Pixar logoPixar logo PNG

Il logo dello studio americano di film di animazione al computer Pixar, con sede in California, presenta la mascotte dell’azienda Luxo Jr.

Significato e storia

storia del logo Pixar

Tutte e tre le versioni del logo Pixar, create nel corso della sua storia, sono completamente diverse. L’azienda è nata nel 1979 come gruppo grafico e il suo emblema rosso e nero con linee morbide è stato sostituito da geometria pura e tavolozza laconica negli anni ’80, quando l’azienda è stata ribattezzata. Come per oggi, gli studi di animazione utilizzano un logotipo molto minimalista ed elegante come significante, spostando tutta l’attenzione sui cartoni e sui film che producono.

1979 – 1986

Pixar logo 1979

Il logo di Graphics Group, che era una controllata di Lucasfilm, è stato adottato nel 1978 e comprendeva un ovale orientato orizzontalmente con un altro in nero e rosso all’interno. Le due parti della “pillola” erano collegate dalla lettera bianca “C”, che era rivolta verso il basso. Il marchio tricolore in tutte le maiuscole è stato posizionato sopra l’emblema, con “The” in bianco, “Graphics” in rosso e “Group” in nero. Sotto il badge, un delicato slogan in maiuscolo “The Art of Visual Communication” è stato scritto in nero, con “Art” in rosso.

1986 – 1994

Pixar logo 1986

Nel 1986 Steve Jobs acquista il Graphics Group e lo rinomina Pixar, ridisegnandone completamente il logo. Il nuovo emblema era una rappresentazione stilizzata del computer Apple BSD (l’abbreviazione sta per “Smussato quadrato con ammaccatura), che disegna un quadrato grigio con bordi bianchi e neri e un’ammaccatura circolare al centro. Il wordmark Pixar è stato posto sotto l’emblema con le sue lettere separate da piccoli punti neri. È stato eseguito con un elegante carattere serif, Trajan Pro Bold.

1994 – Oggi

Pixar logo

L’iconico logo, disegnato da John Lassiter, è stato modificato nel 1994. Il nuovo logo è stato creato da Pete Docyer, che in quegli anni lavorava per l’azienda. La nuova identità visiva degli studi di animazione era composta da un unico logotipo, eseguito in un carattere serif audace ed elegante, che è Charlemagne Bold. Il suo dettaglio più riconoscibile è la barra della “X”, che ha la sua estremità in basso a destra appuntita, così come la coda della “R”. Il logo è stato introdotto per la prima volta durante il rilascio di Toy’s Story e rimane ancora oggi in azienda.

Emblema della produzione

Nel 1995, la società ha adottato un marchio denominativo, in cui la “I” è stata sostituita da Luxo Jr., il personaggio che in realtà sembrava un “Io”. Il logo è stato progettato internamente da Pete Docter e ha fatto il suo debutto alla fine di Toy Story.

Versioni del simbolo

Alcune delle variazioni del logo includono le versioni del 20 ° e 25 ° anniversario, oltre a una versione 3D.

Font

Il logo Pixar è basato sul carattere tipografico Charlemagne Std-Bold. Una delle sue caratteristiche distintive è il modo in cui i serif di base sono arcuati. Il font è stato creato da Carol Twombly nel 1989-2002 e pubblicato da Adobe. La famiglia di font Charlemagne è stata ispirata dalle raffinate capitali versali dell’Inghilterra del X secolo.

Colore

Alcuni dei colori principali includono l’azzurro per lo sfondo, il nero per le lettere e il grigio per la lampada.