Una delle più antiche squadre di calcio in Inghilterra, il Tottenham Hotspur non ha avuto così tanti loghi nel corso dei suoi 136 anni di storia. Ma la storia che si cela dietro il suo nome e l’emblema del club è piuttosto interessante.

Significato e storia

L’identità visiva della famosa squadra di calcio britannica ha subito molte riprogettazioni nel corso della storia della squadra. Fondato nel 1882, il club utilizzava varie immagini di speroni come logo, ma il primo badge ufficiale apparve solo all’inizio degli anni ’20, quando l’uccello fu preso come simbolo della squadra.

1921 – 1951

Tottenham Hotspur-1921-logo

Lo stemma, disegnato nel 1921, raffigurava un gallo solido e forte, racchiuso in una cornice, che ripeteva la forma dello scudo. Era un logo blu e bianco con dettagli minimi, ma c’era qualcosa di veramente elegante e potente in esso. Il gallo da combattimento è rimasto nel club per trent’anni e non è stato cambiato molto durante quel periodo.

1951 – 1967

Tottenham Hotspur-1951-logo

Nel 1951 il gallo fu sostituito da un galletto, che fu disegnato nello stesso modo e tavolozza di colori. Anche lo scudo e la sua spessa cornice non sono cambiati. Quindi, fondamentalmente, era lo stesso logo, solo con un’altra mascotte.

1967 – 1983

Tottenham Hotspur-1967-logo

La nuova immagine è stata introdotta nel 1967. Ora il galletto era in piedi su un grande pallone blu e l’inquadratura è stata rimossa. Era un’immagine solida e sicura con accenti bianchi delicati e sottili, che lo bilanciavano e completavano.

1983 – 1995

Tottenham Hotspur-1983-logo

Il logo, creato nel 1983, è stato uno dei più ornati nella storia del club. Il galletto è stato ridisegnato e ora ha un colore più bianco e contorni blu, la palla è stata trasformata in un cerchio con un monogramma elegante vecchio stile e due leoni rampanti rossi sono apparsi su entrambi i lati del medaglione.
Un altro dettaglio significativo di questa versione è un nastro giallo con il motto del club “Audere Est Facere”, che significa “Osare è fare”. La scritta è stata scritta in caratteri serif blu con linee pulite e audaci.

1995 – 1997

Tottenham Hotspur-1995-logo

La versione precedente è stata semplificata nel 1995. Il galletto blu sul monogramma in un cerchio è stato nuovamente posto all’interno di una cresta in un ampio contorno blu. Questo era un mix di diversi loghi più vecchi e rimase al Tottenham Hotspur solo per un paio d’anni.

1997 – 1999

Tottenham Hotspur-1997-logo

Il logo del Tottenham più luminoso e colorato di tutti i tempi è stato introdotto nel 1997. Era uno stemma blu reale in una spessa cornice gialla con molti simboli grafici su di esso. Il pallone marrone era posto al centro e sopra c’era un galletto bianco e blu. A sinistra dell’uccello c’era un castello marrone e sul lato destro sette alberi verdi. La parte inferiore dello stemma raffigurava il monogramma del club e due leoni rossi.
Sotto lo scudo è stato posto il nastro azzurro con il motto, con scritte e contorno gialli.
Questa è stata una celebrazione dell’eredità e del patrimonio del Tottenham Hotspur, che mostra i simboli principali del club stesso e della loro patria.

1999 – 2006

Tottenham Hotspur-1999-logo

Nel 1999 il club ritorna al suo stemma del 1983. La composizione e la tavolozza dei colori sono esattamente le stesse, ma i contorni e le linee sono stati leggermente modificati e puliti. Questa versione rimane con il club per altri sette anni.

2006 – Oggi

logo Tottenham Hotspur

Il logo di Hotspur è stato nuovamente ridisegnato nel 2006, ed è allora che è stato creato l’emblema che tutti conosciamo oggi. È un’interpretazione moderna del logo del club del 1967, ma ha un aspetto elegante e contemporaneo.
Il galletto blu con la testa bianca è in piedi su un pallone da calcio blu con cuciture bianche. Tutti i contorni sono puliti e lisci.
Quando viene utilizzato il wordmark, viene posto sotto l’emblema, leggermente arcuato. Le sue lettere maiuscole sono eseguite in un carattere sans-serif semplice ma audace e moderno, che sembra forte ed elegante.

Vecchio logo

Per prima cosa, nel 1900, il club ha usato speroni nel loro distintivo (prima era solo una lettera maiuscola “H”), poi hanno arrotondato con un gallo da combattimento. “Ma perché un gallo?” potresti chiedere. La spiegazione è semplice: si ritiene che Harry Hotspur fosse appassionato di galli da combattimento (uno sport popolare a quel tempo) che venivano forniti con speroni per la “battaglia”. I Tottenham Spurs hanno apprezzato il loro aspetto spaventoso.

Nel 1900 uno dei giocatori realizzò un galletto di bronzo in piedi su un pallone che in seguito decorò la parte superiore della tribuna occidentale. Questi due elementi divennero parte dell’identità della squadra, soprattutto dopo la finale di FA Cup del 1921, quando i giocatori iniziarono a indossare magliette con lo stemma raffigurante il galletto su uno scudo. Il galletto era blu scuro; lo scudo era bianco con una cornice blu scuro. Nel 1930 il colore dello stemma divenne nero e nel complesso fu aggiornato. La vittoria in Prima Divisione nel 1951 ha causato un’ulteriore riprogettazione. La forma del galletto divenne un po ‘allungata ed era di nuovo blu scuro.

L’emblema del 1956-1983

Nel 1956 il vecchio logo fu ridisegnato aggiungendo più componenti ad esso. Il loro distintivo di quel periodo sembra uno scudo araldico con alcuni punti di riferimento caratteristici dell’area locale: il castello di Bruce, situato non lontano dal terreno del club, e sette alberi piantati dalle sette sorelle del Tottenham.
Successivamente il galletto è stato posizionato sulla palla, il che ha reso l’intera immagine più simile a un logo di calcio. Nel 1977 ha acquisito il suo stile “vittoriano”, lo scudo è stato tolto e nel 1982 sono state aggiunte delle lettere che impreziosivano il disegno.

Il simbolo 1983-2005

Poiché c’era un aumento del merchandising “pirata”, nel 1983 gli Spurs decisero di aggiungere più elementi allo stemma: il rotolo del motto che diceva “Audere est Facere” e due leoni rossi. I leoni situati a sinistra ea destra avevano un’origine araldica. Sono stati presi in prestito dalla famiglia Northumberland.
Poi sono seguite altre due riprogettazioni del logo del Tottenham Hotspur. Il primo ha riportato lo scudo e il secondo ha trasformato il distintivo in un elaborato stemma. Nessuna delle due versioni è stata preferita dal pubblico, quindi il logo del 1983 è stato introdotto di nuovo.

Presente Logo

Il club ha sentito il bisogno di cambiare il marchio della propria immagine, trasformandola in un logo dal design professionale. Nel 2006 hanno ottenuto un tale simbolo. La ristrutturazione ha portato a un’immagine blu scuro composta da due elementi: un galletto elegante e più snello con una testa bianca rivolta a sinistra e un pallone da calcio del 1909. Vediamo i tradizionali speroni da equitazione attaccati ai piedi del galletto.
Tuttavia, c’è un altro elemento: una scritta curva che recita “Tottenham Hotspur”. È posizionato sotto l’immagine. Il carattere del nuovo logo del Tottenham è stato creato appositamente per il club. Ovviamente, è stato un ritorno al design semplicistico del logo originale.
Nel 2017 il logo è stato incastonato in uno scudo in omaggio alla squadra degli Spurs del 1961. I giocatori hanno vinto il campionato inglese e la FA Cup quell’anno, che è stata per la prima volta nella storia del club.