NBA logo

NBA logo PNG

Il logo NBA è stato introdotto nel 1969. La sua creazione può essere considerata il risultato della rivalità tra l’American Basketball Association e la sua nuova rivale, l’American Basketball Association.

Significato e storia

storia del logo NBA

La storia dell’identità visiva NBA può essere suddivisa in due periodi principali: dalla fondazione dell’associazione e fino al 1969, e dal 1969 fino ad oggi, il capitolo moderno. Tutte e cinque le versioni del logo, create per la NBA nel corso degli anni, sono state fortemente legate al basket e riflettono lo scopo dell’organizzazione senza complicare nulla.

1950 – 1953

Il logo introdotto dalla NBS nel 1950 era composto da un emblema circolare, dove era raffigurato l’intero basket. La scritta rossa è stata posta sulle sue parti superiore e centrale, lasciando libera quella inferiore. Le parti superiori comprendevano il datario in grassetto, mentre il wordmark principale era nel segmento centrale della palla, con “National” e “Association” arcuati lungo le maglie, e “Basketball” in linea retta, scritto in tutte le maiuscole di un carattere sans-serif in grassetto.

1953 – 1962

La riprogettazione del 1953 ha reso il basket rosso e la scritta bianca. La palla era posizionata leggermente in diagonale e l’iscrizione era ora composta da sole tre lettere, “NBA”, scritte lungo la linea inferiore dell’emblema, in maiuscolo sans-serif rigoroso e pulito.

1962 – 1969

Con la riprogettazione del 1962, la palla diventa di nuovo bianca, ma i punti e le lettere acquisiscono un nuovo colore, il nero. Il marchio “NBA” in maiuscolo di un carattere serif solido è stato posizionato diagonalmente, dall’angolo in alto a sinistra a quello in basso a destra, all’interno del segmento centrale del basket. Questo emblema è rimasto nell’associazione per sette anni.

1969 – 2017

L’iconico badge NBA verticale è stato introdotto nel 1969 ed è rimasto completamente intatto fino al 2017. Era un rettangolo con gli angoli arrotondati, la parte sinistra in rosso e quella destra – in blu. La sagoma bianca di un uomo con un pallone da basket è stata posta al centro del badge, separando il rettangolo in due parti. Era un’immagine stilizzata di Jerry West, un giocatore leggendario. Il marchio “NBA” è stato posizionato nell’angolo inferiore sinistro dell’emblema, eseguito in tutte le maiuscole con un carattere sans-serif extra grassetto, in bianco.

2017 – Oggi

NBA logo

Il restyling del 2017 ha cambiato solo lo stile delle scritte sul logo NBA, mantenendo inalterati tutti gli altri elementi. L’iscrizione dell’attuale versione del badge presentava linee più sottili e forme ristrette delle lettere, con contorni netti e tagli distinti di un tradizionale carattere sans-serif.

Quanto guadagna il simbolo?

La società di design internazionale Siegel + Gale afferma che ogni anno il simbolo della National Basketball Association porta oltre $ 3 miliardi all’anno in licenze. Sebbene queste informazioni possano certamente essere distorte, poiché provengono dalla società che ha lavorato al logo, è comunque ovvio che l’emblema genera molto per il suo proprietario in quanto è molto popolare tra gli appassionati di basket di tutto il mondo.

Chi è il giocatore nell’emblema?

Siegel ha affermato di aver usato una foto di Jerry West dei Lakers come ispirazione per l’emblema. Ha spiegato di aver trovato la foto mentre guardava le vecchie foto della rivista Sport ed è rimasto stupito dal modo in cui questo scatto ha catturato l’essenza del gioco. Anche lui è stato colpito dal suo dinamismo.

Tuttavia, l’NBA non riconosce che nel logo fosse davvero Jerry West. Il portavoce dell’organizzazione Tim Frank ha affermato di non aver mai visto alcuna prova del fatto. Siegel ha spiegato questo con il desiderio dell’NBA di rendere l’immagine un emblema astratto che potesse riferirsi a qualsiasi giocatore piuttosto che a uno specifico.

È interessante notare che Jerry West ha anche detto di sapere che era lui nella foto. Ha detto che gli era stato detto dal defunto commissario, Walter Kennedy, e poi l’aveva letto sul New York Times. Sebbene Jerry West lo abbia trovato lusinghiero, ha affermato più di una volta di non ritenere di meritare tanta attenzione e non gli piaceva essere chiamato The Logo. Alla domanda su chi dovesse essere raffigurato nel logo NBA, West ha suggerito Adam Silver o Michael Jordan.

Font

L’emblema utilizza un tipo personalizzato simile a Helvetica Pro Black Condensed. Inoltre, sembra piuttosto vicino a Horrible Jefe Font.

Colore

A differenza di molti altri loghi commerciali che possono essere forniti in una varietà di colori, nel caso dell’emblema NBA è accettabile solo una tavolozza: la combinazione di rosso, bianco e blu. Tuttavia, in contesti visivi monocromatici (in un annuncio su un giornale, per esempio), è possibile una versione in bianco e nero.

Chi c’è sul logo NBA?

Si ritiene che il giocatore di basket Jerry West sia la persona raffigurata sul logo NBA. Per la precisione il logo è stato ispirato da una particolare foto pubblicata sulla rivista Sport. L’autore del marchio, Alan Siegel, ha scelto questa immagine in quanto sembrava essere un’ottima rappresentazione dell’essenza del gioco.