Champion logoChampion logo PNG

Il logo Champion esiste in due versioni di base. Oltre all’emblema principale con il nome completo del marchio, c’è anche un’icona “C” distintiva utilizzata come logo autonomo.

Significato e storia

Il marchio stesso descrive la sua specializzazione come “athleisure”. Considerando che la storia dell’azienda è iniziata più di un secolo fa, è naturale che abbia molto di cui essere orgogliosa. Ha aperto la strada alla tecnologia nota come Reverse Weave e ha svolto un ruolo significativo nello sviluppo e nell’introduzione della felpa con cappuccio e felpa nel mondo della moda sportiva.

L’azienda ora conosciuta con il nome di Champion è stata fondata a Rochester, NY, nel 1919 dai fratelli Feinbloom. Il suo nome originale era Knickerbocker Knitting Company. Uno dei primi contratti di successo è stato quello firmato con i Michigan Wolverines: il marchio doveva fornire i kit per le squadre.

In circa 15 anni fu adottato il nome Champion Knitting Mills Inc. All’epoca, la gamma dell’azienda iniziò a includere felpe. Fu allora che gli abiti disegnati e prodotti dal marchio iniziarono ad essere utilizzati dagli studenti dell’Accademia militare degli Stati Uniti come parte della loro uniforme.

Champion logo

Un altro importante contratto è stato firmato all’inizio degli anni ’90: il marchio doveva fornire le divise a tutte le squadre NBA per circa un decennio. Inoltre, ha prodotto kit per diverse squadre NFL durante gli anni ’80 e ’90. Champion è noto anche per la sua collaborazione con alcuni importanti college. Nel 1992, la società ha fornito alla squadra di basket olimpica degli Stati Uniti le divise per le Olimpiadi estive.

Il logo Champion può essere visto sulle divise di diverse squadre e atleti famosi, dalla Premier League al Wigan Athletic Football Club (Inghilterra). Collabora inoltre con le principali squadre del Galles (la nazionale di calcio del paese), della Grecia (la squadra di basket del paese) e dell’Italia (squadra di basket professionistica MIA Cantù).

Sebbene il marchio non possieda una vasta rete di negozi, i suoi prodotti possono essere acquistati tramite molte delle principali società di vendita al dettaglio di abbigliamento sportivo. Inoltre, più recentemente, Champion ha venduto attraverso negozi di abbigliamento sportivo più piccoli che offrono prezzi più bassi.

Evoluzione del simbolo

Su alcuni dei primi prodotti del marchio, è possibile vedere un grande blocco “C” in vari caratteri. Sembra, però, che questo non fosse l’emblema ufficiale dell’azienda. Il primo logotipo ufficiale conosciuto è stato utilizzato negli anni Quaranta e Cinquanta. L’emblema raffigurante un uomo che corre e il traguardo era visibile sulle etichette del collo dei prodotti.

Nel tempo, il logo Champion originale è stato modificato. Ora, sull’etichetta c’era il nome “Champion Knitwear Company”.

Una nuova era nella storia dell’emblema iniziò negli anni ’70 e durò fino alla fine degli anni ’80. Durante questo periodo, le insegne subirono una serie di modifiche fino a quando non iniziarono ad assomigliare molto a quelle odierne, con il nome dell’azienda in rosso e blu su sfondo bianco. Inizialmente, la scritta è stata data in un semplice carattere sans serif. Successivamente, è stata sviluppata la familiare insegna corsiva con la caratteristica “C”.

È interessante notare che, sebbene si possano vedere oggetti vintage degli anni ’50 in cui la “C” ha la caratteristica barra verticale, è stato successivamente rimosso. Quindi, nei cataloghi di articoli sportivi del 1953 e del 1954, ad esempio, la “C” non ha la barra, mentre nel catalogo del 1957 il nome dell’azienda è riportato in un semplice tipo. Questi fatti probabilmente suggeriscono che, sebbene il wordmark sia stato sviluppato molto tempo fa, non ha raggiunto lo status di logo ufficiale del marchio durante i primi decenni della sua esistenza.

Storia dell’emblema “C”

Sebbene sia difficilmente possibile nominare il giorno, il mese o addirittura l’anno esatto in cui l’iconica “C” ha fatto il suo debutto, possiamo almeno identificare il decennio. Le felpe con la “C” sulla manica sinistra iniziarono ad apparire negli anni ’50. Sia la lettera che la spessa barra verticale al centro erano blu scuro, mentre lo spazio all’interno era pieno di rosso scuro. Il logo in genere aveva un contorno bianco creato dal filo utilizzato per fissarlo.

Il posizionamento era molto specifico: l’emblema poteva essere visto sulla manica sinistra della maglia. Possiamo affermare con sicurezza che il fatto che la “C” sia diventata uno dei loghi più riconoscibili nel settore era dovuto non solo alla forma del logo, ma anche al modo in cui era posizionato.

Font

Sebbene la scritta “hampion” possa ricordare alcuni dei caratteri esistenti (Monoment, per esempio), sembra essere un’illustrazione personalizzata.

Colori

La tavolozza si basa sulla combinazione di blu scuro, rosso scuro e bianco. Tipicamente, quasi tutto il logo Champion è indicato in blu scuro su sfondo bianco, mentre il rosso è conservato solo per una piccola macchia sulla “C” Sono possibili anche altre versioni, soprattutto quando l’emblema è posto su abiti di vari colori. Ad esempio, a volte il blu non viene utilizzato affatto: la scritta è bianca, ad eccezione della macchia rossa sulla “C.”