Oreo logoOreo Logo PNG

Oreo è una famosa marca di biscotti sandwich al cioccolato, prodotta da Nabisco. Oreo, lanciato nel 1912, è una delle etichette di biscotti più popolari al mondo e quella più venduta negli Stati Uniti.

Significato e storia

storia del logo Oreo

Oreo è sicuramente uno dei marchi iconici con il maggior numero di riprogettazione del logo nella storia. Ci sono state più di dieci versioni diverse dell’emblema per i famosi biscotti creati, e la maggior parte di esse erano completamente diverse l’una dall’altra.

1912 – 1923

Oreo Logo 1912

Il primo logo per Oreo fu introdotto nel 1912 e rimase con il marchio per quasi un decennio. Era un’elegante e ornata iscrizione nera in tutte le maiuscole con la prima “O” ingrandita. Le lettere presentavano un contorno bianco distinto e erano collocate su uno sfondo blu mare calmo e scuro. La combinazione dei colori sul logo del marchio originale sembrava elegante e lussuosa.

1923 – 1931

Oreo Logo 1923

La riprogettazione del 1923 ha portato un concetto completamente nuovo all’identità visiva. Lo sfondo era ora colorato di rosso e molte lettere aggiuntive sono state aggiunte alla targhetta, le cui prime e ultime lettere sono state sostituite da due biscotti circolari, delineati in bianco e blu, come le altre lettere del marchio verbale principale.

Il testo aggiuntivo è stato scritto in quattro livelli utilizzando quattro stili diversi, blu, bianco e nero.

1931 – 1936

Oreo Logo 1931

Il logo, creato nel 1931, era abbastanza simile alla versione originale ma utilizzava una tavolozza di colori diversa. Era un’elegante iscrizione bianca con un contorno nero, posta su un rettangolo orizzontale con lo sfondo rosso e vignette nere attorno al suo perimetro.

1936 – 1940

Oreo Logo 1936

La nuova tavolozza dei colori è stata introdotta nel 1936. Il marchio blu sfocato è stato posizionato diagonalmente, in direzione verticale, su uno sfondo giallo brillante. Questa combinazione di colori ha fatto risaltare i prodotti del marchio sugli scaffali dei negozi.

1940 – 1949

Oreo Logo 1940

I contorni sfocati rimasero l’elemento decorativo principale del logo Oreo dopo la sua riprogettazione nel 1940. L’identità visiva rimarchiata era composta da un logotipo rosso posto su uno sfondo bianco. Il lettering è stato eseguito in un carattere ExtraBold con sottili serif allungati.

1949 – 1952

Oreo Logo 1949

Il logo del 1949 presentava un rombo bordeaux posto su uno sfondo azzurro. Il marchio “Oreo” in tutte le maiuscole di un carattere sans-serif moderno ed elegante era scritto in bianco al centro del rombo. La rinnovata tavolozza dei colori rendeva il logo raffinato e chic.

1952 – 1960

Oreo Logo 1952

Un altro emblema è stato progettato nel 1952. Un’elegante iscrizione grigio chiaro in sans-serif aveva la sua lettera “R” con una coda allungata curva. Il marchio era racchiuso in una cornice liscia e decorata dello stesso colore e posto su uno sfondo blu calmo. Era elegante e aveva uno speciale umore retrò.

1960 – 1972

Oreo Logo 1960

Un logo moderno e alla moda, introdotto nel 1960, comprendeva uno sfondo blu brillante con quattro cerchi bianchi su di esso. Ogni cerchio conteneva una delle lettere maiuscole “Oreo”. Gli elementi erano separati da linee verticali bianche molto sottili.

1972 – 1991

Oreo Logo 1972

Un predecessore del logo oggi immediatamente riconoscibile è stato creato nel 1972 e presentava una scritta in grassetto bianco su sfondo blu. La cosa principale, che rendeva notevole il semplice logotipo, era la posizione delle lettere: stavano saltando.

1991 – 1995

Oreo Logo 1991

L’iscrizione del salto ha ottenuto un doppio contorno nel 1991: quella larga presentava la stessa tonalità blu scuro dello sfondo dell’emblema e quella esterna era più sottile, in azzurro.

1995 – 2001

Oreo Logo 1995

I contorni del logo sono stati puliti e perfezionati nel 1995. Il moderno grassetto sans-serif ha iniziato ad apparire più distinto e sicuro, soprattutto se posizionato su uno sfondo bianco.

2001 – Oggi

Oreo logo

Il marchio ha ridisegnato il suo logo tricolore in un badge tridimensionale nel 2001. Ora è diventato stratificato e ha guadagnato volume e dinamismo. Questa riprogettazione si è svolta dopo l’acquisizione del marchio da parte di Kraft Foods, mantenendo l’unicità e l’autenticità dell’etichetta.