Phillips 66 LogoPhillips 66 Logo PNG

La Phillips 66 Company è una multinazionale dell’energia con sede a Houston, Texas, USA. Il nome del marchio riflette tre fatti. In primo luogo, il peso specifico della benzina prodotta dal marchio era di circa 66. Inoltre, il veicolo che ha testato il carburante ha guidato alla velocità di 66 miglia all’ora. Alla fine, il test ha avuto luogo sulla Route 66 degli Stati Uniti.

Significato e storia

storia Phillips 66 Logo
L’azienda è stata incredibilmente fedele al suo patrimonio visivo. Il logo Phillips 66 ha conservato il suo nucleo, e per una buona ragione. Fornisce una panoramica della storia dell’azienda.

Cos’è Phillips 66
Fondata nel 1927, Phillips 66 è un produttore americano di liquidi per gas naturale e prodotti petrolchimici. A partire dal 2021, è stato classificato al numero 47 nella lista Fortune 500.

Il logo è stato ispirato dalla US Route 66, nota anche come US 66 o Route 66. Una delle prime autostrade del sistema autostradale del paese, è stata avviata nel 1926. Nel 1927 sono comparsi i segnali stradali.

1930 – 1959
Phillips 66 Logo 1930

Nel momento in cui dai un’occhiata ai segnali stradali originali sulla Route 66, le origini del logo della compagnia energetica diventano evidenti. I due modelli hanno una strana somiglianza.

Entrambi sono basati su un’ombra di scudo. Tra tutte le possibili versioni di questo telaio universale, l’azienda ha optato per quella con tre punti in alto, due punti sui lati e un solo punto al centro della parte inferiore del bordo. In entrambi gli stemmi lo scudo è scomposto in due campi asimmetrici. Il campo inferiore è più grande e ospita la cifra “66”. È qui che i designer del logo hanno dato un tocco di freschezza. Hanno leggermente inclinato i personaggi, il che ha portato a uno stile più dinamico e accattivante.

Il campo superiore, che era più piccolo, ospitava la scritta “Philips”. A differenza della segnaletica stradale, dove il nome dello stato era scritto in caratteri austeri, il logo presentava una scritta decorativa. La parte superiore della “P” iniziale era formata da un peculiare tratto curvo.

Anche la parte superiore della “h” era insolita a causa di una sottile curva. Le due “l” avevano altezze diverse, il che determinava un effetto “danzante”. Inoltre, le estremità inferiori delle lettere erano leggermente curve o recavano inaspettate grazie asimmetriche. Il tipo sembrava unico e giocoso, qualcosa di decisamente non presente nell’iconico cartello stradale.

La tavolozza combinava il nero con una tonalità di rosso scura e satura. C’era qualcosa di decadente e un po’ troppo drammatico nella tavolozza, specialmente quando era combinato con la sceneggiatura elaborata e lo scudo raffinato. A causa di ciò, sembrava piuttosto vecchio stile, specialmente se usato per uno scopo così utilitaristico.

1959 – presente
Phillips 66 Logo

Nel 1930, quando fu adottato il logo originale Philips 66, questo stile decorativo avrebbe potuto essere appropriato, ma negli anni ’50 era già ovvio che l’azienda aveva bisogno di aggiornare la propria identità visiva del marchio. I designer sono riusciti a preservare la struttura iconica rendendola anche molto più moderna.

Lo stile drammatico è stato sostituito da uno più diretto e semplice. Il carattere tipografico utilizzato nel nome del marchio era ormai un sans minimalista. I caratteri in “66” sono stati semplificati. Mentre i caratteri erano ancora inclinati, ora erano allineati orizzontalmente. Di conseguenza, la sensazione di “caduta” presente nella versione precedente era scomparsa.

Colori e carattere

Mentre il logo del 1959 è stato ispirato dalla tavolozza del precedente, i designer sono riusciti a renderlo meno invadente e drammatico. Hanno semplicemente ridotto la quantità di rosso e nero sostituendoli in parte con il bianco. Il rosso ora era usato solo nel campo inferiore che ospitava la cifra “66”.

La tipografia del logo Phillips 66 introdotta nel 1959 sembra ancora contemporanea grazie al suo minimalismo.