Bandai logoBandai logo PNG

Bandai Co. è un’azienda di giocattoli con sede a Taitō, Tokyo, Giappone. In precedenza, ha avuto molto successo come azienda di videogiochi. Diverse società del gruppo ex Bandai sono note per i loro programmi anime e tokusatsu.

Significato e storia

storia Bandai logo


La storia del marchio può essere fatta risalire al 1947, quando Naoharu Yamashina iniziò a lavorare per un grossista di tessuti. Alla fine, Yamashina e sua moglie riuscirono a creare una modesta divisione di distribuzione di giocattoli come parte dell’attività tessile.
Nell’estate del 1950, la divisione dei giocattoli fu scorporata come società indipendente chiamata Bandai-ya.

1950 – 1961
Bandai logo 1950

Sebbene il logo Bandai originale fosse incentrato su una rappresentazione stilizzata di un giocattolo, aveva qualcosa di sinistro. Era come quando il tema del giocattolo è usato nei film dell’orrore. L’effetto derivava in parte dal colore rosso, il colore del sangue, e in parte dal fatto che tutte le parti del giocattolo erano separate l’una dall’altra.
Inoltre, la creatura aveva occhi enormi, come se fosse stata spaventata. Inoltre, le parti del giocattolo erano piuttosto diverse l’una dall’altra, quindi sembrava che il “giocattolo” fosse una sorta di Frankenstein (confronta, ad esempio, la testa circolare e le braccia arrotondate con gli angoli rigorosi del corpo esagonale) .

1961 – 1978
Bandai logo 1961

Il logo è diventato più armonioso sotto molti aspetti, ma ha conservato il suo sinistro stile “smembrato”.
Da un lato, tutte le parti del corpo ora sembravano coerenti e proporzionate. Erano leggermente arrotondati, il che sembrava abbastanza naturale, e non c’erano angoli aspri e innaturali, come il corpo esagonale nella versione precedente.
Eppure, la testa era ancora separata dal corpo. E, come a peggiorare le cose, la scritta “Bandai” ha diviso chiaramente e senza compromessi il corpo in due parti separate.
Il colore rosso non ha migliorato le cose.

1978 – ora
Bandai logo

Per fortuna, la povera figura smembrata è scomparsa. I designer, tuttavia, hanno conservato il colore rosso originale. Inoltre, la forma delle lettere (in particolare, le “A”) è stata senza dubbio ispirata al logo del 1961. Mentre il modo in cui la barra orizzontale è unita ai lati della “A” è leggermente diverso, puoi comunque riconoscere la struttura unica e dinamica.

Font

Il logo del 1978 è per lo più tipografico (ad eccezione del riquadro rosso sullo sfondo), quindi la scelta del carattere diventa più importante rispetto a un tipico logo con emblema. Il carattere è pulito e leggibile. Sarebbe sembrato generico se non fosse per le “A” riconoscibili.

Colori

Il colore rosso, che è stato il colore principale del logo Bandai sin dal suo debutto, è immensamente popolare nel design del logo. Mentre nelle versioni precedenti aggiungeva un tocco inquietante, la versione del 1978 sembra abbastanza normale. Puoi anche imbatterti in una variante blu o in bianco e nero.