Mary Kay logoMary Kay logo PNG

Una delle più grandi società di marketing multilivello del mondo, Mary Kay Inc. vanta un volume all’ingrosso di 3,25 miliardi di dollari (sesta più grande al mondo, a partire dal 2018). La società ha sede ad Addison, in Texas, fuori Dallas. Oggi è ancora di proprietà privata. Il figlio del fondatore è il presidente.

Significato e storia

storia Mary Kay logo

La storia di Mary Kay è iniziata nel 1963. È stata fondata da Mary Kay Ash. Quando ha fondato la sua azienda, aveva già un’esperienza di 25 anni nella vendita diretta per altre aziende. Mary Kay è spesso nominata tra i più noti interruttori di controsoffitti in vetro del passato. Ha dimostrato che le donne possono avere una carriera gratificante anche se in genere incontrano molti più ostacoli quando cercano di raggiungere i loro obiettivi ambiziosi rispetto agli uomini (almeno nella sua epoca).

Mary Kay logo
In origine, Kay ha optato per la vendita diretta perché era una madre single con tre figli, e quindi aveva bisogno di grande flessibilità e non poteva permettersi di lavorare dalle 9 alle 5. Il suo esempio è stato una grande fonte di ispirazione per le donne di tutto il mondo.

L’attuale logo Mary Kay è un esempio di un design semplice ma elegante. Da un lato, difficilmente troverai nulla di superfluo in questo marchio piuttosto minimalista. Dall’altro, è di classe e raffinato per via delle piccole sfumature.

Font

Le forze del design dietro il marchio hanno optato per un carattere elegante e leggero. Anche se può sembrare piuttosto semplice, a prima vista, in realtà, è raffinato e unico. Una delle caratteristiche più distintive è il modo in cui “K” e “A” si uniscono. I loro serif si toccano e, di conseguenza, i glifi sembrano fondersi in un’unica lettera. Questo può sembrare particolarmente strano se dai un’occhiata a tutte le altre lettere: nessuna di esse forma un tale glifo, nemmeno la “M” e la “A” o la “A” e la “R”, che hanno il loro serif inferiore posizionato in un modo che avrebbe reso questo approccio facile da usare.

Un’altra cosa che rende unico il tipo è il modo in cui sono posizionati gli elementi “mediani” nelle lettere. Ad esempio, le “A” hanno barre orizzontali piuttosto basse, mentre la fine della “R” inizia piuttosto alta. È interessante notare che anche la fine della “Y” inizia piuttosto in alto, mentre la sua fine è piuttosto breve. Questo approccio aiuta a rendere il logo più compatto in modo da non lasciare che l’estremità inferiore della “Y” si allarghi molto oltre la linea.

Anche i serif contribuiscono all’effetto complessivo. Sono piuttosto leggeri rispetto alla larghezza dei tratti che formano i glifi. Inoltre, i serif hanno estremità piuttosto sottili e delicatamente arrotondate. La transizione dal glifo al serif forma una curva attraente. Dovremmo anche sottolineare i serif “opzionali” sulle parti superiori della “M” e della “R”.

Favicon

Oltre al logo principale, l’azienda utilizza anche un’icona tipografica. Presenta le iniziali del nome del brand, la “M” e la “K”, tipicamente in rosso. Mentre i dettagli delle lettere sono difficili da distinguere a dimensioni più piccole, le iconiche “spalle” della “M” sono ancora piuttosto evidenti.

Colori

Il logo Mary Kay è in genere dato in nero su sfondo bianco o in bianco su sfondo nero. Una versione un po’ più sofisticata presenta le scritte in tonalità oro rosa su sfondo nero.

Vecchi emblemi

Puoi anche imbatterti in altre varianti dell’emblema. Ad esempio, quello con l’icona di una rosa. Può essere posizionato sopra il wordmark o a sinistra. È raffigurata solo la “testa” della rosa. È un fiore aperto con un aspetto molto stilizzato, con i suoi petali morbidi che girano intorno al centro. La rosa aperta simboleggia le opportunità aperte a chi lavora con Mary Kay, così come la bellezza promessa dai prodotti.

Sebbene sia possibile trovare anche una varietà di versioni basate su altri caratteri tipografici, non hanno lo status del logo ufficiale di Mary Kay.