Snapchat logo

Snapchat logo PNG

Riesci a credere che il logo di un’azienda del valore di 20 miliardi di dollari possa essere stato creato in una sola sera da qualcuno che non è nemmeno un designer professionista? Il logo Snapchat è un perfetto esempio!

Perché c’è un fantasma sul logo Snapchat?
L’iconico Ghostface Chillah, raffigurato nel logo Snapchat, rappresenta l’essenza dell’applicazione e il fatto che le foto in essa contenute vengano eliminate dopo il tempo impostato da un utente. Il fantasma è un riflesso grafico della politica “fantasma” del brand.

Significato e storia

storia del logo Snapchat

Snapchat ha fatto il suo debutto nell’estate 2011. All’epoca l’applicazione era conosciuta come Picaboo e solo in seguito ha acquisito il nome attuale.
Il progetto è stato il risultato della collaborazione di tre persone. Reggie Brown ha avuto l’idea di creare un’applicazione per le immagini che sarebbero state eliminate automaticamente. Non aveva alcuna esperienza nel mondo degli affari, quindi ha deciso di rivolgersi a Evan Spiegel. Per realizzare l’idea, i due avevano bisogno di qualcuno che fosse bravo nella programmazione. Hanno trovato Bobby Murphy e tutti e tre erano impegnati a lavorare al progetto per diversi mesi.
Nonostante il fatto che Brown fosse quello a cui apparteneva l’idea, fu presto buttato fuori dalla compagnia. La storia che ha ricordato le origini di un altro popolare social network, Facebook, si è conclusa allo stesso modo. Avendo intentato una causa contro Spiegel e Murphy, Brown alla fine si è accordato con loro per $ 157,5 milioni.

2011 – 2013

Snapchat Logo 2011

Il primo logo è apparso nel periodo in cui è stata creata l’azienda. Evan Spiegel, co-fondatore di Snapchat, ha affermato di averlo disegnato nella sua camera da letto, sul suo computer. Gli ci è voluta appena una sera per creare l’ormai famosa figura a forma di fantasma. Cercando di trovare la combinazione di colori più adatta, ha analizzato i loghi di alcune applicazioni popolari. Nessuno di loro usava il giallo, quindi Spiegel ha deciso di attenersi a questo colore.
Il logo originale di Snapchat mostrava un fantasma che sorrideva e sporgeva la lingua. Era soprannominato Ghostface Chillah (sulla falsariga di Ghostface Killah del Wu-Tang Clan).

2013 – 2019

Snapchat Logo 2013

Nel 2013, la società ha lanciato un aggiornamento in cui il fantasma non aveva alcuna espressione facciale. Secondo l’azienda, non è stato un incidente: il fantasma avrebbe dovuto riflettere la diversità delle emozioni che i membri della comunità avevano.

2019 – Oggi

logo Snapchat

L’azienda ha leggermente modificato il logo senza modificarne il nucleo. Il fantasma ora ha un bordo più audace che rende il design più facile da afferrare anche da distanze maggiori. Esiste anche una versione alternativa, in cui la casella gialla contiene più punti neri e ha un bordo nero.

Nonostante il fatto che Brown fosse quello a cui l’idea apparteneva, fu presto buttato fuori dalla compagnia. La storia che ha ricordato le origini di un altro popolare social network, Facebook, si è conclusa allo stesso modo. Avendo intentato una causa contro Spiegel e Murphy, Brown alla fine si è accordato con loro per $ 157,5 milioni.

Font

L’emblema è un altro esempio della tendenza moderna ad escludere i nomi di società dai loghi commerciali. Si suppone che la maggior parte degli utenti non abbia bisogno di un wordmark per rendersi conto a quale app appartiene il logo.

Colore

Da quando è stata introdotta la prima versione del logo Snapchat, l’emblema è sempre stato basato sulla combinazione di giallo e bianco, con il nero come colore di accento. La versione attuale, invece, utilizza una tonalità di giallo leggermente diversa dalla precedente: è una tonalità più brillante, quasi acida. Inoltre, nella versione precedente c’era una piccola macchia rossa (il fantasma sporgeva la lingua).