Il logo originale A. Lange e Sohne aveva una moltitudine di dettagli intricati ed era piuttosto complicato.

Logo di significato e storia

Tanto per cominciare, c’era molto testo. Le lettere utilizzate per il marchio e la parola “Glashutte” avevano “sfumature” che creano un effetto 3D. Eppure, le due righe non usavano esattamente lo stesso tipo, la prima riga aveva lettere nere, mentre la terza riga presentava lettere bianche con contorni neri. Inoltre, potresti vedere le parole “Uhrenfabrikanten” e “in Sachsen” (in lettere più piccole). Entrambi sono stati disegnati in uno stile simile, anche se in realtà una stessa lettera (“a”, per esempio) sembrava diversa ogni volta che veniva usata.

Apparentemente, il marchio denominativo non era basato su un carattere già pronto, ma era disegnato a mano. Inoltre, il logo originale conteneva elaborati fronzoli.

Esiste ogni possibilità che l’unica persona che adorasse l’intricato emblema fosse il fondatore, Ferdinand Adolph Lange, come quando quando passò la compagnia ai suoi figli alla fine del 1870, l’emblema divenne molto più semplice.

Ora, le linee curve attorno al segno denominativo non erano così elaborate. La versione seguente, adottata dal 1900, era ancora più semplice. Questa volta, la scritta è stata ridotta a due linee orizzontali (A. Lange e Sohne ”e“ Glashutte ”).

Il marchio cessò di funzionare nel 1948, ma tornò in vita nel 1990. Sull’attuale logo A. Lange e Sohne, il nome del marchio forma un arco sopra il nome della città in cui l’azienda ha sede.

Colori

La combinazione originale di nero e grigio chiaro o oro fu sostituita dal nero su sfondo bianco negli anni ’70 del XIX secolo.