Nella maggior parte dei casi, la NASA utilizza uno dei suoi tre loghi principali. I più popolari sono i cosiddetti disegni di polpette e foche, ma il logo “worm” viene utilizzato anche in determinate circostanze. Inoltre, la NASA potrebbe sviluppare nuovi emblemi per determinati progetti.

Chi ha disegnato il logo della NASA?

Il sigillo ufficiale è stato sviluppato da un illustratore della NASA Lewis Research Center. Le insegne cosiddette “polpetta” sono state progettate sulla base da James Modarelli, capo della Divisione Rapporti del Lewis Research Center. Gli autori del logo “worm” (1975-1992) furono Richard Danne e Bruce Blackburn.

Significato e storia

Il logo ufficiale della NASA, spesso chiamato “polpetta”, è stato sviluppato nel 1959 dall’impiegato dell’agenzia James Modarelli. Secondo alcune fonti, Modarelly ha semplicemente semplificato la versione più formale del “sigillo” dell’emblema creata in precedenza dall’illustratore del Lewis Research Center.
L’introduzione dell’emblema della polpetta è avvenuta due anni dopo la creazione della National Aeronautics and Space Administration. In effetti, un’organizzazione con funzioni molto simili – Comitato consultivo nazionale per l’aeronautica – esisteva dal 1915 e la NASA ne era il successore legale. Tuttavia, i leader della NASA erano sicuri di aver bisogno di creare un nuovo emblema da zero.
Logo NASA
Ogni elemento dell’emblema ha il suo significato corrispondente a un certo aspetto della missione della NASA. Ad esempio, la forma rotonda dovrebbe simboleggiare un pianeta, mentre le stelle simboleggiano lo spazio. L’aeronautica e i viaggi nello spazio sono simboleggiati rispettivamente dal gallone rosso e dall’astronave in orbita.

Il simbolo “sigillo”

Quando la NASA tiene o partecipa a presentazioni e cerimonie di premiazione, la società utilizza una versione speciale “vestita” del suo emblema ufficiale. Questo simbolo si chiama “sigillo”. Oltre alle stelle, al percorso orbitale e agli elementi vettoriali che possono essere visti sul normale logo della NASA, il “sigillo” include anche due pianeti e “The National Aeronautics and Space Administration U.S.A.” iscrizione.

L’emblema del “verme”

Nel 1975 Richard Danne e Bruce Blackburn svilupparono un nuovo emblema per l’organizzazione spaziale. Questa mossa faceva parte del programma federale di miglioramento della grafica. Tutte le linee che formano la parola “NASA” avevano la stessa larghezza, mentre le barre dei caratteri “A” scomparivano, e quindi il tipo personalizzato assomigliava a un worm. Ecco perché l’emblema è stato soprannominato il “verme della NASA”. Questa versione dell’emblema è stata utilizzata per 17 anni, quindi la società ha deciso di tornare alle sue radici e tornare alle sue insegne “polpetta”.

Additionalemblems

L’agenzia realizza una varietà di progetti utilizzando emblemi alternativi della NASA appositamente progettati per le occasioni. Ad esempio, l’equipaggio di ogni navetta spaziale crea una nuova patch che riflette i dettagli della loro missione. Inoltre, tali patch sono state sviluppate anche per alcune sonde robotiche.

Font

Il logo “polpetta” della NASA presenta un grassetto serif. Ogni personaggio è in maiuscolo.

Colore

Le insegne “polpetta” usano tre colori: una tonalità brillante di rosso (Pantone 185), blu scuro che ricorda un po ‘il cielo serale (Pantone 286) e bianco.