leggeri del solito, garantendo loro un vantaggio in termini di velocità. Come logo, usano il loro nome, scritto all’interno di uno stretto ovale. È allungato lateralmente per accogliere l’intero marchio. Quest’ultimo è scritto in blu, lettere arrotondate.

Pagani Huayra
logo Pagani Huayra

Pagani Huayra è la seconda vettura prodotta dalla casa automobilistica italiana Pagani. È una supercar leggera che era tra i modelli più potenti al momento della prima uscita. La produzione è iniziata nel 2011 e alcune varianti sono ancora in produzione dal 2021. Questo particolare modello ha il suo stemma, usato come distintivo. È semplicemente la parola “Huayra”, scritta in corsivo. I colori variano tra nero, bianco e grigio.

Paige
logo Paige

Paige era un marchio automobilistico americano che esisteva fino agli anni ’20. Hanno prodotto le prime auto premium, che includevano anche alcuni modelli ad alte prestazioni. In particolare, molti dei loro prodotti erano roadster o speedster, e ciò significa essenzialmente vecchie auto sportive. Il logo principale raffigurava il nome del marchio in grandi lettere in grassetto. Erano rotondi, lisci e sembravano fatti a mano, simili a scarabocchi. C’erano diversi strati di colore: sottili contorni neri, la base bianca e linee nere nel nucleo.

Pan-Car

Pan-Car è stata una casa automobilistica greca dagli anni ’70 agli anni ’90. Si sono specializzati in modelli di auto più piccoli e ciò includeva alcuni design peculiari. Probabilmente il loro prodotto più famoso è un passeggino da spiaggia, uscito nel ’77. I prodotti successivi erano buggy e crossover, per la maggior parte. Queste auto non avevano distintivi o emblemi. Nemmeno il produttore.

Panhard
Panhard logo

Panhard è stata una casa automobilistica francese, tra le prime nel paese. Hanno prodotto veicoli in gran parte ad alte prestazioni fino a quandogli anni ’60. Successivamente, le tecnologie sviluppate dal produttore furono utilizzate da Renault, il loro nuovo proprietario. Il logo dell’azienda è un cerchio grigio con una cornice gialla. All’interno, le lettere “R” e “L” sono poste sullo stesso punto in un’immagine fusa. La combinazione di colori per loro era un nero oleoso.

Panoz
Panoz logo

Panoz è un produttore americano di automobili. È attivo dal 1989, producendo principalmente veicoli ad alte prestazioni. Una buona parte di queste sono solo auto da corsa di formula e varietà regolare. Ma ci sono anche molte auto sportive da strada. Lo stemma del marchio ha la forma di una goccia, tranne che la parte rotonda è sopra. La cornice è d’argento, e ci sono anche diverse sezioni interne divise da cerchi d’argento. Queste sezioni includono diversi bit bianchi (il più in alto con il nome, ad esempio), uno rosso, uno blu e una parte centrale completamente argentata con un trifoglio verde su di essa.

Panther

panther Logo

Panther, alias Panther Westwinds, è stata una casa automobilistica britannica dagli anni ’70 agli anni ’90. Una tipica auto Panther è un’auto di lusso in stile retrò, sebbene producessero anche auto sportive. Questi ultimi avevano un design più futuristico, in particolare i veicoli sperimentali, come il Panther 6 a sei ruote. Il loro logo raffigurava una lunga forma ottagonale con un’ala di dimensioni moderate su ciascun lato. Al centro è stata posta anche una sezione di targa con il nome all’interno, scritto in sottili lettere sans-serif. Il colore era solitamente nero con linee marroni.

Paramount

logo Paramount Cars

Paramount Cars era un marchio minore del Regno Unito negli anni ’50. Hanno prodotto una roadster senza tetto chiamata Paramount 1 ½, e quella è stata la loro più grande uscita. Non ha funzionato bene e i volumi di produzione sono stati in definitiva minuscoli. Queste auto sono un premio da collezione al giorno d’oggi. Lo stemma della compagnia aveva al centro un piccolo scudo nero. In esso hanno posizionato la lettera bianca “P” e ai lati c’erano due grandi ali di metallo. Infine, in basso era presente una targhetta curva con la scritta “Paramount”.

Paterson
logo Paterson

Paterson era un marchio automobilistico americano negli anni ’10. Erano auto piuttosto semplici per l’età, ma molte esibivano anche qualità da roadster. In sostanza, c’erano modelli da turismo con alcune berline di uso generale. Il logo del produttore assomigliava alla parola “Paterson”, scritta con un angolo crescente. Dal punto di vista del carattere, usavano un corsivo corsivo, ma erano anche molto audaci e spessi. I colori erano rosso per le lettere e nero per i bordi.

Peel

logo Peel

Peel è un marchio automobilistico di nicchia della Gran Bretagna. È ampiamente famoso per aver prodotto l’auto più piccola mai prodotta in serie: Peel P50. È una microcar che può ospitare 1 persona e può essere trasportata anche a mano. Producono anche altri veicoli, ma si tratta in gran parte di altre microcar o prototipi. Come logo, questa azienda usa il loro nome, scritto in lettere rosse contorte. Sembra scritto con una singola stringa, visto come le lettere sono scritte in una volta sola.

Peerless

logo Peerless

Peerless è stata una delle prime case automobilistiche americane che ha operato fino agli anni ’30. La produzione ruotava attorno a veicoli premium, tra i più riusciti del Paese. Molti di questi erano anche varianti roadster o touring (veicoli ad alte prestazioni, in breve). Il logo raffigurava il nome di questa azienda, scritto in corsivo grassetto. Erano scritti ad angolo e di solito colorati in grigio. L’ultima lettera si estendeva anche nella riga che andava sotto l’intera parola. Qui scrivevano i motti.

Pender-Hertel

La Pender-Hertel è stata una delle prime automobili costruite in Australia. Era simile alle altre auto costruite intorno alla fine del XIX secolo. Insomma, si trattava sostanzialmente di una carrozza semovente per due persone. Poiché era una delle prime automobili, era essenzialmente un progetto per due persone. Questa macchina non aveva un badge e l’azienda non aveva un logo. Tutte le menzioni della società sono state fatte nel testo.

Perana Performance Group

logo Perana Performance Group

Perana Performance Group è una casa automobilistica sudafricana. Questa azienda è specializzata in piccole auto sportive, anche se finora è stato rilasciato solo 1 modello. Si chiama Perana Z-One, ed è una grand tourer a due posti. Il loro logo aziendale è una cornice ovale d’argento con la parola “Perana” all’interno. Lo hanno scritto in lettere sans-serif minuscole dello stesso colore di una cornice. Inoltre, ci sono due tratti acuti che salgono e scendono dalla parola, che potrebbero essere ali o una punta di freccia, divisi dalla parola.

Pegaso
Pegaso logo

Pegaso era un produttore di veicoli spagnolo, defunto nel 1994. L’azienda ha costruito autobus, camion, veicoli blindati per l’esercito, nonché diverse auto sportive nella loro storia precedente. Il marchio e tutti i suoi asset sono stati acquistati da Iveco, che produce anche autobus e camion. Lo stemma Pegaso è un cavallo posto davanti all’anello. Da qualche parte, di solito posizionavano il nome del marchio. Lo stile utilizzato ricorda una firma con elementi tortuosi e lineari.

Peterbilt
Peterbilt Logo

Peterbilt è un marchio automobilistico americano, fondato negli anni ’30. Quello che fanno sono principalmente solo camion. L’attuale gamma di prodotti comprende autocarri lunghi e autocarri medi. Il logo dell’azienda è un ovale rosso brillante con uno strato aggiuntivo di rosso attorno al bordo. Il nome è scritto all’interno in lettere bianche. Il carattere sembra uno script corsivo scritto a mano con linee in grassetto.

Perry

Perry è stata una casa automobilistica britannica negli anni ’10. In totale, hanno rilasciato due veicoli: un’auto da bicicletta (fondamentalmente un piccolo modello a ruote scoperte) e un’autovettura vera e propria in seguito. Erano generalmente considerati modelli ad alte prestazioni per gli standard contemporanei. C’era un ornamento del cappuccio che mostrava semplicemente un anello con una linea orizzontale all’interno. L’azienda non aveva il logo ufficiale. Sugli opuscoli di marketing, il nome dell’azienda era solitamente scritto come “Perry Motor Company”.

PGO Automobiles

PGO logo

PGO è una casa automobilistica francese che costruisce auto premium. I loro modelli sono prevalentemente piccole auto sportive di lusso. Sono anche costruiti a mano e realizzati su misura per ogni cliente, il che spiega il lusso e la piccola quantità. L’emblema PGO è una forma di scudo, o meglio un contorno di uno. È nero, con un lato sinistro più audace e tre segni simili ad artigli che vanno da sinistra all’interno dello scudo. Le lettere “PGO” sono presenti nella sezione superiore, realizzate in un font serif.

Phantom Corsair

Phantom Corsair era un prototipo di automobile, progettato negli Stati Uniti negli anni ’30. Era una berlina relativamente grande con un corpo lungo ed elegante. Il design era estremamente in anticipo sui tempi, perché di solito le carrozzerie delle auto non erano così snelle all’epoca. Poiché era un prototipo costruito da un ingegnere solitario, non avevano un emblema. Ogni volta che il progetto veniva pubblicizzato, scrivevano semplicemente il nome per intero. Gli esempi notevoli lo hanno scritto in uno stile corsivo e corsivo.

Piaggio

logo Piaggio
Piaggio è un’antica azienda italiana specializzata in scooter e moto. Ha operato dalla fine del XIX secolo. Ci sono molti marchi sotto la loro supervisione, compresi i big, come Vespa. Il loro logo raffigura una figura a scudo quadrata, divisa in diagonale in una sezione turchese e una azzurra. Il primo porta in basso la scritta ‘Piaggio’ in sans-serif bianco. Quest’ultimo è occupato da una grande lettera bianca “P”.

Picchio
logo Picchio

Picchio è un marchio automobilistico italiano, fondato nel 1989. La maggior parte dei prodotti di questa azienda sono auto da corsa di molte varietà. Oltre a ciò, producono anche auto sportive da strada in piccole quantità. Il loro logo è una grande lettera “P”, di colore nero. Hanno rimosso la metà superiore della barra centrale, aggiunto una linea più lunga in alto e aggiunto anche due tratti di verde e rosso a sinistra del gambo della lettera. Questi due imitano la forma di quest’ultimo e ricordano i colori nazionali dell’Italia.

Pieper
logo Pieper

Pieper è stato un importante produttore di armi belga nella prima metà del 20° secolo. Oltre a ciò, hanno anche costruito almeno 1 auto nei loro primi anni. Era un modello di carrozza semovente con motore misto elettrico-benzina. L’azienda era anche conosciuta come “Bayard”, che era presente su alcuni dei loro emblemi. Ad esempio, c’era un logo che sembrava una targa di forma indeterminata. All’interno, la parola “Bayard” era scritta a grandi lettere leggermente gotiche. Sotto, una striscia di vernice conteneva le parole “Arms & Munitions”, ma è perché è quello che hanno fatto la maggior parte del tempo.

Pierce-Arrow

logo Pierce Arrow

Pierce-Arrow era una casa automobilistica americana prima della seconda guerra mondiale. La maggior parte della loro formazione consisteva in auto premium, ma c’erano anche altri tipi di modelli. Il marchio ha avuto un discreto successo e ha lasciato un’impressione duratura, ma alla fine non è stato finanziariamente redditizio. Il loro logo utilizzava sempre un’immagine della parola “Pierced” letteralmente trafitta da una freccia. Lo stile è cambiato nel corso degli anni, ma i design principali utilizzavano lettere corsive o caratteri grandi in grassetto. Il primo sembra essere in uso da più tempo.

Pinguin

logo Pinguin

Pininfarina
Pininfarina Logo

Pininfarina è un’azienda italiana specializzata in design di automobili. Fondamentalmente sviluppano autobus e look esterni per vari marchi automobilistici in tutta Europa. Ciò include principalmente società italiane e francesi. Il loro logo è un rettangolo verticale con una cornice blu e l’interno bianco e rosso. Una “F” minuscola è scritta in blu nella sezione bianca centrale. C’è anche una corona rossa sopra questa parte principale.

Piontek
logo Piontek

Piontek era una piccola casa automobilistica polacca negli anni ’90. Si sono specializzati in piccole auto sportive, la più notevole delle quali è Piontek Sportech. Era un’elegante roadster con 2 posti e un motore a 3 cilindri. Il logo di Piontek era un distintivo a forma di scudo per lo più nero con una sezione superiore metallica. Su quest’ultimo, il nome del marchio è stato posto in grassetto nero. La punta nera era occupata da quella che sembra una e commerciale con una striscia metallica verticale davanti. Su di esso, la parola “Ingegneria” era posta in lettere minuscole.

Pipe

Pipe è stata una delle prime case automobilistiche belghe che esisteva fino agli anni ’30. La maggior parte delle loro auto erano modelli sportivi, veicoli ad alte prestazioni o semplicemente auto veloci in generale. Ad esempio, furono tra i primi a incorporare motori 4V in un’automobile. Non c’era il logo dell’azienda, ad eccezione del marchio denominativo che usavano occasionalmente. Era solo la parola “Pipe”, scritta a grandi lettere nere. Lo stile era un carattere serif con alcune proporzioni oblique e forme morbide dappertutto.

Pirin

Pirin, anche Pirin-Fiat, era un’azienda automobilistica bulgara. Si è costituita nel 1967 ed è durata diversi anni, producendo principalmente vetture disegnate dalla Fiat. Si trattava di auto compatte, in particolare versioni di Fiat 124 e Fiat 850. All’epoca utilizzavano i normali emblemi Fiat. Questi erano rettangoli arrotondati per lo più rossi, con una cornice di metallo. Il nome era scritto all’interno usando lettere alte e allungate. Erano colorati di bianco.

Playboy
logo Playboy

Playboy era una casa automobilistica americana negli anni ’50. L’unico modello che hanno rilasciato era una piccola decappottabile con 2 porte e un motore V4. Non ha avuto molto successo e alla fine non ne sono stati prodotti molti. Il logo dell’azienda raffigurava un cerchio rosso con la parola “Playboy” scritta in bianco all’interno. Era circondato dalle immagini di un cappello a cilindro, un bastone da passeggio e guanti bianchi. Due ali sono state quindi attaccate a questa composizione.

Polaris Industries

Polaris Logo

Polaris è un produttore di veicoli americano. Questa azienda produce una vasta gamma di veicoli, tra cui motocicli, quad, fuoristrada e motoslitte. È fondamentalmente un produttore di nicchia di veicoli commerciali, anche se di grande successo. Il logo è costituito da una parte del marchio denominativo e da un emblema. Il marchio denominativo mostra solo il nome, scritto in grandi lettere in grassetto, di colore blu. Lo spazio centrale nella “O” è sostituito da una sagoma bianca di una stella polare. La stessa immagine è presente sull’emblema, tranne per il fatto che c’è un ovale attorno ad esso.

Polarsun Automobile

logo Polarsun Automobile

Polarsun era un marchio automobilistico cinese composto principalmente da furgoni e crossover. È defunto a partire dal 2018, ma ai loro tempi hanno rilasciato una manciata di modelli. Molti di loro erano solo modelli giapponesi con lievi modifiche. Il logo raffigura il nome dell’azienda, scritto in grandi glifi cinesi e poi ripetuto in inglese sotto. Accanto a loro c’è l’emblema: i primi glifi del nome nativo, ma con punte più spesse e inseriti all’interno di un anello. Tutto era in blu.

Polestar

Polestar logo

Polestar è un marchio svedese, di proprietà in parte di Volvo. Questo progetto si concentra sullo sviluppo di auto ibride ed elettriche. Hanno già due di queste auto: una è un’auto sportiva ibrida e l’altra – un’auto elettrica. Il logo si presenta come una stella a 4 punte, di colore bianco e grigio. Bene, sarebbe uno, ma l’hanno diviso e spostato leggermente entrambe le parti sui lati opposti. Quindi, sono solo due coppie di linee che fluttuano l’una accanto all’altra.

PORTARO
logo PORTARO

PORTARO è il nome del 4×4, sviluppato congiuntamente da portoghesi e rumeni. C’erano molte versioni di queste auto, ma variavano poco. La maggior parte di questi sono stati creati negli anni ’70. Il logo PORTARO utilizza il nome del brand, scritto a caratteri cubitali con dimensioni decrescenti in prossimità delle punte. In particolare, la barra superiore della lettera “T” si estende al di sopra di tutte queste altre lettere e i suggerimenti si abbassano per comprendere la prima e l’ultima lettera. Questo marchio denominativo viene quindi inserito in una cornice a forma di ottagono.

Praga
logo Praga

Praga è una casa automobilistica ceca, fondata nel 1907. La maggior parte dei veicoli costruiti da loro sono autovetture o camion. I primi, in particolare, sono stati per lo più di tipo sportivo negli ultimi tempi. Il logo dell’azienda è solo la parola “Praga”, scritta a lettere nere. Inoltre, c’è anche una riga che va sotto l’intera parola. Il carattere è uno stile corsivo corsivo con molti colpi di scena.

PRB
logo PRB

PRB è un nome del produttore australiano di auto sportive e da corsa. Lo fanno dagli anni ’70 e le auto che hanno creato assomigliano ai vecchi modelli Lotus. Cioè, sono auto strette, a uno o due posti con ruote parzialmente aperte. Molti di questi sono ampiamente utilizzati nelle corse. L’unico emblema che hanno usa un cerchio grigio come base. La sezione centrale raffigura una delle loro vetture a pieno facciale, principalmente di colore giallo. Il pezzo di cornice intorno è dove hanno messo il nome – “PRB Australia” – in nero.

Premier Ltd
Premier logo

Premier è un assemblatore di automobili indiano, fondato negli anni ’40. Non sviluppano i propri veicoli ma costruiscono le auto di altre marche. Ciò include veicoli di piccole e medie dimensioni di Fiat, Plymouth, Renault e altri. Lo stemma raffigura un ovale con una lettera “P” incastrata all’interno. Assomiglia a un cappio, in effetti, per la sua eccessiva fluidità e levigatezza. La colorazione è solo blu navy.

Prince Motor Company
logo Prince Motor Company

Prince Motor è un marchio automobilistico giapponese e un ex produttore. Hanno prodotto le proprie auto – da corsa, di lusso e utilitarie – fino agli anni ’60. Successivamente, Nissan li ha incorporati nella propria produzione, dove hanno continuato a costruire le loro auto e sviluppare nuovi modelli. Il logo è ancora utilizzato su alcune loro auto. È uno scudo rosso con il nucleo bianco. Al centro, c’è una lettera “P” che consiste in due tratti lisci di vernice rossa, proprio come i tradizionali glifi giapponesi.

Prodrive
Prodrive logo

Prodrive è un’azienda britannica che costruisce o modifica principalmente auto da corsa per altri marchi. Hanno aiutato a costruire auto per Aston Martin, Subaru, Porsche e molte altre aziende. Ci sono stati anche tentativi di costruire la propria auto sportiva da strada, ma non sono andati da nessuna parte. Il solito logo Prodrive usa il loro nome, scritto in lettere minuscole nere. Il carattere è uno stile liscio e rotondo. C’è anche una linea blu che va fino in fondo sotto la parola.

Proto motori
logo Proto Motors

Proto Motors era una società sudcoreana, operante dal 1997 fino alla sua scomparsa nel 2017. Produceva decappottabili, limousine, auto sportive, parti per loro e anche autobus per veicoli. Poco prima del defunto, hanno anche iniziato a riprogettare e ricreare modelli esistenti, sviluppando le loro varianti elettriche. Il logo dell’azienda raffigurava il loro nome su uno sfondo bianco. La prima parte “Proto” aveva un carattere sans serif nero in grassetto con un carattere “O” personalizzato. La parola “Motori” utilizzava un carattere tipografico grigio.

Proton

Proton logo

Proton è il più grande produttore automobilistico in Malesia. Producono vari tipi di veicoli, dalle auto compatte alle moto. La maggior parte delle loro auto sono realizzate sulla base di componenti locali e aziendali, sebbene producano anche auto straniere rinominate. Il logo dell’azienda è un cerchio bianco metallico con all’interno una testa di tigre. Sotto di esso, possiamo vedere il nome. È scritto con un carattere tipografico sans-serif con lo stesso stile.

Puch
logo Puch

Puch è una società di ingegneria, con sede in Austria. Da quando Puch è apparso nel 1899, producono principalmente automobili compatte, camion e auto da corsa. Nell’elenco dei loro prodotti ci sono biciclette, motocicli e ciclomotori, oltre a parti per tutti loro. Il logo del marchio ci mostra il nome del marchio bianco in un carattere tipografico sans serif angolare. Sotto di esso, possiamo vedere lo scudo a scacchi bianco e verde. Tutto questo è posizionato su un cerchio nero con una linea bianca.

Puli

Puli era una microcar prodotta in Ungheria negli anni ’80-’90. È stato assemblato utilizzando componenti stranieri, disponibili nel paese in quel momento. Era dotato di un motore diesel o elettrico, a seconda della variazione. Esistono varie versioni di questa vettura, modificate per guida fuoristrada, corse, ecc. Potete trovare le versioni senza tetto o con carrozzeria allungata. Questo veicolo è stato prodotto da un produttore automobilistico Hodgep, una grande azienda statale, che ora è cessata.

Puma
logo Puma

Puma è una casa automobilistica brasiliana. Sono specializzati nella produzione di auto sportive, autobus e autocarri pesanti ad alte prestazioni. La maggior parte delle loro auto di lusso sono dotate di motori potenti e carrozzerie ultraleggere, che consentono loro di accelerare le massime velocità. Il loro logotipo è una testa gialla di un puma, da cui provengono varie linee gialle. La testa del puma è disegnata su un quadrato nero. Sotto, possiamo vedere il marchio nero, incorniciato da sotto e sopra da motivo a scacchi neri.

Purvis Eureka
logo Purvis Eureka

La Purvis Eureka era un’auto sportiva australiana, prodotta negli anni ’70-’90. L’auto aveva una carrozzeria coupé, realizzata con materiali extraleggeri. Ha anche un potente motore diesel che ha permesso all’auto di accelerare le velocità massime. C’erano diverse versioni, che avevano forme del corpo, motori e caratteristiche diverse. Eureka è stata venduta sia come auto assemblata che come kit di componenti del veicolo. È stato prodotto da Purvis Cars, una grande azienda automobilistica del paese.

Pyeonghwa Motors

logo Pyeonghwa Motors

Pyeonghwa è un’azienda automobilistica nordcoreana. Producono vari veicoli, comprese auto compatte, camion, autobus, ecc. La maggior parte of le loro automobili sono realizzate sulla base di componenti provenienti dalla Cina del Vietnam. Il loro logotipo è un triangolo con angoli arrotondati. È suddiviso in tre aree, colorate di bianco, blu e nero. Su di esso possiamo vedere il nome del marchio e l’immagine di un uccello.

Python

logo Python

Python era un’automobile, progettata da Ford a metà degli anni ’60. Era un’auto sportiva, prodotta per sostituire le auto da competizione britanniche. Python aveva un corpo coupé compatto e minimalista. Il materiale utilizzato durante la costruzione dell’auto era la plastica. In collaborazione con un potente motore diesel, ha aiutato il veicolo ad accelerare le alte velocità. Sono state identificate sette di queste auto.