Heineken logo

Heineken logo PNG

Heineken è una delle aziende produttrici di birra più famose al mondo, fondata nel 1864 nei Paesi Bassi. Oggi l’azienda ha i suoi stabilimenti di produzione in oltre 70 paesi in tutto il mondo e produce 250 diverse bevande con i suoi sottomarchi. Il prodotto principale dell’azienda, la birra Heineken è ancora in cima alla lista mondiale tra le etichette di birra più vendute.

Significato e storia

storia del logo Heineken

Il logo verde immediatamente riconoscibile della famosa birra mondiale affonda le sue radici nel XIX secolo, essendo stato progettato per la prima volta negli anni ’60 dell’Ottocento. Sfortunatamente, la versione originale dell’identità visiva dell’azienda non è stata salvata fino ad oggi, ma è noto che divenne un prototipo per il logo dal 1884, aveva solo meno elementi su di esso.

1884 – 1889

Il logo più antico conosciuto dell’etichetta della birra è stato progettato nel 1884 e presentava una forma ovale con una spessa cornice verde in un contorno bianco. La parte centrale dell’emblema consisteva in un nastro orizzontale nero con un segno verbale su di esso, un contorno nero di una stella a cinque punte e un raffinato ornamento verde sotto il nastro.

Il primo nome del prodotto era “Birra Pilsner” e questa iscrizione in bianco era posta su sfondo nero al centro dell’emblema. La cornice ovale verde presentava una scritta “Heineken’s Amsterdam-Rotterdam”, che celebrava il luogo di nascita della birra.

1889 – Gli anni ’30

La riprogettazione del 1889 ha portato il colore rosso al logo e ha reso il verde più intenso. C’erano anche alcuni dettagli monocromatici aggiunti alla parte centrale dell’emblema, che era due monete e lettere aggiuntive, che mostravano i premi dell’etichetta.

La parte superiore con la stella ora conteneva un’iscrizione rossa attorno al suo perimetro. Quindi l’iconica tavolozza dei colori verde e rosso dell’etichetta è partita da qui.

Anni ’30 – Anni ’50

Durante questo periodo di tempo sono state create due versioni del logo. Uno di loro è stato progettato esclusivamente per il mercato olandese, mentre l’altro era un logo internazionale.

Quello per il mercato interno presentava un rettangolo verticale con un contorno rosso e una grande stella rossa al centro. C’erano due sigilli posti in entrambi gli angoli superiori e una scritta “Amsterdam Rotterdam” sotto la stella. Per quanto riguarda il marchio denominativo, è stato eseguito in due stili diversi: caratteri bianchi in un contorno verde scuro per “Pilsener”, posti al centro della stella, e un “Heineken’s Bier” più rigoroso e dritto in verde scuro, situato sopra e sotto l’iscrizione principale.

Il logo internazionale presentava lo stesso stile e simboli della versione del 1889, ma furono apportate alcune modifiche. Prima di tutto, la stella era finalmente addolorata di rosso. Un altro cambiamento importante è stato nel nastro nero con il wordmark. Ora è stato ingrandito e composto da un’iscrizione “Heineken’s Brewed in Holland”.

1951 – 1954

La stella rossa è stata cambiata di nuovo in bianca, per non essere associata al comunismo dopo la seconda guerra mondiale. Il colore verde è diventato più luminoso e la parte inferiore con le ricompense – più intenso e ornato. Non sono state apportate altre modifiche importanti.

1954 – 1974

La riprogettazione del 1954 fu piuttosto delicata. Le linee ei contorni neri sono stati sostituiti da quelli rossi, ma la cosa più importante del nuovo logo era la sua targhetta. Infine, l’etichetta ha iniziato a utilizzare solo l’iscrizione “Heineken” in bianco, posizionata su una barra a nastro orizzontale nera. Il marchio era nel caso del titolo, e il carattere era audace e piuttosto elegante, con alcune caratteristiche di stile gotico.

1974 – Oggi

Uno dei due loghi Heineken che tutti conosciamo oggi è stato progettato nel 1974. È una versione raffinata delle insegne del marchio precedente, con linee e forme più distinte. Il colore verde ha acquisito la sua tonalità distintiva e anche il logo aggiuntivo, che è ancora in uso dal marchio, è stato colorato di verde.

Il nastro nero è stato leggermente allungato e le lettere ingrandite, mentre le linee rosse e le iscrizioni ora hanno avuto meno spazio e hanno iniziato a sembrare più eleganti e fini, accentuando l’eroe principale, il nome.

1991 – Oggi

Heineken logo

Il secondo logo ufficiale per la famosa etichetta della birra è stato disegnato nel 1991. Presenta un’iscrizione in verde elegante e immediatamente riconoscibile con una stella rossa solida, posta a sinistra o sopra la scritta. A volte solo la stella viene utilizzata dal marchio, in altri casi – marchio verbale bianco in un nastro nero, con la stella rossa sopra e un ornamento con foglie verdi sotto.

La tipica tavolozza dei colori verde rosso e nero e il carattere tipografico tradizionale sono due elementi che rendono il logo Heineken immediatamente riconoscibile. È un design di identità visiva potente e senza tempo, che mostra l’etichetta come quella che ne valorizza le radici e il patrimonio.

Simbolo

Probabilmente le caratteristiche più riconoscibili del logo Heineken sono la sua forma ovale e una caratteristica tonalità di colore verde. Altri due elementi visivi importanti sono la stella a cinque punte e la barra orizzontale nera. La barra ha i bordi arricciati.

Emblema: modifiche recenti

I designer della casa Heineken sono aperti al cambiamento e reagiscono alle attuali tendenze visive. Nella maggior parte dei casi, le modifiche introdotte negli ultimi anni sono minori e i consumatori in genere non le notano.

Colori

L’attuale versione del simbolo Heineken utilizza tre colori. Il verde ricorda il colore della bottiglia. È una tonalità abbastanza riconoscibile, che a volte viene anche chiamata verde Heineken. Per creare un contrasto visivamente accattivante, i designer hanno aggiunto rosso e nero.

Font

Esistono diversi caratteri tipografici personalizzati utilizzati all’interno dell’emblema Heineken. Nella seconda metà del secolo scorso le lettere maiuscole furono sostituite da quelle più tonde e piccole e apparve una “e sorridente”.