Precedentemente conosciuta come D-League, la NBA G League ha acquisito il nome attuale grazie alla partnership con Gatorade. Era il 2017, quindi per la stagione 2017-2018 … o semplicemente la G League, è l’organizzazione ufficiale di basket della lega minore della National Basketball Association. La lega era conosciuta come National Basketball Development League (NBDL) dal 2001 al 2005 e la NBA Development League (NBA D-League) dal 2005 al 2017.

Nella stagione 2017-18, Gatorade è diventato lo sponsor principale della D-League ed è stata ribattezzata NBA G League.

Nella stagione 2017-18, la D-League entrò in una partnership pluriennale con Gatorade e annunciò che sarebbe stata rinominata NBA

Gatorade League. La lega ritirò il logo della D League.

Svelato a giugno 2017
La lega ha rotto il suo iconico logo silhouette rosso-bianco-e-blu. Ora fa un cenno al logo Gatorade: la lettera “G” con un fulmine stilizzato, il suo iconico elemento di design (arancione con un contorno rosso, bianco e nero).

L’iconico fulmine

Il nuovo logo presenta anche una silhouette bianca catturata a metà schiacciata, solo questa volta su uno sfondo nero.
Una silhouette di un giocatore di basket incorniciato da un rettangolo verticale con angoli arrotondati. La silhouette è bianca e lo sfondo è nero. La tavolozza dei colori include anche un po ‘di arancione. Il fulmine contro la lettera “G” nell’angolo in basso a destra del rettangolo. La lettera “G” è il logo dello sponsor.

L’immagine del giocatore è meno dinamica rispetto al logo precedente.
Il nuovo logo sembra focalizzarsi più sulla sponsorizzazione che sul proprio messaggio.