Aiwa logoAiwa logo PNG

Aiwa è il nome di un marchio giapponese, specializzato nella produzione e distribuzione di beni elettronici di consumo. L’azienda nasce nel 1951 come AIKO e cambia nome in Aiwa nel 1959. Oggi ha sede non solo in Giappone ma anche negli Stati Uniti, il che permette una più facile distribuzione nei vari continenti.

Significato e storia

Aiwa logo storia

La cosa principale dell’identità visiva di Aiwa è il suo colore. La sfumatura di rosso scarlatto accompagna il marchio sin dai suoi primi giorni. Lo stile delle lettere è stato cambiato, ma il colore delle linee, mai.

1959 — 1991

Aiwa logo 1959

Il primo vero logo per Aiwa è stato introdotto alla fine degli anni ’50 e, sebbene fosse composto da lettere in simboli latini, l’influenza e la cultura giapponese si sentivano in ogni riga dell’iscrizione. Il marchio denominativo maiuscolo è stato eseguito in un carattere tipografico sans-serif personalizzato con contorni audaci ed eleganti delle lettere e le loro linee leggermente allungate e tagliate in diagonale, simile allo stile di scrittura dei geroglifici.

1991 — 2003

Aiwa logo 1991

La riprogettazione del 1991 ha introdotto uno stile diverso del logotipo Aiwa. Questa volta il lettering è stato eseguito in minuscolo e aveva il suo nuovo carattere tipografico personalizzato liscio e di fantasia. Anche le linee delle lettere erano allungate, ma a differenza della versione originale, tutti gli angoli erano ammorbiditi e i contorni sembravano teneri e sofisticati, nonostante lo spessore e la sicurezza delle linee rosso scarlatto.

2003 — 2006

 

Aiwa logo

Nel 2003 il logo Aiwa è stato nuovamente cambiato. Questa volta si trattava di un’iscrizione stilizzata, composta da tre simboli: la lettera “A” senza la barra orizzontale, la spessa linea diagonale, posta parallelamente alla barra destra della “A”, e il terzo elemento, che sembrava come la lettera speculare “N”, e aveva anche la barra sinistra impostata in parallelo con il simbolo precedente. In questa versione del logo, il nome dell’azienda era piuttosto difficile da leggere, ma l’iconica sfumatura di rosso manteneva comunque riconoscibili le insegne.