Nella maggior parte dei casi, le modifiche del logo Big Ten sono state collegate al numero variabile delle scuole partecipanti.

Logo di significato e storia

Prima degli anni ’90, la Big Ten Conference utilizzava un logotipo circolare. I nomi delle scuole partecipanti formavano un cerchio che, a sua volta, era posto all’interno di una cornice circolare rossa. Al centro, c’era la mappa che mostrava dove si trovavano le squadre e la scritta “Big Ten Conference”.

Simbolo

Quando lo Stato della Pennsylvania divenne uno dei membri, il numero di scuole raggiunse le 11. Tuttavia, il nome dell’organizzazione rimase invariato. Al contrario, il logotipo è stato modificato per includere il numero undici nello spazio negativo del segno denominativo.

L’emblema del 2010

Nel 2010, un altro membro, l’Università del Nebraska, apparve nell’elenco, il che rese il logotipo precedente irrilevante. Invece, la consulenza internazionale di design Pentagram ha sviluppato un nuovo emblema. Il marchio denominativo è stato progettato in modo tale che sia possibile visualizzare “BIG” e “10”, in quanto è presente un “10” incorporato nella parola “BIG”. Questo effetto è possibile grazie alla forma della lettera “I”, che ricorda il numero “1”, e alla lettera “G”, che è quasi chiusa e quindi assomiglia a “0”.

Font

Il marchio denominativo Big Ten Conference presenta lettere personalizzate. È perfettamente naturale, tenendo conto della necessità di incorporare il numero “10” nel logo.

Colore

I due colori dominanti del logo Big Ten sono nero e azzurro, mentre il bianco fa da sfondo.