Manchester City logoManchester City logo PNG

Il Manchester City Football Club è stato creato nel 1880 come San Marco e ha adottato il suo nome attuale nel 1894. Attualmente la sua sede è il City of Manchester Stadium, ma fino al 2003 ha giocato a Maine Road.

Significato e storia

storia del logo Manchester City

Il leggendario Manchester City FC fu fondato nel 1880 come la squadra di calcio di San Marco e fu ribattezzato solo nel 1894, quindi la versione iniziale del logo del famoso FC fu progettata per la squadra con un altro nome. Sebbene a partire dal 1894, il club costruisse la sua identità visiva esclusivamente attorno allo storico stemma della città di Manchester.

1880 – 1894

Manchester City logo 1880

 

L’insegna del St. Mark’s FC era composta da una pesante cornice circolare monocromatica con stemma largo, formata da un doppio contorno bianco. Al centro dell’emblema c’era una croce bianca in grassetto posta sul nero e che creava un forte contrasto. Tra due cerchi del contorno del distintivo, era situato il marchio verbale bianco: “St. Mark’s West Gordon “in tutte le maiuscole di un semplice carattere sans-serif era scritto attorno al bordo del logo, dimezzato in due parti dal segno della data” 1880 “.

1894 – 2011

Manchester City logo 1894

 

Dopo l’organizzazione del Manchester City FC, il club ha adottato uno stemma ufficiale del Manchester come logo principale. E questa straordinaria immagine araldica è stata utilizzata fino all’inizio degli anni 2010, essendo l’insegna principale o aggiuntiva.

Lo stemma era composto da uno scudo arancione con tre linee oblique gialle su di esso. La parte superiore dello scudo raffigura un clipper posto su uno sfondo bianco e blu. Lo scudo si trova sull’erba verde ed è circondato da animali: un cervo bianco a sinistra e un leone d’oro a destra, implementato da sinuose vignette arancioni e gialle in alto e un globo nella tavolozza blu pallido e rosa.

Anni ’60

Manchester City logo 1960

 

L’edizione semplificata del logo araldico è stata introdotta negli anni ’60. Lo scudo arancione e giallo era posto su uno sfondo azzurro e circondato da una spessa cornice circolare bianca e nera con un’iscrizione sans-serif nera attorno al bordo. Anche il clipper su questo emblema è stato eseguito in giallo e posizionato su uno sfondo bianco e arancione.

1970 – 1972

Manchester City logo 1970

 

Nel 1979 il logo fu nuovamente ridisegnato. Tutti i motivi sono stati modificati e la tavolozza dei colori è stata spostata su una più entusiasmante, rendendo l’inquadratura blu chiaro e il marchio – oro in un contorno nero. Per quanto riguarda la parte principale delle insegne, lo scudo, è stato modernizzato, e ora le linee erano più audaci ed equilibrate, così come il clipper, messo su uno sfondo bianco con linee gialle ondulate.

1972 – 1976

 

Manchester City logo

Una rosa rossa apparve sullo scudo nel 1972, sostituendo le linee diagonali. Ora lo scudo, delineato in oro, era posizionato su uno sfondo azzurro e presentava un grassetto sans-serif in un carattere moderno e massiccio attorno al perimetro della cornice bianca. Anche il clipper giallo era posto su uno sfondo blu, che sembrava tenero ed elegante.

1981 – 1997

Manchester City logo 1981

I toni del logo sono stati arricchiti nel 1981. Lo scudo ha acquisito sfumature sfumate di blu e bianco, che hanno aggiunto volume e stile allo stemma, e lo sfondo del cerchio interno è diventato un po ‘più luminoso rispetto alla versione precedente. Il marchio e un punto nero pieno nella parte inferiore della cornice sono rimasti inalterati.

1997 – 2016

Manchester City logo

Il club decide di cambiare nuovamente il suo logo nel 1997. Era un nuovo concetto, adottato dalla squadra, che rimase con loro per quasi vent’anni e si presume sia uno dei loro loghi più noti.

Lo scudo blu con tre diagonali bianche era posto sul corpo dell’aquila reale, che aveva la testa girata a sinistra. Sopra l’aquila c’erano tre stelle d’oro a cinque punte, collocate per celebrare le vincite e i trofei del club. Sotto lo scudo è stato posto un nastro bianco ricurvo con il motto del club, dove era scritta in nero la “Superbia In Proelio” in corsivo vecchio stile.

Per quanto riguarda lo stemma stesso, ha mantenuto i suoi elementi principali: strisce e un clipper, ma ora erano separati da una linea nera in grassetto con “M. C. F. C. ” Abbreviazione in serif d’oro su di essa.

2016 – Oggi

Manchester City logo

Nel 2016 il Manchester City decide di tornare alla versione degli anni ’90, restituendo lo scudetto tondo e una rosa rossa. Lo scudo con un doppio contorno blu e oro mostrava il clipper in oro sfumato e una rosa rossa su uno sfondo a strisce blu. Il marchio in blu reale è posizionato attorno al bordo della cornice circolare, eseguita in un moderno e solido carattere sans-serif. Il contrassegno della data “1894” è posizionato orizzontalmente sulla cornice, utilizzando una tonalità blu chiaro.

Nel 1976 il logo fu sostituito da uno completamente nuovo. Presentava una capra e un leone in una corona rossa accanto a una forma di scudo. Sotto, si può leggere il seguente motto: “Concilio et labore”. Tuttavia, è stato utilizzato solo per cinque anni e nel 1981 la squadra è tornata al suo logo precedente.

Emblema attuale

Lo stemma del 1997 ha ricevuto molte critiche dai tifosi della squadra, quindi è stato naturale che il club lo avesse cambiato meno di 10 anni dopo la sua introduzione. Poco prima della creazione del nuovo logo, il club ha avuto consultazioni con i propri fan su come dovrebbe essere.

L’attuale logo è stato svelato alla fine del 2015. In effetti, assomiglia di più a quelli più vecchi rispetto al logo del 1997. Ancora una volta, vediamo la familiare forma rotonda. L’immagine in qualche modo ricorda i loghi di altri club appartenenti al City Football Group. All’interno c’è uno scudo, dove sono collocate una nave d’oro e la rosa rossa del Lancashire.

Font

Il carattere sans-serif con tutte le maiuscole utilizzato nell’attuale versione del logo del Manchester City sembra chiaro e minimalista.

Colore

I colori di casa della squadra sono l’azzurro (spesso indicato come azzurro) e il bianco. Possiamo anche sottolineare che la tavolozza dei colori della divisa da trasferta è diversa e include il marrone o una combinazione di rosso e nero. Non ci sono informazioni su quando e come sono stati scelti questi colori. L’unica cosa chiara è che il blu è stato utilizzato negli abiti dei calciatori dal 1892 o prima.