Batman logoBatman logo PNG

Batman è un personaggio famoso dei fumetti americani (DC Comics). È stato menzionato per la prima volta in Detective Comics pubblicato nel 1939, e ora è uno dei supereroi più iconici.

Storia del logo

storia del logo Batman

Per la maggior parte, era una sagoma nera di un pipistrello. È disponibile in una varietà di forme con ali che cambiano forma nei modi più curiosi immaginabili. Questo logo vanta un passato luminoso e turbolento, poiché ha subito circa 30 modifiche dal suo inizio nel 1940. Il logo attuale è stato progettato da Cathryn Laver (Calm the Ham). Ha tratto ispirazione da varie versioni, che ha trovato mentre studiava i fumetti. Un’altra fonte, ha confessato, era un video di YouTube che presentava tutte le fasi dell’evoluzione dell’immagine.

Evoluzione dell’emblema nei fumetti

La prima versione dell’emblema di Batman (1939) era probabilmente la più minimalista: nient’altro che ali. Le orecchie e la testa sono apparse più tardi. Inoltre, il primo logo di Batman aveva cinque punte alari. Il numero di punti è stato modificato molte volte. Nella maggior parte delle versioni dell’emblema, era lo stesso dell’originale, cinque. Il simbolo originale occupava poco spazio sul petto del supereroe, rispetto alla maggior parte delle versioni seguenti.

I supereroi più famosi

Lo stesso anno il logo subì una notevole modifica. Potresti vedere un paio di orecchie affilate e una testa (o, almeno, un suggerimento su di essa). Mentre nell’emblema originale i bordi sulla parte superiore delle ali erano arrotondati, sono diventati più nitidi nella nuova versione. Nella maggior parte delle immagini c’erano sette punte delle ali lungo la parte inferiore della mazza, eppure gli artisti a volte disegnavano la creatura con solo cinque punte, come nella versione originale.

1940 – 1950

Batman-1940-logo

Nel 1940, il personaggio ottenne il titolo da solista. Inoltre, poteva ancora essere visto in Detective Comics, che all’epoca era noto come l’editore di fumetti più venduto. La versione 1940 del pipistrello era almeno due volte più grande di quella originale. La testa era ora molto più prominente, mentre l’altezza delle ali cresceva. In alcune immagini, l’emblema presentava ulteriori dettagli blu sulle ali, mentre in altre non erano visibili (probabilmente persi durante la stampa).

La versione del 1941 aveva qualcosa di gotico, con le sue punte alari lunghe e affilate. La testa divenne meno visibile, mentre gli angoli sulla parte superiore delle ali divennero più nitidi.

Nel 1942-1944, il numero di punte delle ali lungo il fondo del ratto variava da cinque a nove. L’emblema era tipicamente più largo dei suoi predecessori, mentre le lunghe punte delle ali esagerate lungo la parte inferiore e superiore si accorciavano. Anche la coda si accorciò. Le orecchie affilate, viceversa, sono diventate ancora più prominenti.

Il logo di Batman del 1946 è tornato all’originale in termini di lunghezza del punto centrale dell’ala: ora sembrava molto più lungo e più nitido di tutti gli altri punti dell’ala lungo il fondo, che sono diventati un po ‘meno angolari. Ancora una volta, la testa è diventata più grande e più evidente.

Nei numeri pubblicati nel 1947-1950, c’era la tendenza a rendere la punta in cima alle ali sempre più arrotondata, finché alla fine l’angolo fu sostituito da una curva piuttosto liscia. Questo approccio era naturale considerando che l’emblema stesso stava occupando sempre più spazio sul petto del supereroe – la curva ha permesso ai designer di ingrandire la mazza.

1950 – 1965

Batman-1950-logo

Nel 1956, tuttavia, la curva era scomparsa e il logo di Batman era basato su una forma triangolare. Per fornire abbastanza spazio per respirare, gli artisti hanno dovuto rendere il simbolo più compatto, soprattutto in termini di larghezza. La versione triangolare è stata probabilmente quella più utilizzata negli anni Cinquanta.
Nel corso del tempo, l’emblema è diventato ancora una volta più sottile e più largo. Nel 1958, le punte delle ali lungo il fondo erano già piuttosto lunghe e affilate. La testa era un po ‘più visibile rispetto alle versioni precedenti.

Mentre nel 1960 le ali divennero quasi le stesse della metà degli anni ’50, la testa era ancora piuttosto alta, come nella versione del 1958.

Probabilmente la modifica più notevole è avvenuta nel 1964: l’emblema è stato posizionato all’interno di un’ellisse giallo brillante con un contorno nero. C’erano parecchie possibili spiegazioni di questo fatto. Mentre alcuni fan pensavano che fosse semplicemente più facile registrare la versione ellisse, altri affermavano che in realtà l’editor voleva solo iniziare una nuova era nel design del logo del pipistrello e, quindi, aveva bisogno di una differenza immediatamente identificabile da tutte le versioni precedenti. È interessante notare che, inizialmente, l’aggiunta dell’ellisse gialla non ha influenzato molto la forma dell’emblema: solo i lati delle ali sono diventati più curvi e le punte delle ali esterne a destra e sinistra sono diventate più corte. Per questo motivo, l’emblema si adatta meglio alla forma ovale.

1966 – 1999

Batman-1966-logo

In un paio d’anni, però, il pipistrello era già molto diverso dal suo predecessore a base triangolare. Nel 1966, per la prima volta, i lati delle ali adottarono una curva molto prominente. Si allargano per riempire l’ellisse. Questa forma è stata ripresa nel contorno sia della parte superiore che inferiore delle ali. Anche la testa e le orecchie avevano un aspetto diverso: la testa divenne più prominente, mentre i punti più alti delle orecchie erano ora diretti un po ‘di più ai lati.

Un passo indietro nell’evoluzione del logo di Batman è avvenuto nel 1986, con l’uscita di “Batman: The Dark Knight Returns”. Qui, puoi vedere il supereroe che usa l’ovale giallo per attirare il fuoco dei nemici sul suo giubbotto antiproiettile. Ha quindi ottenuto un nuovo costume in cui il pipistrello era enorme, con ali molto larghe e larghe. La sua forma era molto diversa da qualsiasi cosa fosse stata progettata in precedenza.

Nel numero intitolato “Batman: Year One” (1987), che ha rivelato la storia dei primi giorni del supereroe, è stato raffigurato con un emblema ispirato a vecchie versioni. Era ancora piuttosto grande, ma occupava meno spazio e aveva angoli e curve più pronunciati rispetto alla versione del 1986.

Dovremmo sottolineare, tuttavia, che in tutti i numeri che parlavano di Batman moderno, l’ovale giallo era ancora presente. Questo era l’aspetto dell’emblema fino al 2000, quando è iniziata una nuova era nella storia del simbolo del pipistrello.

2000 – presente

Logo Batman

Dopo 36 anni, la DC Comics ha deciso che era giunto il momento per un’altra significativa revisione del logo nella storia dell’emblema. L’ovale giallo era scomparso, mentre la forma delle ali si avvicinava alle versioni degli anni ’40 e ’50, in particolare l’emblema del 1946. Tuttavia, il logo aggiornato era ancora di gran lunga più grande del pipistrello dei decenni precedenti.

In genere, quando il logo di Batman viene utilizzato dai fan in vari modi (da sfondi per desktop o adesivi a persino un motivo per un tatuaggio), prendono la versione 2000 come il prototipo principale.

Evoluzione dei simboli nei film

1943 – 1966

Batman-1943-logo

Nel 1943, il supereroe fece la sua prima apparizione in TV, nella serie live-action Batman con Lewis Gilbert Wilson, un attore americano di New York City. Qui l’emblema era piuttosto piccolo, come nei fumetti dello stesso periodo. Tuttavia, rispetto alla versione apparsa nei fumetti, c’erano molti più dettagli sulle ali nell’immagine. Il pipistrello era piuttosto sottile e largo.
Quando i costumisti stavano sviluppando un nuovo emblema per la serie del 1949 “Batman & Robin”, decisero di prendere la versione del 1943, con i dettagli delle ali, come la principale fonte di ispirazione. Tuttavia, questa volta, il pipistrello è diventato più grande. Anche la forma della sua testa è cambiata.
La serie televisiva, interpretata dall’attore americano Adam West (William West Anderson), che ha debuttato all’inizio del 1966, ha portato a un’icona molto diversa. Era fortemente basato su quello presente nei fumetti dell’epoca ed era da qualche parte tra gli emblemi apparsi nel 1964 e nel 1966. L’elemento più prominente del logo Batman aggiornato era, senza alcun dubbio, l’ovale giallo. Sebbene i lati delle ali fossero già vicini alla forma dell’ellisse, non si erano ancora estesi fino al bordo dell’ellisse.

1989 – 1997

L’emblema del film Batman del 1989 con Michael Keaton era già caratterizzato da un pipistrello più grande in un ovale giallo con uno spesso contorno nero. È interessante notare che il logo sul leggendario poster del film mostrava il pipistrello con cinque punte di ala lungo il fondo, mentre nel film stesso, il pipistrello aveva ali con sette punte. Sembrava un po ‘diverso da come era nei fumetti dello stesso periodo.
Per il film “Batman Returns”, l’emblema è stato aggiornato. Ora era molto più vicino alle iconiche insegne ellittiche, con una coda estesa.

Solo un anno dopo, il film di supereroi d’animazione americano “Batman: Mask of the Phantasm” è stato rilasciato. Qui puoi vedere lo stesso logo di Batman dei fumetti e il poster del primo film con Keaton (1989). In confronto al pipistrello di “Batman Returns”, questo aveva ali più larghe, con una coda più corta e le punte delle ali lungo il fondo del pipistrello.

Il film “Batman Forever” interpretato da Val Kilmer ha portato a un approccio completamente nuovo al design, il che significa che la mazza era ora impressa sulla tuta piuttosto che disegnata su di essa. Era prominente non per il colore, come le immagini, ma perché faceva parte di un motivo in rilievo. Inoltre, occupava molto più spazio rispetto a qualsiasi emblema precedente (quasi l’intero petto).

Il vestito del supereroe nella prima parte di “Batman & Robin” (1997) è stato nuovamente impresso con la mazza. Mentre l’emblema era nero su nero, ora prendeva in prestito la forma ovale dal logo dei fumetti, sebbene non fosse giallo. Inoltre, sembrava piccolo rispetto al suo predecessore. A metà del film, George Clooney ha indossato un nuovo costume, con un emblema diverso. In termini di forma, era quasi la stessa di quella mostrata nel film del 1995 con Val Kilmer, ma questa volta c’erano un paio di dettagli argentati aggiuntivi.

2005 – presente

Logo Batman

Sebbene i dettagli argentati sembrassero piuttosto attraenti, sono scomparsi in “Batman Begins” (2005). Sono stati sostituiti da un’elegante mazza in rilievo in nero. In termini di forma, era più vicino all’iconico pipistrello che è stato svelato nei fumetti nel 2000.

L’emblema è stato rivisitato per il film del 2008 “Il cavaliere oscuro”. Ha conservato il suo stile, ma è diventato molto più piccolo rispetto al film precedente. I lati delle ali sono stati modificati: ora non avevano l’aspetto dell’emblema ellittico. La stessa versione è stata mostrata in “The Dark Knight Returns” (2012 e 2013). Nella versione HD del film, potrebbe essere visto eccezionalmente bene.

Un pipistrello completamente diverso, con ali grandi e larghe, è apparso nel film del 2015 “Batman v Superman”. Era piuttosto simile all’emblema presente nel fumetto del 1986 The Dark Knight Returns, sebbene la creatura ora avesse una coda più pronunciata e cime delle ali più elaborate. Uno dei motivi per cui i designer hanno optato per un emblema più grande potrebbe essere che dovevano usare il logo di Batman come sfondo su cui sarebbe stato posizionato il logo di Superman e non volevano sacrificare la visibilità del pipistrello (simbolicamente parlando, il Dark Knight doveva apparire “contro” Superman, non “dietro” di lui).

Dovremmo anche menzionare la commedia di supereroi animata al computer Lego Batman Movie (2017) pubblicato dal Warner Animation Group. Qui, il supereroe appare con il buon vecchio emblema giallo dell’ellisse sul petto, che assomiglia al logo usato nei fumetti usciti dal 1966 al 2000.

In questa pagina puoi trovare l’emblema di Batman in png e jpg.

Simbolo

Il logo di Batman sta per Bruce Wayne, il Batman, che ha avuto una terribile esperienza infantile assistendo all’omicidio dei suoi genitori. Il personaggio ha giurato di vendicarsi e di dedicare tutta la sua vita alla lotta contro i criminali. La storia descrive Bruce come una persona completamente devastata e distrutta all’interno. Tuttavia, ogni volta che affronta un disastro, diventa più forte.

Il pipistrello nero è arrivato per simboleggiare l’eterna battaglia contro il Male, la lotta per la giustizia e la capacità dell’uomo di guadagnare forza e speranza nei momenti difficili. Raffigura la nostra sete di purezza. Il batman non ricorre mai a metodi viziosi o corrotti anche in situazioni che sembrano giustificarli in un modo, nemmeno quando è intrappolato e messo alle strette. Il simbolo ti trasporta attraverso l’inferno e l’acqua alta nella terra della speranza e della luce.

Logo di Batman vs Superman

Il logo di Batman fa anche parte del logo che marca “L’alba della giustizia”: Batman vs Superman. Simboleggia i due poteri che si uniscono in una lotta spietata e violenta contro la disperazione, l’ingiustizia, l’astuzia e la depravazione.