Il World Wildlife Fund è nato nel 1961. È stato fondato da un gruppo di appassionati, che ha firmato il Manifesto Morges. Un panda gigante di nome Chi-Chi, che si era unito allo zoo di Londra nel 1961, fu scelto come simbolo per il logo del WWF.

Significato e storia

Subito dopo l’inizio del WWF, è stato deciso che non c’era modo migliore per rappresentare l’obiettivo del fondo di preservare la fauna selvatica che attraverso l’immagine di un animale carino e attraente, che era anche in pericolo. La Panda è uno e unico simbolo che il WWF abbia mai usato come logo. Nel corso dei decenni della sua esistenza, il logo del WWF ha subito diverse modifiche. Il logo del 1961 sfoggiava la Panda racchiusa in un cerchio. Più tardi quell’anno il logo fu cambiato: il cerchio scomparve e l’immagine divenne più nitida. La successiva modifica ebbe luogo nel 1978: le dimensioni dell’immagine aumentarono leggermente. Nel 1986 fu accettata una nuova versione: la Panda “si alzò in piedi” e “ti guardò negli occhi”.

Emblema

Il nuovo logo mostrava l’acronimo WWF sotto la Panda. Il logo del WWF del 2000 era lo stesso tranne un carattere un po ‘più audace.

Font

Il logo utilizza un carattere sans serif, che è vicino a Zar Brush Gothic Regular.

Colore

Come ha confessato Peter Scott, uno dei fondatori, hanno scelto l’animale in bianco e nero per ridurre i costi di stampa.