Il primo logo P&G apparve nel 1851. Era una croce molto semplice, che oggi difficilmente possiamo percepire come un distintivo commerciale. Tuttavia, anche in questa forma “primordiale”, ha avuto lo scopo di identificare l’azienda. I lavoratori delle chiatte che lavoravano sul fiume Ohio usavano la croce per contrassegnare i casi contenenti candele stellari P&G e la società alla fine le conferì lo status di marchio ufficiale.

Significato e storia

Nel 1845 fu creato un nuovo emblema, raffigurante una singola stella in un cerchio. Era quasi grezzo come il primo e fu sostituito da uno nuovo nel 1859. Questa volta c’erano 13 stelle (che simboleggiano le 13 colonie originali) e una luna di forma rotonda. Nel 1875 il logo è stato rinnovato, a seguito del quale è diventato più trasparente.
Il logo “Moon” subì una serie di modifiche nel 1882, 1890, 1930 e 1985. Successivamente, la società dovette eliminare gradualmente il logo dell’uomo nel luna perché si diceva che includesse simboli satanici. La società ha adottato un semplice marchio denominativo, che è stato modificato nel 1995 e nel 2003. Nel 2013 il marchio denominativo è stato posto in una forma circolare.

Font

L’insegna P&G presenta un tipo serif minimalista (presumibilmente, Helvetica). Entrambe le lettere sono in maiuscolo e in corsivo.

Colore

Il marchio standard presenta una tonalità scura di blu e lo sfondo bianco, mentre il logo aziendale più intricato include diverse tonalità di blu, che vengono utilizzate come sfondo per le lettere bianche.