Pink Floyd logoPink Floyd logo PNG

I Pink Floyd avevano una serie di loghi, poiché la band aggiornava la sua identità visiva ogni volta che veniva pubblicato un nuovo album. Ogni emblema esprime il DNA unico della band a modo suo.

Significato e storia

storia del logo Pink Floyd

I Pink Floyd sono una leggenda della storia della musica contemporanea e il suo logo è iconico come le composizioni della band, conosciuta in tutto il mondo. E ciascuna delle tre versioni del logo, create per i Pink Floyd nel corso degli anni, può essere definita un’opera d’arte.

1973 – 1978

 

Pink Floyd logo 1973

L’emblema originale dei Pink Floyd, creato da Storm Thorgerson nel 1973, era composto da un contorno triangolare bianco posizionato su uno sfondo nero, un arcobaleno che entrava da destra e una sottile linea bianca a sinistra. Era una rappresentazione grafica del raggio di luce che entrava nel prisma di vetro. Questo emblema è uno dei distintivi musicali più popolari di tutti i tempi, che non solo è ben progettato ed eseguito, ma rappresenta anche i concerti dal vivo dei Pink Floyd e il loro lavoro con i fulmini.

1979 – 1985

Pink Floyd logo 1979

Un altro emblema è stato creato per la band nel 1979, e questa volta era un distintivo monocromatico minimalista con una targhetta scritta a mano in bianco, posta su uno sfondo nero. Le lettere sull’emblema presentavano linee sottili allungate e un posizionamento “saltante” dei simboli rispetto alla linea orizzontale. La semplicità della combinazione di colori e la mancanza di dettagli è stata compensata da contorni e linee unici del logotipo, che sembrava moderno ed elegante.

1985 – Oggi

Pink Floyd logo

Un distintivo stilizzato astratto è stato introdotto dai Pink Floyd nel 1985. Era un emblema arrotondato in bianco e nero, raffigurante un monogramma unico con la lettera “F” capovolta. Due lettere componevano un’immagine simile a una barca con le loro linee distinte, che hanno dato a questo distintivo un soprannome di “barcaiolo”.

Autore del simbolo

Storm Elvin Thorgerson, che ha creato la copertina dell’album “The Dark Side of the Moon”, era un graphic designer britannico specializzato in copertine di album musicali. Inoltre, era conosciuto come regista di video musicali. Oltre al simbolo dei Pink Floyd per “The Dark Side of the Moon”, ha creato la copertina per il suo seguito, “Wish You Were Here”.

Il simbolo della campana della divisione

Poco prima dell’uscita dell’album Division Bell, è stato creato un logo molto interessante. Il simbolo soprannominato Boatman può essere interpretato come una grande “P” e una “F” capovolta. Tuttavia, c’è anche un significato simbolico: l’emblema dovrebbe rappresentare un uomo che rema su una canoa.

Emblema del lato oscuro della luna

L’immagine raffigurava la luce che passava attraverso un prisma. Storm Thorgerson, che ha disegnato questo logo dei Pink Floyd, ha sottolineato che voleva creare un collegamento con gli spettacoli dal vivo dei Pink Floyd, ben noti per la loro illuminazione, e anche includere idee come ambizione e follia, che erano caratteristiche dei testi di Roger Waters .

Font

Ci sono non meno di tre versioni delle insegne dei Pink Floyd, ciascuna con un carattere tipografico personalizzato unico.

Colore

I colori più usati nel logo dei Pink Floyd includono nero, bianco e rosa.