Apink LogoApink Logo PNG

Le Apink sono un gruppo femminile sudcoreano, che ha debuttato nell’aprile 2011.

Significato e storia

storia Apink Logo
Il primo extended play Seven Springs of Apink pubblicato nella primavera del 2011 presentava già il loro primo logo “nero”.

Vecchio logo (2011)
Apink Logo 2011

Presentava il nome del gruppo composto da due glifi. Il primo glifo era formato dalle lettere interlacciate (o sovrapposte) “A” e “P”, mentre il secondo glifo era una combinazione di “I”, “N” e “K”. In che modo i designer hanno unito le lettere all’interno di un singolo glifo? La decisione è stata piuttosto semplice: le lettere condividevano una delle loro linee verticali. Ad esempio, il lato destro della “A” formava anche la linea sinistra della “P”, mentre la linea sinistra della “N” formava anche la “I”.

Il logo aveva un ritmo visivo dovuto alle curve simili della lettera iniziale, la “A”, e della lettera finale, la “R”. L’unico elemento rosa, il “punto” di diamante sopra la “I” formava il centro, implicando una sorta di simmetria. Tutto ciò ha reso il design elegante e memorabile.

Sul lato negativo, lo stile intricato ha peggiorato la leggibilità. Difficilmente avresti capito il nome della band a meno che tu non lo conoscessi già. Inoltre, i molteplici angoli acuti non sembravano delicati e femminili come i membri dei gruppi.

Puoi individuare questa versione del logo sulle copertine dei loro LP e album (Snow Pink del 2011, per esempio), mentre molte altre uscite non lo includevano (il loro album in studio di debutto Une Année del 2012 e il loro terzo mini-album Secret Garden del 2013, per citarne solo due).

Emblema attuale (dal 2014)
Apink Logo

Il logo esiste in almeno due versioni, una completa e una corta.

Il logo completo include il nome della band posto all’interno di un cuore stilizzato. Nella versione breve, il cuore non viene utilizzato.

Il design aggiornato perde la simmetria e il ritmo del suo predecessore. In cambio, ottiene uno stile tenero e inconfondibilmente femminile. Lo puoi sentire nelle morbide curve dei glifi, nel colore rosa tenue, per non parlare della forma a cuore. Il marchio sembra essere stato formato da un nastro, che rafforza solo il dolce stile femminile.

Inoltre, c’è un tocco provocatorio, che appare a causa dell’aspetto della “k” (è simile a un fiocco e ti tenta di slegarlo).

Sebbene la leggibilità di questa versione sia molto migliore di quella del suo predecessore, il glifo “k” sembra ancora più simile a una “x”. In altre parole, non riesci ancora a capire il nome del gruppo dal suo logo, a meno che tu non lo sappia già.

Alcune delle uscite in cui il logo Apink “nastro” può essere visto sulla copertina includono il loro secondo album in studio full-length Pink Memory, l’album di debutto giapponese Pink Season, i mini-album Pink Luv (2015) e Pink Up (2017), per citarne solo alcuni.