Paramount Pictures logoParamount Pictures Logo PNG

Sebbene l’emblema della Paramount Pictures abbia subito numerosi emendamenti, ha sempre ruotato attorno allo stesso concetto visivo.

Significato e storia

storia del logo Paramount Pictures

Il primo logo della Paramount Pictures è stato introdotto nel 1916. Secondo la leggenda ufficiale dell’azienda, è stato sviluppato da un semplice schizzo su un tovagliolo. Si dice che lo schizzo sia stato ispirato dalla montagna di Ben Lomond, ma in realtà c’è una certa somiglianza con alcune altre vette ben note, tra cui la parte italiana del Monviso e il Cervino in Svizzera. Tuttavia, la scelta di Ben Lomond Mountain sembra più ragionevole, poiché era collegata alla biografia del fondatore dell’azienda, William Wadsworth Hodkinson.

Il logo presentava un’unica montagna e una forma rotonda formata da 24 stelle. Il numero di stelle è variato nella storia della compagnia a seconda del numero di attori e attrici che avevano firmato con le foto di Paramount.

Simbolo della montagna dipinta

Paramount Pictures logo

Il secondo logo è stato creato nel 1952. Rispetto al primo, presentava una cima di montagna più prominente. A differenza del suo predecessore, che è apparso con l’aiuto delle tecniche di ripresa, questo simbolo è stato dipinto.

Emblema

A prima vista, il logo della Paramount Pictures che ha debuttato nel 1987 potrebbe apparire lo stesso delle versioni precedenti. Questo perché l’immagine stessa non è cambiata molto. Ciò che era assolutamente nuovo era il modo in cui era stato creato. Era la prima volta che l’azienda utilizzava CGI per progettare il suo logo. Un’altra nuova caratteristica aggiunta al logo era che le stelle “volavano” prima di sistemarsi nel loro posto standard.

Font

Il marchio denominativo Paramount ha sempre sfoggiato un tipo “scripty”, con il carattere “P” particolarmente swirly. Sebbene la sceneggiatura possa apparire la stessa a prima vista, in realtà è stata ottimizzata più di una volta.

Colore

In genere, il logo presenta una gamma di colori che coincidono con l’aspetto naturale del picco di montagna. Tuttavia, la tavolozza dei colori può variare in quanto il paesaggio virtuale viene “girato” in diverse condizioni meteorologiche e ora del giorno.