Il logo dell'Abarth

L’Europa non è solo il leader mondiale, ma anche il capostipite dell’industria automobilistica. I veicoli a motore a combustione che conosciamo apparvero nel 1886. La prima automobile a benzina al mondo fu creata da Karl Benz, il fondatore di uno dei marchi tedeschi più lussuosi, Mercedes-Benz.

Da allora, l’Europa ha offerto al mondo un numero enorme di case automobilistiche, dai produttori di costose auto sportive alle case automobilistiche focalizzate sul segmento delle auto economiche. Purtroppo oggi molti marchi storici non esistono più, ma i loro capolavori si trovano ancora nelle collezioni degli appassionati di auto di tutto il mondo. Nel nostro articolo di oggi parleremo dei principali marchi automobilistici europei attuali e dei loro loghi.

I marchi automobilistici europei sono alcune delle auto più lussuose e costose oggi sul mercato. Nonostante la presenza di giganti automobilistici in competizione negli Stati Uniti e in Asia, i marchi automobilistici europei hanno mantenuto il loro prestigio, diventando una parte vitale del patrimonio automobilistico globale. Sono l’epitome di bellezza, prestazioni impressionanti e lunga tradizione.

Oggi i veicoli prodotti in Europa sono tra i più ricercati. Allo stesso tempo, il mercato è monopolizzato: gran parte sia interna che esterna è occupata dalle grandi aziende. Tuttavia, negli ultimi anni, abbiamo visto tutti generalmente noti produttori di automobili europei essere acquisiti da società americane e asiatiche.

Germania

Marche di auto Eropa Germania

Come accennato in precedenza, la Germania è il paese in cui tutto è iniziato. È passato più di un secolo dalla creazione della prima automobile e la Germania è ancora il leader mondiale nella produzione di automobili. Le moderne case automobilistiche tedesche sono tra i primi 5 paesi con le auto più popolari al mondo. Le auto di questi marchi sono conosciute prima di tutto per la loro altissima qualità, ma in termini di design è molto difficile scegliere qualcosa. I marchi automobilistici tedeschi producono ogni anno circa 6 milioni di auto nuove, che sono tra le auto più innovative al mondo. Le case automobilistiche tedesche sono spesso associate a lussuose auto di fascia alta, ma alcuni marchi sono ancora orientati verso veicoli di classe business ed economica.

Opel (1862 – Oggi)

Opel logo

La società Adam Opel AG è stata fondata nel 1863 e le prime auto con il marchio Opel sono apparse già nel 1899, solo un paio d’anni dopo l’invenzione che ha cambiato la vita di Karl Benz. Per i primi 30 anni, l’azienda tedesca è stata impegnata nella produzione di biciclette ed è diventata il primo produttore di biciclette al mondo. Quindi essere il leader del settore è nel sangue di Opel e oggi possiamo vedere come le auto economiche dell’azienda siano popolari in diverse parti del mondo e il logo nitido e conciso a forma di cerchio con una “Z” è diventato uno degli emblemi di auto più riconoscibili al mondo.

Volkswagen (1937 – Oggi)

Volkswagen logo

La Volkswagen è stata fondata nel 1937 da Ferdinand Porsche, lo stesso uomo che, sei anni prima, aveva fondato uno dei marchi automobilistici più lussuosi al mondo. La Volkswagen è stata creata “for the people”, cioè inizialmente rivolta alla classe media e alle auto economiche. Secondo le statistiche, è stato accertato che un residente su 50 in Germania possiede un’auto Volkswagen. Questa è un’eccellente prova che l’idea è stata un successo. In questi giorni, la Volkswagen rimane un modello di successo in tutto il mercato automobilistico globale. Il suo logo con due lettere “VW” incastonate verticalmente all’interno della cornice circolare non ha mai cambiato il suo concetto ma è diventato solo più moderno e forte nel corso degli anni, proprio come l’azienda stessa.

Mercedes-Benz (1926 – Oggi)

Mercedes Benz Logo

Mercedes-Benz non è un marchio, è la leggenda. Fondata nel 1926 dall’uomo che ha inventato l’automobile, l’azienda è ancora oggi leader mondiale nel settore. Fin dall’inizio, Mercedes ha introdotto nel mercato automobilistico auto innovative, che combinano stile e tecnologia. Nel corso del tempo, l’azienda ha ampliato la sua gamma per includere non solo costose berline di lusso, ma anche camion, autobus e furgoni. Le vetture Mercedes-Benz oggi non hanno bisogno di presentazioni, ecco perché il logo del marchio attuale è il più minimalista di tutti, mai creato per questo. L’iconica stella a tre punte grigia è inscritta in un cerchio e completata dal semplice logo grigio. Anche se sui cofani delle auto di lusso la stella è ancora voluminosa e lucente.

BMW (1916 – Oggi)

BMW Logo

BMW è un altro marchio leggendario nell’industria automobilistica tedesca. Il successo arrivò per questa azienda grazie alla produzione di motori aeronautici prodotti dalla Bayerische Flugzeug-Werke, fondata nel 1916. Successivamente l’azienda iniziò a dedicarsi alla produzione di motori per auto. La prima vettura con il marchio BMW vide la luce nel 1929. Da allora, l’azienda è uno dei leader nella produzione di auto di serie dal carattere sportivo e dal logo bianco-blu, che ricorda il passato aeronautico dell’azienda e le sue radici bavaresi, oggi conosciute in tutto il mondo. L’ultima versione del logo sembra molto modesta e minimalista, senza sfumature ed elementi volumetrici, molto nello spirito dei tempi.

Audi (1909 – Oggi)

Audi logo

Audi è stata fondata nel 1909 in Baviera ed è una delle case automobilistiche tedesche con la maggiore influenza sull’industria automobilistica del paese. Nel 1932, questa società si fuse con altre tre case automobilistiche: Horch, DKW e Wanderer, formando il gruppo di società Auto Union. È questo evento che spiega l’intero significato dei quattro anelli intrecciati sul moderno logo Audi. L’attuale logo dell’iconica casa automobilistica tedesca è leggermente diverso da tutte le versioni precedenti, in quanto super minimalista e laconico: anelli piatti di stucco in tinta unita nera su sfondo trasparente senza scritte aggiuntive. Per quanto riguarda lo stemma reale, posizionato sui cofani delle auto Audi, sembra sempre lo stesso: anelli in argento lucido, che variano di dimensioni a seconda del modello di auto.

Porsche (1931 – Today)

Porsche logo

Fondata nel 1931 da Ferdinand Porsche, che in seguito avrebbe creato la Volkswagen, Porsche è una delle case automobilistiche più grandi e famose della Germania. Non è un segreto che Porsche sia tutta una questione di lusso. In sostanza, questo marchio è specializzato nella creazione di potenti auto sportive, hypercar, supercar e SUV di lusso. L’iconico logo Porsche non è cambiato molto da quando ha visto la luce per la prima volta negli anni ’20. L’ornato stemma araldico della casa automobilistica tedesca di fascia alta è incentrato sul suo tributo alle sue radici e alla sua storia. Lo stemma è composto dal sigillo del Wurttemberg e dallo stemma di Stoccarda, che rappresentano la madrepatria dell’azienda. Quanto al cavallo, elemento più riconoscibile dell’elegante stemma, rappresenta l’allevamento di cavalli, luogo di nascita della città.

Francia

Marche automobilistiche europee francesi

La Francia si colloca giustamente tra le principali case automobilistiche mondiali. Secondo numerosi sondaggi e studi, le auto francesi sono le più apprezzate nel mercato europeo e circa due terzi delle loro auto vengono utilizzate in Europa, ma la quota delle esportazioni cresce ogni anno. Citroen, Peugeot e Renault sono le tre maggiori case automobilistiche in Francia, ma questi non sono affatto tutti i marchi di cui questo paese europeo può vantarsi. All’inizio del secolo scorso, Bugatti è apparsa sulla scena mondiale, che fino ad oggi produce alcune delle auto più costose del mondo.

Peugeot (1896 – Oggi)

Peugeot logo

Peugeot è il marchio automobilistico più antico del mondo, fondato nel 1803 da Jean-Pierre e Jean-Frédéric Peugeot. Nato come mulino a conduzione familiare, è diventato uno dei marchi europei di auto a prezzi accessibili più popolari. La prima auto dell’azienda vide la luce già alla fine degli anni 1880 e da allora Peugeot non smette di deliziarci con innovazioni tecnologiche e design elegante. Il logo aggiornato del marchio automobilistico francese sembra molto laconico e moderno, sebbene mantenga il riconoscibile leone rampante come personaggio principale. Anche la scritta sul logo è diventata più minimalista e contemporanea, con linee più pulite e contorni più ampi delle lettere.

Renault (1899 – Oggi)

Renault logo

La storia della famosa casa automobilistica francese inizia nel 1899. L’azienda è stata fondata dai fratelli Renault per creare auto economiche e compatte e, in generale, il concetto del marchio non è cambiato molto da allora. Renault è un marchio conosciuto in tutto il mondo per le sue auto economiche. Per quanto riguarda la compattezza, oggi ci sono alcuni modelli “grandi” nella gamma del marchio. Il prototipo del moderno logo Renault è stato introdotto a metà degli anni ’20 e per quasi un secolo dalla sua creazione ha subito molte modifiche. Oggi l’emblema del marchio è un perfetto esagono a forma di diamante con un piccolo “diamante” al centro, eseguito a linee nere rette su uno sfondo trasparente.

Citroen (1919 – Oggi)

Citroen logo

Questa grande casa automobilistica francese è stata fondata nel 1919 da André Gustave Citroen. Inizialmente la fabbrica, di proprietà dell’industriale, produceva munizioni per il fronte, ma dopo la prima guerra mondiale si rifocalizzò sulla produzione di automobili. Da allora, Citroen è uno dei leader europei nella produzione di auto di fascia media. A differenza di molti altri marchi automobilistici, Citroen utilizza i suoi progressi tecnologici come elemento principale del suo logo. Lo stemma Citroen è un riferimento all’ingranaggio chevron, inventato da André Citroen nel 1900. Oggi si tratta di due eleganti archi leggermente ogivali posizionati uno sopra l’altro ed eseguiti in una tonalità di grigio molto chiara con accenti bianchi. La scritta è impostata nella stessa tonalità di grigio con forme larghe e contorni distinti.

Bugatti (1909 – Oggi)

Bugatti Logo

La storia di questo elegante marchio francese inizia nel 1900, quando Ettore Bugatti, ingegnere di talento e appassionato di corse, creò la prima auto: il modello Type 2. Oggi è impossibile immaginare non solo l’industria automobilistica francese, ma anche il segmento globale delle auto di lusso senza Bugatti. Ettore Bugatti ha disegnato l’emblema del marchio, e da allora l’iconico logo non è cambiato più di tanto. Il logo Bugatti è un ovale allungato orizzontalmente in rosso brillante con il nome dell’azienda e l’elegante monogramma “EB” in alto. Il badge è racchiuso in una cornice composta da 60 punti pieni.

Aixam (1984 – Oggi)

Aixam logo

Aixam non è il marchio automobilistico francese più famoso, ma è il più “in miniatura”. Il nome dell’azienda, fondata nel 1983, deriva dal nome della città dove si trova lo stabilimento del marchio, Aix-les-Bains, Savoia. Oggi Aixam produce minicar, che in alcuni paesi sono addirittura classificate come ATV. Le auto con il logo Aixam possono essere viste in quasi tutti i paesi europei. È una lettera “A” esageratamente in grassetto inscritta in una cornice circolare e accompagnata da un logotipo in grassetto e liscio. Il logo è eseguito in una tavolozza di colori molto patriottica per la Francia: blu, bianco e rosso, dove il rosso viene utilizzato solo per l’inquadratura sottile e il bianco è sostituito dall’argento sfumato.

Ligia (1971 – Oggi)

Ligier logo

Ligier è un’altra gemma nascosta dell’industria automobilistica francese. L’azienda è stata fondata dal famoso pilota automobilistico Guy Ligier, che ha messo tutta la sua conoscenza ed esperienza nella produzione di auto da corsa di alta qualità. Oggi l’azienda automobilistica fondata da Guy Ligier non è solo un produttore di auto da corsa con un’ottima reputazione, ma anche un importante specialista di microcar. Li produce sia con il marchio Ligier che con Microcar. Il logo Ligier è un omaggio al creatore del marchio. Due bandiere incrociate (una bandiera da corsa a scacchi in bianco e nero e la bandiera della Francia) e l’iscrizione maiuscola in un pesante carattere sans-serif con le lettere leggermente inclinate disegnate in un colore blu intenso.

Microcar (1980 – Oggi)

Microcar Logo

La sorella minore del marchio di auto da corsa Ligier è stata fondata negli anni ’80 e inizialmente specializzata nella produzione di microcar utilizzate dagli armatori, poiché l’azienda principale del marchio era Beneteau, il produttore francese di barche. Nel 2000 il marchio è stato acquisito da Ligier, ma ha mantenuto il suo “micro focus”. Il logo Microcar è molto luminoso e liscio, ricorda le caramelle di zucchero, proprio come le piccole auto colorate del marchio. L’emblema ovale orientato orizzontalmente è eseguito in rosso lucido e accompagnato da due orbite d’argento che incorniciano le lettere maiuscole in un moderno carattere sans-serif con alcuni angoli ammorbiditi.

Venturi (1984 – Oggi)

VENTURI logo

Venturi è un marchio di auto di lusso creato in Francia a metà degli anni ’80 e noto per i suoi modelli basati su vetture Porsche e Ferrari. Non è sicuramente il marchio automobilistico francese più famoso, ma è uno dei più insoliti e unici. Le auto del marchio sembrano molto carine e “frizzanti”, ma le loro caratteristiche tecniche non sono uno scherzo. Il logo Venturi è luminoso e molto sofisticato. Lo stemma ovale orientato orizzontalmente è incastonato in rosso scarlatto e ha la sua parte centrale dotata di un solido triangolare blu rivolto verso il basso. L’inquadratura del triangolare è in grigio chiaro e nella stessa tonalità è disegnato l’elemento principale del distintivo: l’uccello con le ali spiegate, un sole stilizzato e il logo Venturi in un carattere tipografico elegante personalizzato sulla parte superiore.

Regno Unito

Marche di auto europee Regno Unito

L’industria automobilistica in Inghilterra è una delle più grandi, con circa due milioni di automobili prodotte ogni anno. Certo, i primi marchi che vengono in mente sono le auto sportive e le lussuose Rolls-Royce e Bentley, ma in Inghilterra ci sono molti altri marchi impegnati nella produzione su piccola scala, che sono conosciuti principalmente solo all’interno del loro paese. Eppure, l’elenco dei marchi più apprezzati nell’industria automobilistica inglese è composto quasi interamente da marchi di lusso. Le vetture premium inglesi hanno uno stile raffinato e sofisticato, che ha una tradizione lunga e consolidata. La maggior parte dei marchi automobilistici britannici è presente sul mercato dalla prima metà del secolo scorso, motivo per cui il design conservativo e l’innovazione tecnica sono da tempo segni distintivi dell’industria automobilistica britannica.

Rolls-Royce (1906 – Oggi)

Rolls Royce Logo

Una delle più antiche case automobilistiche in Inghilterra, Rolls-Royce è stata fondata nel 1904 e nel 1998 è stata acquistata dal colosso automobilistico tedesco BMW. Rolls-Royce è specializzata nella produzione di motori per aeroplani e, naturalmente, auto leggendarie con finiture interne uniche. Le auto di marca sono tra le più costose al mondo sia nel prezzo che nel funzionamento. Il logo Rolls-Royce è sinonimo di lusso ed eccellenza. Anche se oggi il distintivo del marchio sembra minimalista come mai prima d’ora – un monogramma nero piatto su sfondo trasparente – le linee e i contorni delle lettere sono la perfezione assoluta.

Land Rover (1948 – Oggi)

Land Rover Logo

Nel 1948, Maurice e Spencer Wilkes fondarono l’azienda per la produzione di SUV Land Rover, e oggi la gamma dell’azienda comprende una varietà di SUV e crossover, dalla potente e brutale Range Rover alla sportiva ed elegante Evoque. Dal 2008, il marchio britannico è di proprietà della Tata Motors indiana e fa parte del Gruppo Jaguar Land Rover. Il logo del produttore di SUV non è cambiato molto nel corso della storia dell’azienda ed è ancora un ovale di colore verde disposto orizzontalmente con il nome del marchio scritto su due livelli. L’iscrizione maiuscola in un carattere tipografico personalizzato con alcuni elementi taglienti è eseguita in una tonalità crema chiara e liscia.

Jaguar (1922 – Oggi)

Jaguar Logo

Jaguar è ​​un altro gioiello nella corona dell’industria automobilistica britannica. L’azienda, fondata nel 1945 e nota per le sue eleganti berline di lusso, ha recentemente iniziato a produrre SUV. Proprio come Land Rover, dal 2008 Jaguar è ​​di proprietà di Tata Motors e fa parte del Gruppo Jaguar Land Rover. L’iconico logo della casa automobilistica non è cambiato molto dalla sua creazione: oggi è ancora un gatto selvatico che salta, ma eseguito in un modo più moderno e minimalista, con argento più opaco che lucido. Per quanto riguarda la parte delle lettere dell’identità visiva Jaguar, è impostata in tutte le maiuscole di un carattere tipografico sans-serif ampio e audace con tutte le maiuscole incastonate in sfumature grigio argento.

Bentley (1919 – Oggi)

Bentley Logo

Bentley è il marchio automobilistico britannico, fondato nel 1919 e sinonimo di chic. Oggi l’azienda, che prende il nome dal suo fondatore, Walter Bentley, è di proprietà del gruppo tedesco Volkswagen. Bentley è conosciuta in tutto il mondo come produttore di berline eleganti e di lusso e recentemente l’azienda ha introdotto il suo primo SUV. Il logo Bentley è sofisticato e potente: un semplice medaglione circolare nero con una “B” bianca in grassetto su di esso e due ali di uccello spiegate ai lati. Per bilanciare le linee morbide e ornate della parte grafica, il marchio utilizza un carattere sans-serif rigoroso e dritto per il suo logotipo maiuscolo.

Aston Martin (1913 – Oggi)

Aston Martin Logo

L’Aston Martin è un altro esempio del segmento di lusso dell’industria automobilistica britannica. Il nome dell’azienda deriva dal nome di Aston-Clinton Hill, dove uno dei fondatori del marchio, Lionel Martin, vinse il Singer-10 nel 1913. Le auto di questo marchio, assemblate a mano, sono note per le loro prestazioni tecniche insuperabili ed elegante design sofisticato. Fino a poco tempo, l’azienda ha sempre utilizzato il colore verde scuro nel suo logo, ma dopo l’ultima riprogettazione, lo stemma dell’Aston Martin è diventato bianco e nero. Anche se in termini di composizione si tratta pur sempre di un rettangolo con il nome del brand posizionato in cima ai dueali collegate.

MINI (1959 – Oggi)

MINI logo

MINI è un marchio di auto diverso dagli altri. Queste auto compatte in stile retrò possono essere viste in ogni paese del mondo perché pochi possono resistere al loro design unico e alle interessanti soluzioni cromatiche. Oggi il marchio, con sede nel Regno Unito, è di proprietà del gruppo tedesco BMW. Nonostante i colori vivaci delle auto MINI, l’identità visiva del marchio utilizza una tavolozza in bianco e nero molto rigorosa. L’attuale badge MINI è composto da una semplice scritta nera in un rigoroso carattere sans-serif, racchiusa in una cornice circolare nera, decorata da quattro linee orizzontali su ciascun lato. Le linee hanno lunghezze diverse, il che fa sembrare la composizione bianca due ali geometriche.

Lotus (1952 – Oggi)

Lotus Logo

Lotus è un famoso marchio britannico specializzato nella produzione di auto da corsa. I modelli, prodotti sotto il marchio Lotus, sono considerati uno dei migliori al mondo nel loro segmento. L’azienda è stata fondata all’inizio degli anni ’50 da Colin Bruce Chapman e il nome del fondatore è inciso per sempre sul brillante logo giallo-verde del marchio. Puoi vedere le sue iniziali nel monogramma giallo sopra il triangolo verde scuro, proprio sopra l’iscrizione gialla in grassetto “Lotus” in un moderno carattere sans-serif con tagli diagonali della barra orizzontale della “T”. Il triangolo con angoli arrotondati è posizionato su un cerchio giallo pieno.

McLaren (1985 – Oggi)

McLaren Logo

McLaren è un altro marchio di auto da corsa della Gran Bretagna, che prende il nome anche dal suo fondatore, Bruce McLaren. Il nome di questo marchio è noto non solo agli automobilisti di tutto il mondo, ma anche agli appassionati di Formula 1, poiché l’azienda dispone di una propria squadra corse, che si esibisce con successo nelle competizioni. Il logo McLaren non è cambiato molto negli ultimi decenni ed è ancora composto da scritte nere in grassetto seguite da un elemento rosso astratto nell’angolo in alto a destra della composizione. L’elemento ha l’aspetto di uno swoosh spesso, che si muove in posizione verticale e ha il bordo in sfumature dal rosso al nero.

Vauxhall (1903 – Oggi)

Vauxhall Logo

Vauxhall è un marchio britannico con una geografia impressionante, poiché a un certo punto era di proprietà del gruppo tedesco Opel, e oggi fa parte della General Motors Corporation americana. Il marchio è noto per la produzione di veicoli in un segmento di prezzo medio, venduto principalmente nel Regno Unito e in Australia. In termini di identità visiva, Vauxhall si distingue nell’elenco dei suoi concorrenti con il suo distintivo rosso brillante in cui una solida sagoma di un grifone è racchiusa in una spessa cornice circolare con la bandierina che da essa proviene all’interno della composizione. La “V” bianca in grassetto è l’unica cosa raffigurata sulla bandiera.

Italia

Marche automobilistiche europee italiane

Molte case automobilistiche italiane sono conosciute in tutto il mondo. Parliamo in primis delle auto italiane, che dominano la classifica delle migliori auto sportive del mondo: Ferrari, Lamborghini e Maserati. Ma non sono tutti i marchi automobilistici che l’Italia può vantare. Marchi come Fiat e Alfa Romeo producono auto economiche e sono da molti anni parte integrante del patrimonio automobilistico europeo. Anche le auto economiche dei marchi italiani sono note per il loro design insolito e riconoscibile perché è la principale “chip” del paese. Ma oltre a un aspetto memorabile, le auto italiane sono famose anche per la loro qualità e comfort e, alcune, per la loro economia.

Ferrari (1947 – Oggi)

Ferrari logo

La Ferrari è un’azienda italiana fondata nel 1947 che produce alcune delle migliori auto sportive del mondo. La Ferrari è in cima alla maggior parte delle classifiche mondiali come il marchio le cui auto quasi tutti gli appassionati di auto sognano di acquistare. L’iconico logo giallo Ferrari non è cambiato molto dal giorno del suo inizio: il cavallo nero, raffigurato nella posa di un leone rampante oggi è posizionato su un rettangolo giallo chiaro orientato verticalmente con la parte superiore della sua cornice stilizzata come l’italiano Bandiera nazionale. Sotto l’immagine del cavallo è incastonata la scritta “Ferrari” nera in un carattere personalizzato con la riconoscibile barra orizzontale della “F”, allungata a destra e che copre l’intera scritta.

Alfa Romeo (1910 – Oggi)

Alfa Romeo Logo

L’Alfa Romeo produce automobili dall’inizio del 20° secolo, anche se il nome moderno dell’azienda è apparso solo nel 1920. Dalla metà degli anni ’80 il marchio Alfa Romeo fa parte della famiglia Fiat. Le auto di questo produttore italiano vantano un design elegante e riconoscibile ed è amato da persone di tutto il mondo per alcuni modelli piuttosto convenienti. L’attuale logo del marchio italiano non si discosta molto dallo stemma originale, introdotto nel 1910: presenta esattamente gli stessi elementi e conserva la tavolozza dei colori iniziale. Il medaglione circolare dell’Alfa Romeo raffigura i simboli araldici di Milano, racchiusi in una spessa cornice con inciso il nome del marchio.

Fiat (1899 – Oggi)

Fiat Logo

Le auto Fiat iniziarono a essere prodotte nel 1899 grazie a Giovanni Agnelli. Ad oggi, il marchio ha introdotto più di 70 diversi modelli di auto. La Fiat è nota per le sue berline e SUV dal design riconoscibile e per la piacevole politica dei prezzi. La Fiat può essere giustamente considerata un record non solo per il numero di modelli prodotti ma anche per il numero di loghi creati. Tuttavia, l’ultimo emblema dell’azienda è il più minimalista di tutti. È un logotipo rosso brillante nel carattere tipografico aziendale Fiat, con lettere piene piatte su uno sfondo trasparente senza alcuna cornice. La versione con la scritta argentata su stemma rosso lucido e argento è ancora oggi utilizzata dal marchio.

Abarth (1949 – Oggi)

Abarth Logo

Abarth è un produttore italiano di auto civili e da corsa, fondato da Carlo Abarth nel 1949. Ma soprattutto Abarth è famosa per la messa a punto sportiva di auto di altri marchi e per la sua collaborazione con Fiat, migliorando la loro popolare Fiat 500 in miniatura e accelerandola a una velocità impressionante. L’identità visiva di questo piccolo marchio italiano è sempre stata molto tagliente e spigolosa, poiché il simbolo principale dell’azienda è uno Scorpione. Nell’ultima versione dello stemma Abarth, la mascotte nera è ingrandita e disegnata in modo geometrico astratto su un ampio stemma di forma classica in giallo e rosso, con la parte superiore dello stemma nera, comprendente la luminosa scritta quadrata con il nome del marchio.

Lamborghini (1963 – Oggi)

Lamborghini logo

L’azienda italiana Lamborghini, fondata negli anni ’60 come concorrente di Ferrari e Maserati, produce auto sportive di lusso ad alte prestazioni. Dal 1998, il lussuoso marchio italiano è una filiale della tedesca Audi. Il Toro dorato dall’elegante stemma nero sul logo Lamborghini è lì non solo come tributo al fondatore del marchio (il Toro è il suo zodiaco) ma anche come rappresentazione della caparbietà con cui la casa italiana continua ad alzare i suoi standard e ad introdurre sempre di più e veicoli più perfetti per il mercato automobilistico di lusso. La combinazione di nero e oro distingue anche l’azienda dalla lista dei suoi concorrenti.

Maserati (1914 – Oggi)

Maserati logo

Maserati è stata fondata dai fratelli Maserati nel 1914 a Bologna e oggi ha prodotto quasi 20 modelli di auto di lusso, per le quali si stanno schierando acquirenti da tutto il mondo. Il simbolo della patria dell’azienda, la città italiana di Bologna, è sempre stato raffigurato sul logo del marchio: si tratta di un tridente affilato e slanciato, tratto dalla Fontana del Nettuno. Per quasi tutta la storia di Maserati, il loro logo è stato eseguito in una tavolozza di colori blu, bianco e rosso, ma ultimamente le cose sono cambiate e il nuovo badge è disegnato in un semplice nero, con il tridente impostato su un logotipo corsivo in un carattere personalizzato , senza alcuna cornice.

Lancia (1906 – Oggi)

Lancia Logo

Lancia iniziò a produrre le sue prime vetture nel 1906, facendo del marchio una delle più antiche case automobilistiche del mondo. Sebbene non sia così popolare in tutto il mondo come altri marchi italiani, l’azienda produce auto sicure e di alta qualità nel segmento di prezzo medio. Lancia è un marchio piuttosto conservatore e la storia della sua identità visiva ridisegna solo secondo questa opinione. Da molti anni la casa automobilistica italiana utilizza lo stesso logo: uno stemma blu brillante con un cerchio d’argento e il nome del marchio su di esso. Questo non è un semplice cerchio però, qui puoi trovare due linee verticali nette provenienti dalla parte superiore e inferiore del logotipo. Queste linee fanno sembrare l’elemento il volante di un’auto.

Pagani (1992 – Oggi)

Pagani Logo

Il più giovane in questa parte della lista, Pagani non è solo un noto produttore italiano di costose auto sportive ma anche di fibra di carbonio. Gli sviluppi tecnologici di Pagani contribuiscono a rendere le city car ultraleggere e veloci. Pagani è un marchio di nuova generazione e il suo logo sembra molto progressivo se non aggressivo. C’è qualcosa di brutale e tagliente nelle linee del logotipo e nello stemma ovale d’argento su cui è scritto. Probabilmente è il moderno carattere personalizzato, oi punti, posti su tutto il badge e simili a fori di proiettile. Tuttavia, c’è un dettaglio ammorbidente sul logo: un triangolo blu voluminoso e liscio nell’angolo in alto a sinistra.

Sweden

Marcas de coche europeas de Suecia

Di Se, è molto difficile competere con le case automobilistiche tedesche o francesi nella popolarità delle aziende svedesi, ma nella qualità delle auto prodotte è molto più facile, perché l’industria automobilistica svedese è nota per la sua affidabilità, comfort e sicurezza. Anche se Swedish Automobiles è rimasta all’ombra della corsa globale per la leadership, il vicino settentrionale della Germania non è inferiore a giganti del settore come Mercedes o BMW in termini di qualità e sicurezza. E il più famoso marchio automobilistico svedese, Volvo, oggi è conosciuto in tutto il mondo come uno dei marchi più sicuri ed eleganti dell’industria automobilistica europea. A parte questo, la Svezia ha il maggior numero di nuovi marchi, stabiliti negli anni 2010, il che significa che il paese ha appena iniziato il suo lungo viaggio in questo segmento.

Volvo (1926 – Oggi)

Volvo Logo

Volvo è sicuramente il marchio automobilistico svedese più famoso. Questa azienda è nata con l’assistenza diretta di un’azienda specializzata nella produzione di cuscinetti a sfere, quindi il nome Volvo è stato formato dalla parola latina che sta per “Rotate” o “Roll”. Oggi Volvo è cresciuta fino a raggiungere dimensioni impressionanti e occupa il suo posto nell’elenco delle più grandi aziende del suo paese. Il suo logo, composto da un cerchio con una freccia diagonale in alto a destra, è visibile non solo in Europa ma in tutto il mondo. L’attuale versione del badge Volvo è eseguito con linee nere piatte e ha un aspetto super elegante e progressivo, con il nome del marchio scritto in un elegante carattere serif, dove le lettere in grassetto sono leggermente estese orizzontalmente.

NEVS (2012 – Oggi)

NEVS Logo

NEVS è un marchio svedese, apparso dopo l’interruzione della produzione della famosa Saab, quindi tutte le auto della nuova azienda sono basate su quelle del suo predecessore. Ma con una differenza significativa: tutte le auto prodotte da NEVS sono elettriche. L’identità visiva della nuova azienda svedese appare tanto progressiva quanto il suo approccio alla produzione di veicoli. Il badge è composto da un logotipo maiuscolo in un carattere tipografico futuristico personalizzato con dettagli minimi, angoli arrotondati e estremità delle barre ammorbidite. Un’altra cosa dell’iscrizione NEVS è la spaziatura. C’è molta aria all’interno e tra le righe della scritta, il che la fa sembrare leggera e fresca.

Polestar (2017 – Oggi)

Polestar Lоgo

Polestar è un altro marchio automobilistico svedese, specializzato nella produzione di veicoli esclusivamente elettrici. L’azienda è stata fondata da Volvo, quindi ispira fiducia a prima vista. Il nome della nuova casa automobilistica scandinava è brillantemente rappresentato nel suo logo laconico ma sofisticato. Due segni di spunta triangolari posti in diagonale e rivolti al centro, che formano una stella a quattro punte, sono eseguiti in argento sfumato chiaro con una superficie opaca. Gli elementi hanno qualcosa di futuristico in loro, come se fossero stati portati via da un’astronave e posizionati sul cofano di un’auto.

Scania (1911 – Oggi)

logo Scania

Scania è una delle più antiche e grandi aziende automobilistiche svedesi, specializzata nella produzione di autocarri e autobus grandi e pesanti. Sebbene ci sia stato un breve periodo, l’azienda ha provato a sperimentare la produzione di berline, ma è finita abbastanza velocemente. Scania una volta faceva parte del gruppo Saab Scania, quindi il suo logo è strettamente associato a quello Saab. Il badge ridisegnato mantiene ancora l’iconica tavolozza dei colori blu e rosso e l’immagine di un grifone con la sua lingua di fiamma. Sebbene tutti gli elementi siano stati rafforzati e al badge siano state aggiunte più sfumature d’argento.

Koenigsegg (1994 – Oggi)

Koenigsegg Logo

Koenigsegg è un produttore svedese di auto sportive esclusive. È stata fondata nel 1994 e prende il nome dal suo fondatore. L’azienda prende giustamente il suo posto nell’elenco delle case automobilistiche più costose. Dal giorno della creazione dell’azienda, il marchio ha utilizzato un solo logo: uno stemma triangolare luminoso con un motivo a rombi gialli e rossi su di esso. E solo la parte superiore dello stemma è dipinta di blu, con un delicato simbolo dorato in cima. Lo stemma è solitamente posto sopra lettere nere in grassetto in un carattere geometrico personalizzato con angoli sfumati, con le code delle tre “G” che interrompono la spessa sottolineatura nera del logotipo.

Lynk & Co (2016 – Oggi)

LynkCo logo

Il marchio Lynk & Co, che ha iniziato la sua storia nell’autunno del 2016, è il risultato di una collaborazione svedese-cinese. Il marchio è sviluppato dalla cinese Geely e dalla svedese Volvo Cars (che è anche di proprietà di Geely). L’identità visiva di Lynk&Co sembra l’emblema di un marchio di moda super elegante: si basa su un’iscrizione monocromatica in maiuscolo di un moderno carattere geometrico, dove mancano le barre di alcune lettere. Lo stesso è accaduto alla “O”, che ha una piccola parte ritagliata a sinistra, che crea un’interessante composizione con la vicina “C”.

Uniti (2016 – Oggi)

logo Uniti Sweden AB

Un altro marchio giovane nell’elenco delle case automobilistiche svedesi è Uniti, azienda, nata nel 2016 e specializzata nella produzione di mini auto elettriche, adatte alla guida in città. Uniti ha un’identità visiva molto interessante ed elegante: il suo logotipo nero, scritto in minuscolo su un carattere personalizzato sans-serif, ha una linea bianca ad arco che lo attraversa e taglia tutte le lettere in due parti. È come un distintivo del futuro, proprio come il prodotto che l’azienda si propone di presentare ai propri clienti.