Budweiser logo

BUDWEISER logo PNG

Budweiser è il marchio di una birra chiara americana, oggi prodotta da AB InBev. La birra chiara fu introdotta per la prima volta nel 1876 e divenne incredibilmente popolare negli Stati Uniti. Oggi la famosa birra viene distribuita in tutto il mondo, essendo uno dei marchi leader a livello mondiale nel suo segmento.

Significato e storia

storia del logo Budweiser

Conosciuto come The King of Beers, Budweiser ha un logo straordinario e immediatamente riconoscibile, che ha subito molte riprogettazioni durante la storia del marchio. La sua brillante tavolozza di colori e la forma tagliente minimalista lo rendono decente e moderno su qualsiasi sfondo.

Le prime tre versioni del famoso logo della birra erano molto ornate, basate sui sigilli e sullo stemma, con molte scritte aggiuntive. Ma nel 1952 l’azienda iniziò a renderlo più minimalista e audace, al fine di soddisfare i gusti del pubblico giovane e il progresso complessivo.

1876 – 1910

Il primissimo logo Budweiser era composto da un badge rettangolare con caratteri corsivi, dove la “Budweiser Lager Beer” era posta sulla riga superiore e presentava la dimensione più grande. Lo stemma rosso decorato si trovava sopra il rettangolo e da esso uscivano due larghi nastri. Era un elegante e tradizionale per il suo cartellino del tempo.

1910 – 1945

Nel 1910 la tavolozza dei colori fu cambiata in rosso, blu e bianco, dove il grassetto corsivo su uno sfondo bianco era posto all’interno di un rettangolo rosso scarlatto con lo stemma e i nastri nella parte superiore.

1945 – 1987

L’etichetta aveva contorni più raffinati nel 1945 e il rettangolo era ora orientato verticalmente. L’iscrizione era ora in un modesto carattere serif, con caratteri aggiuntivi in ​​un corsivo sottile e sottile con curve e vignette.

1952 – 1957

La riprogettazione del 1952 ha portato il minimalismo moderno all’identità visiva della birra. Il wordmark in grassetto bianco è stato inserito in una figura geometrica astratta rossa con uno spesso contorno nero. Il sigillo Anheuser-Busch in sottili linee bianche era posto sopra il marchio, mentre lo slogan “King of Beers” in tutte le maiuscole era sotto l’iscrizione principale.

1957 – 1961

L’iconico papillon rosso è apparso per la prima volta nel 1957. Era posizionato all’interno di un rettangolo bianco con triangoli gialli e verdi. Il wordmark era ancora in bianco ma ingrandito rispetto alla versione precedente, e il simbolo Anheuser-Busch era ora eseguito in rosso e posto su una parte bianca del logo.

1961 – 1963

La versione del 1961 presentava un papillon rosso con il marchio bianco, posto su uno sfondo bianco con cinque sottili contorni a forma di uovo in blu e oro. Era un logo leggero e giocoso, che rimase in azienda solo per due anni.

1963 – 1968

Per i successivi cinque anni, a partire dal 1963, l’azienda utilizza un’unica scritta, priva di grafica. Le lettere sbucciate sono scritte in un carattere serif in grassetto e presentano tre diversi colori: rosso, viola e verde. Il logo sembra unico e amichevole, evocando un senso di creatività e un’atmosfera accogliente.

1968 – 1987

Il papillon fu riportato nel 1968 e rimase per altri vent’anni. Era un logo pulito e minimalista, con un semplice wordmark bianco su sfondo rosso. Nient’altro, niente cornici, contorni o scritte aggiuntive.

1987 – 1994

Nel 1987 il papillon è stato affinato, assumendo una sottile ombra nera. La sua parte sinistra è ora notevolmente più piccola di quella destra. Per quanto riguarda l’iscrizione, ora ha anche una sottile ombra nera e le lettere serif sono in corsivo, a indicare progresso ed eleganza.

1994 – 1999

Il design piatto è tornato nel 1994. Niente ombre, niente contorni, solo un fiocco rosso e un segno bianco. L’unico extra di questa versione era “Biere. Slogan “Beer” scritto in maiuscolo rosso sotto l’emblema.

1996 – 1999

Un emblema completamente nuovo è stato progettato nel 1996 ma è rimasto in azienda solo per tre anni. Era un rettangolo rosso con un contorno nero. Il logo somigliava a un distintivo dell’aviazione.

L’iscrizione bianca è stata eseguita in un carattere serif corsivo extra-grassetto con l’estremità arrotondata della lettera “R”. È stato un breve esperimento e nel 1999 l’azienda torna a un iconico papillon.

1999 – 2016

Durante il periodo di 17 anni, il marchio ridisegna alcune volte il suo logo, ma tutte le versioni hanno molte cose in comune. Sono tutti composti da un papillon rosso con un’iscrizione corsiva bianca e sopra una corona d’oro. Nella prima versione, il contorno era rosso, che è stato cambiato in bianco nel 2011.

2016 – Oggi

Budweiser logo

L’attuale logo Budweiser è una versione semplificata del precedente. Il design piatto a due colori non ha dettagli aggiuntivi, solo lo sfondo rosso e la scritta bianca. Sembra elegante, professionale e molto moderno, nonostante l’uso di un carattere tipografico vecchio stile.