McDonald’s, una delle più grandi catene di ristoranti del mondo, serve più di 60 milioni di visitatori ogni giorno. Ha oltre 35.000 ristoranti in oltre 110 paesi.

Significato e storia

La storia della catena di fast-food più famosa al mondo inizia nel 1937 quando Patrick McDonald lanciò “The Airdome”, il primo ristorante della famiglia. Tre anni dopo i suoi figli lo ribattezzarono “McDonald’s Famous Barbecue”.
Il titolo attuale è stato adottato dall’azienda solo nel 1953 e il prototipo di design dell’iconico logo Golden-Arches è stato creato negli anni ’60. Da quel momento l’identità visiva della leggenda del fast-food è stata piuttosto costante e oggi è diventata uno degli esempi più brillanti di marchio perfetto nella storia moderna.

1940 – 1948

McDonalds-1940-logo

Il primissimo logo per il ristorante era composto da un wordmark nero, disposto su tre livelli ed eseguito in tre stili differenti.
La parte superiore presentava l’iscrizione “McDonald’s” in un carattere serif in corsivo, che era elegante e tradizionale. Il “Famoso” in tutte le maiuscole era scritto in sans-serif e posto al centro e aveva due linee orizzontali parallele che uscivano sia a destra che a sinistra. Per quanto riguarda la parte più grande e audace dell’intero logo, la scritta “Barbecue”, è stata eseguita in un carattere serif rigoroso e solido e si trova sul livello inferiore del logo, essendo la sua parte principale.

1948 – 1953

McDonalds-1948-logo

Il concetto di barbecue è stato sostituito dagli hamburger, che stavano diventando sempre più popolari negli Stati Uniti. Il titolo del ristorante è stato modificato nel 1948 e il logo è stato ridisegnato. Ora era composto da una targhetta bianca “Famosi hamburger di MacDonald” su sfondo nero, con una piccola immagine bianca dello Chef, che sorrideva amichevole. L’iscrizione è stata eseguita in uno stile, utilizzando un moderno carattere sans-serif. Questo logo è durato solo 5 anni.

1953 – 1968

McDonalds-1953-logo

L’azienda ha finalmente cambiato il suo nome semplicemente in MacDonald’s ed è qui che tutto ha inizio. Il logo era ancora lontano da quello che tutti conosciamo oggi, ma il colore rosso è apparso nella tavolozza dei colori, dando la giusta direzione per il marchio.
La parola liscia in corsivo in rosso è stata eseguita con un carattere sans-serif personalizzato con linee spesse ed eleganti. Era un logo piuttosto memorabile e riconoscibile, che rimase con l’azienda per 15 anni.

1961 – 1968

McDonalds-1961-logo

Nel 1961 Stanley Meston crea l’emblema, il mondo intero conosce oggi. L’iconico logo Golden Arches è stato ispirato dall’architettura dei primi ristoranti dell’azienda, in particolare dai loro tetti. Questo è il motivo per cui c’è una linea diagonale che attraversa gli archi sulla prima versione del logo.
L’emblema in giallo ha un sottile contorno rosso e il segno rosso è stato posizionato sotto di esso. La nuova iscrizione è stata eseguita in un carattere sans-serif audace e semplice, mettendo l’accento principale sull’emblema.

1968 – Oggi

McDonalds-1968-logo

Il logo è stato semplificato nel 1968. La linea diagonale è stata rimossa e le estremità interne di due arcate sono state accorciate, il che le ha rese più simili a una lettera “M”. Per quanto riguarda la tavolozza dei colori, ora presentava il giallo per l’emblema e il nero per il wordmark, che era posto sopra la “M” nella parte inferiore.
Anche il carattere tipografico della targhetta è stato leggermente rifinito, rendendo le lettere più solide e visibili.
Questo logo è ancora in uso oggi sui prodotti e sui ristoranti internazionali dell’azienda.

1975 – Oggi

McDonalds-1975-logo

Il nuovo look è stato portato all’identità visiva nel 1975. L’emblema con il wordmark è stato inserito all’interno di un rettangolo rosso con angoli arrotondati. La scritta è stata cambiata dal nero al bianco, che sembrava più amichevole e accogliente.
Questa insegna è probabilmente la versione più riconoscibile di tutti i loghi delle leggende dei fast food ed è ancora utilizzata dall’azienda, essendo immediatamente riconoscibile in tutto il mondo ed evocando un senso di gioia, felicità e passione.

1993 – 2010

McDonalds-1993-logo

La versione del 1993 presentava una semplice “M” gialla con un’ombra nera, senza scritte o cornici, solo un emblema minimalista, che fu usato per la prima volta solo negli Stati Uniti, ma in seguito divenne internazionale e rimase con l’azienda per quasi vent’anni.

2003 – Oggi

McDonalds-2003-logo

Lo stesso approccio minimalista è stato seguito all’inizio degli anni 2000 quando è stata progettata un’altra versione del logo. La “M” piatta gialla è stata collocata all’interno di un quadrato rosso con angoli arrotondati.
All’inizio non era molto utilizzato, ma è stato leggermente modificato nel 2018 e il marchio ha iniziato a utilizzarlo ampiamente. Insieme ad altre due versioni.

2006 – Oggi

Logo McDonalds

Nel 2006 è stato creato il design giallo piatto per il marchio. La più minimalista tra tutte le versioni, oggi è ampiamente utilizzata dall’azienda sia per il mercato nazionale che internazionale. Una “M” pulita e ordinata, composta da due archi, è eseguita in giallo e posta su bianco. Nessun contorno, nessuna scritta, niente. Ha un aspetto moderno ed elegante, riflette l’eredità dell’azienda e fa sorridere le persone di tutto il mondo e pensare a momenti felici.

Font

L’attuale logo McDonalds presenta un carattere sans-serif personalizzato. Non vedrai una sola lettera maiuscola, anche la “I” è riportata in minuscolo.

Colore

L’emblema esiste nelle due combinazioni di colori: nero e giallo / rosso. Quella giallo / rossa viene utilizzata ogniqualvolta è possibile una rappresentazione colorata, mentre quella nera viene utilizzata in contesti visivi in bianco e nero.