Finora ci sono stati così tanti loghi delle Olimpiadi e il loro design è stato così diversificato che è quasi impossibile trovare delle somiglianze tra loro ad eccezione del simbolo dell’anello.

Significato e storia Logo delle Olimpiadi

Il logo delle Olimpiadi estive del 1896 è uno dei primi emblemi olimpici moderni. Ruota attorno al tema dell’antica Grecia. Lo stesso tema visivo è stato scelto per l’emblema delle Olimpiadi estive del 1900 a Parigi.

Il simbolo delle Olimpiadi del 2020

Il simbolo dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 è stato creato dal graphic designer giapponese Kenjiro Sano. Una delle sue caratteristiche è un cerchio rosso. Dovrebbe ricordare il cerchio della bandiera giapponese. Ci sono anche blocchi di grigio e oro a forma di lettera “T”.

Le Olimpiadi emblema degli anelli

La storia degli anelli olimpici risale al 1912. L’autore del disegno è il barone Pierre de Coubertin, uno dei fondatori dell’attuale versione dei Giochi olimpici. Vi erano in tutto cinque anelli, ognuno dei quali rappresentava un continente. La combinazione di colori degli anelli includeva i colori di ciascun paese che partecipava alle Olimpiadi di allora. Oggi, il Comitato Olimpico Internazionale afferma che questo emblema sottolinea che ogni paese è il benvenuto.

Carattere del logo delle Olimpiadi

L’attuale versione del logo delle Olimpiadi utilizza un semplice carattere serif, tutte le lettere sono maiuscole.

Colore del logo delle Olimpiadi

La tavolozza comprende rosso, giallo, nero, grigio, blu, verde e bianco per lo sfondo.