Shell LogoShell Logo PNG

Nel corso dei suoi oltre 100 anni di storia, il logo Shell si è trasformato da una rappresentazione piuttosto realistica di una conchiglia a un emblema stilizzato.

Chi ha progettato il logo Shell?
Nel 1971, Raymond Loewy sviluppò il logo per Shell, che l’azienda utilizza da allora con solo piccoli aggiornamenti. Loewy (1893-1986) è stato un designer industriale eccezionalmente prolifico. L’elenco delle sue opere include non solo emblemi commerciali, come i loghi per BP ed Exxon, ma anche progetti come la livrea dell’Air Force One, il distributore di fontane Coca-Cola e il pacchetto Lucky Strike.

Significato e storia

storia Shell logo

L’identità visiva di una delle compagnie petrolifere e del gas più rinomate al mondo si è sempre basata sulla rappresentazione grafica del suo nome, Shell. Fin dall’inizio del marchio, nel 1900, il guscio è stato l’elemento principale del logo e ha ottenuto solo due lettere aggiuntive, negli anni ’40 e ’50.

1900 – 1904
Shell logo 1900

La primissima che sarà creata nel 1900 e presentava un disegno monocromo leggermente ingenuo e poco sicuro di una conchiglia sdraiata, con strisce nere su un corpo bianco e un delicato contorno nero.

1904 – 1909
Shell logo 1904

L’emblema è stato ridisegnato nel 1904 e ora la conchiglia è stata posizionata verticalmente e disegnata in modo più dettagliato, con molte strisce bianche e nere, rosse che oscillano nella sua struttura. Per rendere più potente l’aspetto del logo, l’immagine è stata posizionata su uno sfondo nero.

1909 – 1930
Shell logo 1909

I contorni del guscio furono perfezionati e ottennero una tonalità più scura nel 1909, e la necessità di uno sfondo nero scomparve e l’emblema era piuttosto equilibrato e solido da solo.

1930 – 1948
Shell logo 1930

La riprogettazione del 1939 rese più audace la forma del battitore a conchiglia e dei conteggi. L’immagine ha iniziato a sembrare più moderna ed elegante, con accenti ridotti al minimo e linee distinte.

1948 – 1955
Shell logo 1948

L’iconica tavolozza dei colori giallo e rosso è stata adottata dall’azienda nel 1948, e questo è stato il momento in cui le lettere sono state posizionate sul guscio, scritte in grassetto sans-serif bianco con contorni netti e linee spesse.

1955 – 1971
Shell logo 1955

Nel 1955 i contorni e gli accenti della scocca furono ridotti al minimo e le lettere cambiarono colore in rosso, con linee accorciate e rese più delicate. Più tardi, nel 1961, l’azienda iniziò a posizionare il suo iconico guscio giallo su uno sfondo rosso.

1961 – 1971

Shell logo 1961
Dietro il logo è apparso un rettangolo rosso. A parte questo, il design è rimasto invariato.

1971 – 1995

Shell logo 1971
La forma del guscio è stata aggiornata: ora assomigliava al sole nascente. Possiamo dire che questa versione usava meno tratti perché sembrava più significativa ed espressiva. Il tipo è apparso più solido e forte grazie alle sue proporzioni più piatte.

1995 – 1999

Shell logo 1995
Il tema squadrato è scomparso dal wordmark. Le lettere hanno perso un po’ del loro peso. Erano più tondeggianti e ora sembravano più fragili rispetto alla versione precedente.

1971 – Oggi
Logo Shell

L’attuale emblema Shell è stato disegnato nel 1971 da Raymond Loewy e presenta un’elegante forma in stile art déco con una parte superiore arrotondata e una parte inferiore rettangolare. L’immagine gialla ha uno spesso contorno rosso e un minimo di strisce rosse sul corpo. La pulizia e la pulizia delle linee rendono l’emblema elegante ma forte e sicuro.

Per quanto riguarda il wordmark, oggi non è un elemento ufficiale dell’identità visiva di Shell, sebbene sia ancora visibile su alcune stazioni e prodotti. Il wordmark in un audace tradizionale sans-serif presentava il colore rosso e sembra semplice ma elegante.

Simbolo

Non appena nel 1994, tuttavia, l’immagine fu sostituita da una conchiglia, che lasciò anche l’impressione di una fotografia. La versione del 1909 presentava proporzioni leggermente diverse, ma aveva ancora una qualità fotografica.

Emblema

Nel 1930, Shell modificò ancora una volta il suo emblema. I cambiamenti sono stati sottili, ma hanno portato a un’immagine più pulita e dettagliata. Come risultato di una serie di modifiche minori nel 1948, 1955, 1961, 1971 e 1995, il logo Shell è diventato quello che è ora.

Font

Diverse versioni precedenti dell’emblema includevano il nome dell’azienda, ma il logo standard utilizzato oggi non presenta un marchio denominativo.

Colore

La combinazione di colori mette in mostra il rosso e il giallo. Shell ha optato per questa combinazione solare e ottimista come un modo per enfatizzare il suo legame con la California e la Spagna, da dove provenivano parecchi coloni californiani. Inoltre, esiste una leggenda, secondo la quale il signor Graham, scozzese di nascita, suggeriva il rosso e il giallo, perché erano i colori principali del Royal Standard del suo paese natale.

Marchio dell’olio

logo shell oilCi sono stati diversi casi nella storia di Shell in cui la parola “Oil” è stata inclusa nel suo emblema. Uno dei logotipi più vecchi sfoggiava la scritta “Compagnia petrolifera” – la spiegazione che probabilmente era necessaria quando Shell era meno conosciuta. Inoltre, alcune delle versioni del logo Shell Oil includevano le scritte “Premium Oil” e “Shell Helix Motor Oils”.

logo shell gasLa rappresentazione stilizzata di una conchiglia nel logo Shell Gas ha lo stesso aspetto del logo principale dell’azienda, mentre tutto il resto è diverso. Ad esempio, la tavolozza dei colori si basa sul blu e sul bianco, il che può essere in parte spiegato dal fatto che il colore del gas è blu. La parola “Gas” è data in lettere corsive con una fiamma nella lettera “A”.