Logo ToyotaToyota Logo PNG

Il logo Toyota è ben noto ben oltre il Giappone. La sua eccezionale concisione (infatti, il logo è composto da tre ovali) contribuisce alla comparsa di decine di spiegazioni di contenuto simbolico e semantico.

Significato e storia

storia del logo Toyota

Non molti sanno che una delle case automobilistiche giapponesi più famose è stata fondata come Toyoda, la società specializzata nella produzione di tessuti e telai. L’azienda ha preso il nome dal suo fondatore, Kiichiro Toyoda, ed è stata cambiata in Toyota negli anni ’40, quando ha deciso di espandersi sui mercati europeo e americano.

La casa automobilistica giapponese presta molta attenzione al simbolismo e ai significati nascosti, e tutto può essere visto nel loro logo attuale, creato negli anni ’80. Questo emblema elegante e liscio ha diverse interpretazioni, tra cui il cuore dell’azienda e dei suoi clienti; tutto il mondo intorno al marchio; e, naturalmente, lettere stilizzate del nome dell’azienda.

Prima della creazione dell’iconico logo ovale, la Toyota è stata sottoposta a quattro riprogettazioni, cercando di trovare una perfetta rappresentazione grafica dei suoi valori fondamentali e del suo carattere.

1935 – 1949

Toyota-1935-Logo

Il primo logo per l’azienda Toyoda è stato progettato negli anni ’30 e presentava una forma di diamante rosso e bianco con l’iscrizione al centro. Il lettering è stato eseguito con un carattere tipografico omogeneo e audace, che riflette perfettamente la potenza e la professionalità del marchio. Quanto alla forma a diamante, è un simbolo di eccellenza e simmetria, due cose molto importanti per l’azienda.

La tavolozza dei colori rosso e bianco è sinonimo di passione, amore ed energia. Questi due colori sono diventati una firma per il marchio insieme al monocromatico, che appariva sul logo Toyota solo negli anni ’50.

1949 – 1989

Toyota-1949-logo

Nel 1949 fu creata la versione giapponese. Per i primi dieci anni fu l’unico logo ufficiale, ma nel 1958 fu disegnato il nuovo, versione internazionale. Eppure l’edizione asiatica è stata utilizzata dall’azienda fino al 1989.

Era un cerchio rosso in grassetto con un contorno bianco e geroglifici bianchi, che stava per “Toyota”. Semplice, delicato, ma allo stesso tempo molto tradizionale e moderno. Il cerchio rosso è un simbolo, associato al Giappone come nient’altro.

1958 – 1969

Toyota-1958-logo

Il primo logotipo per il mercato americano è stato disegnato nel 1958. Era una semplice e rigorosa iscrizione in bianco e nero in tutte le maiuscole. Il carattere è stato eseguito in un carattere serif in grassetto, quello che è molto simile a Times Nee Roman e Nimbus Roman Japanese Bold. Dalle linee pulite ma eleganti, caratterizzano perfettamente il marchio.

1969 – 1978

Toyota-1969-logo

Lo stile del wordmark è stato cambiato in sans-serif nel 1969. Il nome dell’azienda è stato scritto in nero utilizzando il carattere tipografico personalizzato, simile a Hypersans Heavy, ma leggermente ristretto.
Semplificando le linee del logo, il marchio si è fatto sembrare più moderno e progressista.

1978 – Oggi

Toyota-1978-logo

La tavolozza dei colori è stata riportata al rosso e al bianco nel 1978. Il logotipo, ancora in uso oggi, presenta linee più decise ed equilibrate rispetto alla versione precedente. Le code e le barre delle lettere sono leggermente accorciate e sembrano più sicure. La nuova iscrizione è eseguita in un carattere sans-serif, che è vicino a Sole Sans Extended Semi Bold.

Sebbene il rosso sia il principale colore aziendale per Toyota, oggi il logo può essere visto nella tavolozza monocromatica e grigia, insieme al tradizionale rosso su bianco.

1989 – Oggi

Logo Toyota

L’iconico emblema ovale è stato progettato nel 1989 e da allora non è stato modificato. L’insegna Toyota è composta da un ovale principale posizionato orizzontalmente, che ha due ovali sovrapposti di dimensioni inferiori all’interno.
Come già accennato, gli ovali hanno diversi significati, ma il più interessante è che formano ogni lettera del nome dell’azienda, anche se i più evidenti sono la “T” e la “O”.
È una rappresentazione perfetta di uno dei marchi automobilistici più influenti al mondo, che è elegante, senza tempo e futuristico allo stesso tempo.

Simbolo

Il simbolismo del logo Toyota per i clienti orientali è diverso da quello per i clienti occidentali. Quindi, per i giapponesi e i residenti dei paesi vicini con il Giappone, l’ovale più piccolo è pensato per simboleggiare il cuore del cliente, il secondo è il cuore dell’auto Toyota e le più grandi sono le possibilità illimitate offerte dal marchio per entrambi i cuori. A proposito, anche le reciproche intersezioni di linee hanno il loro significato, simboleggiando relazioni forti e reciprocamente vantaggiose tra l’impresa e il cliente.

Emblema

L’emblema della Toyota ha subito una serie di trasformazioni nel corso della storia, durante le quali ha acquisito volume e ha leggermente cambiato dimensioni. Tuttavia, sono stati evitati cambiamenti importanti (eccezioni sono state le variazioni di colore che hanno portato il logo all’attuale monocromia). Certo, stiamo parlando del logo attuale (il primissimo logo aziendale era un segno geroglifico, troppo complicato e assolutamente privo di significato per il consumatore occidentale). Ma il nuovo, selezionato tra più di 46mila opzioni (l’azienda nel 1936 annunciò un concorso per il miglior logo), è altrettanto ben letto dai consumatori sia occidentali che orientali. Per i occidentali – si legge facilmente la “T” maiuscola, per gli orientali – la filosofia del logo e dell’intero marchio è abbastanza complessa da suscitare rispetto.

Font

Il font Toyota è stato sviluppato tenendo conto, prima di tutto, dell’accesso al mercato internazionale. Partendo da questi piani (più che ambiziosi per l’impresa giapponese del primo terzo del XX secolo), il carattere doveva corrispondere al contenimento delle aspettative della civiltà occidentale, e allo stesso tempo essere percepito come sufficientemente affidabile e autorevole .

Colore

Il colore attuale del logo è argento metallizzato. Tuttavia, non è stato sempre così. Così, in diversi periodi della sua storia il logo è stato utilizzato anche nel colore rosso aziendale della Toyota. E tutto perché i cambiamenti, come si dice nell’azienda stessa, sono necessari per mantenere l’interesse per il marchio, ma il logo è abbastanza buono per cambiarlo sostanzialmente. Inoltre, l’attuale logo è una sorta di persona dell’azienda, uno specchio della sua reputazione senza macchia, e preservare questo specchio in questa forma è di interesse sia del produttore che dei suoi clienti.