Michelin logoMichelin logo PNG

Sebbene il logo Michelin sia stato pesantemente modificato più volte, ha conservato la sua identità visiva grazie all’uso della mascotte dell’azienda, il cosiddetto Bibendum.

Significato e storia

 

 

Michelin logo storia

L’iconica mascotte Michelin, Bibendum, è stata introdotta dal marchio a metà degli anni ’90 dell’Ottocento e si è incollata all’azienda, rimanendone il simbolo immutabile nel corso degli anni. Ci sono state diverse riprogettazioni del logo Michelin nel corso della sua storia, ma l’Uomo Michelin è stato una parte inevitabile di ognuna di esse.

La mascotte è stata disegnata da un famoso artista francese, Marius Rossellini, noto anche come O’Galop, e i suoi contorni e le sue forme sono stati leggermente modificati fino a quando l’attuale omino Michelin è stato introdotto nel logo del 1936.

1889 — 1925

 

Michelin logo 1889
Nei primi anni di esistenza Michelin, erano un’azienda di lavorazione della gomma. Il loro emblema era fondamentalmente un biglietto rettangolare con molto testo e immagini. Quest’ultimo bit includeva due palmi ai lati della figura. Nel frattempo, il testo includeva la grande parola “Michelin” scritta al centro in lettere gotiche, il “produttore di gomma” scritto in francese, tra molti altri dettagli.

1936 – 1968

Michelin Logo 1936

Il Bibendum in esecuzione e un marchio scrittoio erano due parti del logo, creato per la Michelin nel 1936. La mascotte correva con una gomma e la coda della “N” del marchio rappresentava una strada. Il logo è stato eseguito in bianco e nero e sembrava amichevole e giocoso, riflettendo brillantemente lo scopo del marchio.

1968 – 1997

Michelin Logo 1968

La riprogettazione del 1968 ha cambiato il logo Michelin in uno moderno e solido, con le lettere maiuscole in un carattere sans-serif extra-grassetto, che è stato esteso e accorciato. Le lettere presentavano linee spesse e tradizionali tagli dritti delle estremità, evocando un senso di stabilità e serietà. Per quanto riguarda il Bibendum, si è presentato qua e là, in pose e ambienti diversi, a seconda della posizione del logo.

1997 – 2017

Michelin Logo 1997

La tavolozza dei colori blu, bianco e giallo è stata adottata dall’azienda nel 1997, posizionando il logotipo bianco su uno sfondo rettangolare blu e sottolineato con una sottile linea gialla. L’iscrizione presentava un carattere sans-serif in grassetto in corsivo e ha un uomo Michelin che saluta in piedi sulla sinistra.

1997 – Oggi

Michelin Logo 1997

Nello stesso 1997, l’azienda ha iniziato a utilizzare un logo nero semplice ma molto riconoscibile in tutte le maiuscole come logo ufficiale. Questa iscrizione sans-serif inclinata con lettere stabili, contorni puliti e angoli acuti è ancora utilizzata dall’iconico marchio. Le lettere sul marchio denominativo “Michelin” sono leggermente estese orizzontalmente.

2017 – Oggi

Michelin logo

La riprogettazione del 2017 ha portato una nuova composizione leggera e fresca al logo Michelin. La tavolozza dei colori e il carattere tipografico del marchio sono rimasti invariati, ma ora l’immagine della mascotte è ingrandita e il lettering è posizionato proprio sotto il suo volto sorridente, separato da una linea spessa, che è gialla per i prodotti del marchio e blu per i materiali aziendali.

Simbolo

Nel corso del tempo, Bibendum ha raggiunto lo status di ambasciatore mondiale del marchio. Non solo ha presentato i nuovi prodotti dell’azienda, ma ha anche consigliato e assistito gli automobilisti in ogni modo possibile.

Emblema

Ogni designer che ha lavorato alle nuove versioni del logo ha portato la propria interpretazione della mascotte. Nella versione attuale del logo Michelin, Bibendum agita la mano come per salutare gli automobilisti che passano davanti agli uffici dell’azienda.

Font

Il wordmark corrente presenta un carattere tipografico san serif corsivo solido. Tutte le lettere sono maiuscole.

Colore

L’Uomo Michelin è bianco con il contorno nero; il wordmark è blu scuro, mentre lo sfondo è bianco.