DeviantArt logoDeviantArt logo PNG

Il logo della comunità artistica online DeviantArt ha subito oltre dieci aggiornamenti nel corso dei suoi due decenni di storia.
Il sito web che includeva varie forme di opere d’arte, videografia e fotografia è stato attivato nell’estate del 2000. Le opere d’arte presentate su di esso sono state organizzate in una struttura a categorie. Lo stesso approccio è stato utilizzato da allora.

Storia del logo DeviantART

storia DeviantArt logo

2000
DeviantArt logo 2000

Il logo originale di DeviantArt mostrava il nome del sito Web in lettere giocose. I glifi danzanti variavano notevolmente nelle dimensioni. Ad esempio, la “t” finale è apparsa due o tre volte più grande della minuscola “r” accanto.
C’era anche un intricato motivo circolare sullo sfondo, che sembrava combinare una serratura a combinazione sicura e un bersaglio.

2000 – 2001 (versione alternativa)
DeviantArt logo 20002

Qui puoi vedere una versione più semplice e leggibile che include solo il nome del sito web. Le lettere avevano la stessa altezza, anche se erano ancora piuttosto insolite.

2001 – 2002
DeviantArt logo 2001

La scritta “com” era sparita. Sulla sinistra è apparso un monogramma stilizzato “da”. È stata la firma del marchio per circa tredici anni.

2002 – 2003
DeviantArt logo 2002

La scritta divenne più grande e più prominente, mentre la firma “da” era più una filigrana ora.

2003 – 2005
DeviantArt logo 200

È stato utilizzato un tipo più semplice, più leggero e meglio leggibile. La scritta “deviant” è stata data in glifi minuscoli, mentre la “ART” è stata scritta in maiuscolo.

2005 – 2006
DeviantArt logo 2005

La versione 4 del sito mostrava un marchio denominativo, in cui i personaggi erano posizionati più vicini l’uno all’altro.

2006 – 2008
DeviantArt logo 2006

Le lettere ora erano bianche su uno sfondo scuro.

2008 – 2010
DeviantArt logo 2008

Nella versione 5 del sito, il marchio denominativo era abbinato alla firma “da”.

2010 – 2014
DeviantArt logo 2010

Il monogramma era ora di una tinta verde più calda. È stato messo all’interno di una scatola. Il nome del marchio combinava due caratteri tipografici, un carattere minuscolo con estremità arrotondate per “deviant” e un carattere maiuscolo e grassetto per “art”.

2014 – 2019
DeviantArt logo 2014

Questo è quando è iniziata una nuova era nella storia del logo DeviantArt. Il rilascio della nuova brand identity, avvenuto il 4 dicembre 2014, è stato seguito dall’introduzione di un’app mobile ufficiale sia su iOS che su Android.
Fu allora che l’azienda si liberò del monogramma “da” sostituendolo con un simbolo astratto verde. Potrebbe essere descritto come una barra diagonale con due barre orizzontali più piccole.
Il marchio accanto mostrava una versione personalizzata di Calibre, un font sviluppato dalla Klim Type Foundry. Piccole parti sono state tagliate dalla “D” iniziale e dalle “T” finali. Di conseguenza, i lati delle lettere erano inclinati con la stessa angolazione del simbolo verde. Oltre a creare una rima visiva tra il simbolo e il marchio denominativo, questo approccio aggiungeva anche un’impressione particolare. Come se stessi guardando il marchio attraverso un buco.
Secondo Angelo Sotira, amministratore delegato del marchio, il logo aggiornato non doveva “competere o stare al passo” con le identità del marchio di altre aziende, ma “raccontare la nostra storia e mostrare la nostra arte e i nostri artisti”.
Il logo è stato sviluppato da Moving Brands, un’agenzia di design fondata a Londra nel 1998.

2019 – Oggi
DeviantArt logo

Il verde brillante e saturo è stato sostituito da una tonalità di menta più morbida e chiara. A parte questo, il design è rimasto invariato. L’aggiornamento fa eco alla variazione “Eclipse” del sito web.
Sulla favicon, il simbolo è riportato all’interno di un riquadro nero.

Font

La tipografia sui primi loghi era anche la più selvaggia. Lo stile unico delle lettere ha spesso danneggiato la leggibilità.
Il logo DeviantArt del 2002 è stato un notevole passo avanti verso la leggibilità. Nella versione del 2003, l’azienda ha sacrificato la tipografia unica per la leggibilità. Eppure, in ciascuno dei seguenti loghi, il carattere altamente leggibile (e generico) è stato arricchito con un sottile tocco di unicità, che lo ha fatto risaltare.

Colore

Le versioni precedenti erano dominate dalla tavolozza grigiastra. Dal 2010, il logo ha un elemento verde più luminoso e più pronunciato. Dal 2014 è stato abbinato a lettere nere.