Crayola LogoCrayola Logo PNG

Il logo del produttore statunitense di forniture per l’arte Crayola ha uno stato d’animo positivo e artistico. Il design ha subito oltre dieci revisioni complete dal 1903.

Significato e storia

storia Crayola Logo

1903 – 1928
Crayola Logo 1903

L’azienda è stata fondata nel 1885. Nel 1903 utilizzava già un logo intricato con molti dettagli decorativi. La “c” era quasi persa (sembrava parte del telaio), il che ha fatto supporre che il nome del marchio fosse “Rayola”.
Anche ora, l’azienda utilizza ancora il design come logo secondario.

1928 – 1930
Crayola Logo 1928

Il nuovo logo Crayola era di gran lunga meglio leggibile grazie a un tipo con lettere di altezza e larghezza singole. Non sembrava anche disordinato, poiché l’intricata cornice scompariva.

1930 – 1941
Crayola Logo 1930

L’elegante tipo serif è stato sostituito da un sans pesante e diretto. Le lettere ora erano rosse.

1939 – 1944
Crayola Logo 1939

I glifi divennero leggermente più piatti e più larghi. Il tema artistico era enfatizzato dalle lettere leggermente irregolari e “danzanti”.

1941 – 1945
Crayola Logo 1941

Le lettere si fecero più “serie” e più audaci. Ora erano rosso scuro su sfondo giallo.

1944 – 1967
Crayola Logo 1944

Il marchio ha perso un po’ di peso ed è diventato più piatto. La scritta divenne chiara, mentre lo sfondo divenne scuro.

1967 – 1983
Crayola Logo 1967

Il logo Crayola ha adottato una tavolozza completamente nuova, con le lettere verdi su sfondo giallo.
Il tipo era un altro. Innanzitutto, i glifi sono diventati più eleganti, con le loro curve e le diverse larghezze dei tratti. Inoltre, la scritta “rayola” era minuscola.

1972 – 1997
Crayola Logo 1972

È stato adottato un semplice schema di colori in bianco e nero. Il tipo era più audace (Futura Bold). Questo marchio era più facile da riprodurre su varie superfici.

1997 – Oggi
Crayola Logo 1997

Il design ha adottato uno stato d’animo ottimista e artistico. Il marchio ora era verde scuro con sfumature e sfumature che aggiungevano volume. Un tratto color arcobaleno in basso incarnava lo spirito artistico del marchio.

2002 – Oggi
Crayola Logo 2002

I pesanti glifi rettangolari furono sostituiti da un tipo elegante con diverse larghezze dei tratti (Cronos Bold). Il verde si fece più scuro e più serio. Anche le simpatiche “sfumature” paffute e il colore giallo non potevano restituire il tocco felice del design precedente. Ciò era probabilmente dovuto alle tonalità scure.

2006 – Oggi

Crayola Logo
Questo, al contrario, è sia amichevole che ottimista.
Per uno, la combinazione di giallo e verde è diventata più chiara e luminosa. Nuovi colori (arcobaleno) sono stati aggiunti come simbolo delle infinite possibilità creative offerte dai prodotti del marchio.
Inoltre, un volto sorridente è stato utilizzato come sfondo. Era leggermente inclinato (come se stesse rotolando). La tipografia è rimasta invariata, ma non sembrava in alcun modo “seria”.

Font

I primi loghi presentavano caratteri tipografici serif, mentre, nel 1930, iniziò l’era dei caratteri sans serif. Il tipo attuale (Cronos Bold) sembra grassoccio e arrotondato, il che crea un’impressione amichevole.

Colori

Il giallo e il verde sono stati presenti nel logo Crayola, in una forma o nell’altra, per gran parte della sua storia. Eppure, l’azienda ha sperimentato molto con la tavolozza, cambiando le tonalità e le proporzioni, oltre ad aggiungere vari altri colori.